Fondazione Comunità Salernitana Onlus: Da Antonio Genovesi al Secondo Welfare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Continuano gli eventi promossi dalla Fondazione della Comunità Salernitana Onlus: il prossimo 21 marzo, in partnership con il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Salerno, infatti si terrà un convegno dal titolo “Da Antonio Genovesi al Secondo Welfare”, ospiti proprio del salone Antonio Genovesi della Camera di Commercio di Salerno. Il tema centrale di queste iniziative è come sempre la comunità ed in particolare i lavori del convegno si incentrano sul senso e sullo sviluppo del welfare, soprattutto dal punto di vista del contributo di innovazione sociale e di partecipazione attiva che caratterizzano i nostri tempi.

Dopo i saluti iniziali dei rappresentanti dei partner di questa iniziativa: Andrea Prete, Presidente della Camera di Commercio di Salerno, Antonia Autuori, Presidente della Fondazione della Comunità Salernitana Onlus, Angela Pisacane, Presidente Comitato per l’Imprenditoria Femminile, verrà presentato, da Lorenzo Bandera (ricercatore di Secondo Welfare), il Terzo Rapporto  sul Secondo Welfare in Italia 2017.

Questo Terzo Rapporto, in particolare, “affronta alcuni temi centrali per comprendere l’evoluzione del secondo welfare nel nostro Paese – come l’innovazione sociale, l’empowerment dei destinatari degli interventi, l’interazione con il Pubblico e l’attivismo “dal basso” – e approfondisce buone prassi, progetti e strategie delle tante realtà che sono parte integrante del secondo welfare. I capitoli del documento spaziano dalle imprese che implementano piani di welfare aziendale allo sviluppo della bilateralità, dalle forme di contrasto alla povertà messe in campo dalle Fondazioni di origine bancaria al ruolo delle Fondazioni di partecipazione per il “dopo di noi”, dalle Youth Bank alle Fondazioni comunitarie nate nel Mezzogiorno, passando per il ruolo sempre più importante del mondo assicurativo, il contributo delle Fondazioni d’impresa all’evoluzione della filantropia istituzionale, fino alle nuove misure di contrasto all’indigenza.”

Il Rapporto sarà commentato da Paolo Venturi, Direttore di AICCON – Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit.

Seguirà una tavola rotonda, dove si partirà proprio dalla rivoluzione dell’economia sociale teorizzata da Antonio Genovesi per arrivare al ruolo che oggi svolgono le fondazioni di comunità per lo sviluppo del welfare, a cura di Rossella Trapanese e con il contributo di Carola Carazzone, Giuseppe Acocella, Adalgiso Amendola, Maria Patrizia Stasi.

Siamo sicuri che questo seminario possa rappresentare per le imprese un’opportunità di affrontare nuove tematicheche possono generare sinergie  – tra la Fondazione e il Cif -che partendo da percorsi comuni mettano al centro il pensiero di Antonio Genovesi che già più di due secoli fa parlava di economia civile.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.