I fatti del giorno: mercoledì 21 marzo 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
FACEBOOK: RACCOLTA DATI PARTI’ DA EX STRATEGA TRUMP, BANNON
SOCIETA’ AL CONTRATTACCO, ‘INDIGNATI, SIAMO STATI INGANNATI’

Il programma per la raccolta di dati su Facebook fu avviato
dalla Cambridge Analytica sotto la supervisione di Steve Bannon,
l’ex stratega di Donald Trump. Lo ha detto al Washington Post
Chris Wylie, la ‘talpa’ che ha rivelato lo scandalo dei dati
personali degli utenti dei social utilizzati per scopi politici.
Bannon avrebbe voluto testare su milioni di profili facebook
l’efficacia dei messaggi populisti lanciati durante la campagna
elettorale di Trump. “L’intera società è indignata, siamo stati
ingannati”, fa sapere la società, negando responsabilità dirette
e promettendo indagini accurate e soluzioni sempre più efficaci
a tutela della privacy. Londra, Washington, Bruxelles e
l’italiana Agcom chiedono a Zuckerberg spiegazioni su quanto
accaduto.
—.

M5S-CENTRODESTRA, SI TRATTA SUI PRESIDENTI DELLE CAMERE
PER GOVERNO SI PRENDE TEMPO. OGGI INCONTRO SALVINI-ALLEATI

Oggi il vertice del centrodestra, convocato per la tarda
mattinata a Palazzo Grazioli. L’ obiettivo di Cinquestelle e
Lega è quello di arrivare entro sabato a eleggere i presidenti
delle Camere, ma nella coalizione di Salvini, Berlusconi e
Meloni sembra laborioso trovare una candidatura condivisa, anche
per il peso che potrebbe avere sulla successiva formazione del
governo. Resta il veto dei pentastellati a ‘condannati e
inquisiti’, che taglia la strada a Paolo Romani, favorito di
Forza Italia. Per quanto riguarda il governo, Di Maio sottolinea
di apprezzare molto “che il Quirinale non stia mettendo fretta
alle forze politiche”.
—.

REGENI: PM ZUCCA, NOSTRI TORTURATORI A VERTICI POLIZIA
MINISTERO GIUSTIZIA ACQUISIRÀ ATTI. GENITORI, NOI ABBANDONATI

Il ministero della Giustizia acquisirà gli atti relativi alle
dichiarazioni del sostituto procuratore della corte d’Appello di
Genova Enrico Zucca a un dibattito sulla morte di Giulio Regeni
che si è tenuto oggi a Genova e nel corso del quale il pm ha
sostenuto che “i nostri torturatori sono al vertice della
polizia”. “Ci aspettavamo di più da chi ci governa – hanno
affermato nella stessa occasione i genitori del ricercatore
italiano torturato e ucciso in Egitto -; dal 14 agosto, quando
il premier Gentiloni ci ha annunciato che l’ambasciatore tornava
in Egitto, siamo stati abbandonati”.
—.

ESPLOSIONE IN PALAZZINA A CATANIA: 3 VITTIME, 2 POMPIERI
MORTO ANCHE INQUILINO APPARTAMENTO. FORSE FUGA DI GAS

Due vigili del fuoco sono morti, altri due sono in gravi
condizioni ed uno è rimasto miracolosamente illeso in seguito
all’esplosione di un appartamento nel centro storico di Catania.
Un incidente costato la vita anche all’inquilino che, secondo le
prime informazioni, aveva chiesto l’intervento dei pompieri
probabilmente per una fuga di gas all’interno della casa in cui
viveva in affitto e che aveva anche adibito ad officina per le
biciclette. La procura ha deciso di aprire un fascicolo per
chiarire le circostanze dell’ accaduto.
—.

DA G20 ALLARME SU DAZI, SERVE DIALOGO. MA TRUMP NON SI FERMA
BITCOIN +6,8% A WALL STREET. OGGI DECISIONE FED SU TASSI

Il G20 di Buenos Aires si è concluso con un appello al dialogo e
un allarme contro le guerre commerciali, ma dal documento finale
scompare ogni riferimento diretto alla lotta al protezionismo
che Donald Trump vuole attuare: dazi su acciaio e alluminio e
misure ad hoc contro la Cina. E a nulla sono valse le
dichiarazioni concilianti di Pechino. Al G20 si è parlato anche
di politiche finanziarie in attesa delle decisioni della Fed sui
tassi, da cui ci si attende un rialzo. “Una veloce stretta
monetaria è un rischio per la crescita globale”, secondo il G20.
Intanto il Bitcoin corre e sale del 6,8% a Wall Street dopo la
decisione del Gruppo di non imporre norme sui cripto asset.
—.

AMAZON SUPERA GOOGLE,È SECONDA SOCIETÀ CHE VALE DI PIÙ
APPLE RESTA IN TESTA CON LA MAGGIORE CAPITALIZZAZIONE

Amazon supera Google: è la seconda società quotata che vale di
più per capitalizzazione. I titoli della società sono saliti del
2,7% alla chiusura di Wall Street, per una valutazione di
mercato di 768 miliardi di dollari. Apple resta la società con
maggiore capitalizzazione, ma se Amazon continuerà a registrare
i tassi di crescita dell’ultimo anno la brucerà sul tempo,
raggiungendo quota 1.000 miliardi alla fine di agosto, una
settimana prima di Cupertino. Grazie alla corsa di Amazon, Jeff
Bezos ha strappato a Bill Gates il primato di più ricco del
mondo.
—.

INIZIO DI PRIMAVERA CON PIOGGE E TEMPERATURE INVERNALI
TREGUA MALTEMPO A NORD, A ROMA TEVERE SOTTO OSSERVAZIONE

Il maltempo si sposta al Centrosud a seguito dell’arrivo di una
nuova perturbazione dal Nord Europa che spinge in giù le
temperature anche di 10 gradi, con neve fino in collina. Piogge
e rovesci sono previsti in particolare sul medio versante
adriatico e il Sud, con locali temporali e grandinate.
Precipitazioni sono previste anche sulle centrali tirreniche. A
Roma il Tevere è sotto osservazione. A Livorno scuole chiuse per
vento forte. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.