Salernitana-Novara: il piano partita di Mister Colantuono

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Fermare Puscas (7 gol nelle 8 gare disputate da quando si è trasferito dal Benevento al Novara), evitare di concedere calci piazzati allo specialista Sansone, prestare attenzione nel gioco aereo (in particolare all’ex Sciaudone e a Maniero, qualora venisse chiamato in causa) ma anche agli inserimenti senza palla dei centrocampisti (Moscati ha già segnato 4 reti), sfruttare appieno i limiti difensivi e le assenze con cui dovrà fare i conti mister Di Carlo. La Salernitana ha chiaro il piano partita da rispettare per domenica pomeriggio.

Quello con i piemontesi è un autentico scontro salvezza e, avendo la possibilità di giocarlo tra le mura amiche, non deve topparlo assolutamente. Gli ospiti, che hanno 3 punti in classifica in meno rispetto ai padroni di casa, si presenteranno all’Arechi con il 4-4-2, marchio di fabbrica del nuovo allenatore, subentrato lo scorso 5 febbraio ad Eugenio Corini. I granata risponderanno con il 4-3-3 che dall’inizio del mese di marzo è uno dei segreti della rinascita della squadra di Colantuono. Il tecnico di Ostia è intenzionato a proseguire lungo il solco della continuità tracciato nelle ultime tre gare (chiuse con 2 vittorie ed un pareggio).

Per quanto riguarda l’undici titolare che verrà opposto al Novara, la novità principale dovrebbe essere rappresentata dal ritorno di Schiavi: il metelliano dovrebbe essere preferito a Monaco e dovrebbe tornare a far coppia al centro con Tuia. Davanti a Radunovic, che rientrerà sabato in città e ripartirà subito dopo la sfida coi piemontesi, quindi, dovrebbero giocare Casasola, Tuia, Schiavi e Pucino, con i vari Vitale, Mantovani, Popescu e lo stesso Monaco in panchina. A centrocampo ed in attacco Colantuono potrebbe confermare in blocco gli interpreti scesi in campo a Frosinone. Minala, Ricci e Kiyine cercheranno di far valere la superiorità numerica in mezzo al campo.

Di Roberto e Sprocati dovranno essere bravi a tenere impegnati i terzini avversari, ma anche a dare una mano in fase di non possesso. Il compito di finalizzare la manovra, ma anche di aiutare la squadra a risalire nei momenti più complicati e di dare una mano sui calci piazzati avversari, dovrebbe essere affidato ancora al volenteroso Bocalon, determinato a ritrovare pure la via del gol. Rossi dovrebbe partire dalla panchina, ma potrebbe cominciare a riassaporare il campo nel corso della ripresa. Contro il Novara mancheranno i nazionali Adamonis e Palombi e gli infortunati Akpa Akpro e Bernardini. Orlando spera di ottenere la prima convocazione stagionale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.