Salerno: al Ruggi anche la Neuropsichiatria infantile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
L’Azienda Ospedaliero Universitaria di Salerno arricchisce la sua offerta all’utenza con l’U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile, il diretta dal professor Giangennaro Coppola, Ordinario di Neuropsichiatria dell’Università di Salerno, ed ubicata presso il Plesso Ruggi di via San Leonardo, la cui inaugurazione è prevista venerdì 23 marzo alle ore 8,45.

Saranno Presenti il Direttore Generale dell’A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona dottor Giuseppe Longo, il Magnifico Rettore UNISA professor Aurelio Tommasetti, il professor Mario Capunzo, Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, il dottor Antonio Giordano, Direttore Generale Asl Salerno, il Presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno, dottor Giovanni D’Angelo e il Sindaco di Salerno Enzo Napoli.

L’UOC, oltre ad adempiere ai compiti specifici, come approfondimenti psicodiagnostici e psicometrici, valutazione disturbi del neuro sviluppo con particolare riguardo allo spettro autistico, disturbi convulsivi e studio delle epilessie con video-eeg e holter-eeg, disturbi psicopatologici dell’adolescenza e disturbi dell’apprendimento, si occuperà di un importante progetto di umanizzazione attraverso il follow-up neuropsichiatrico del neonato pretermine e del neonato a rischio di patologie del neurosviluppo.

In particolare, i neonati della TIN saranno avviati immediatamente al percorso neuropsichiatrico in modo da prevenire o ridurre i defecit neirocognitivi che spesso accompagnano tati piccoli pazienti e, al contempo, aiutando i genitori in un momento particolarmente delicato.

Subito dopo l’inaugurazione del reparto, prenderà il via, nella Sala Scozia del Plesso Ruggi, la Seconda Giornata salernitana di Neuropsichiatria infantile che quest’anno affronterà il tema “Dalla valutazione genetica ai trattamenti personalizzati nei disturbi dello spettro autistico e nell’epilessia”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Tutto molto bello ma cominciamo col far funzionare i macchinari per le diagnosi che vengono rimandate da natale

  2. Pazzesco, a che livelli siamo arrivati, malattie neuropsichiche nei neonati! Ma quando mai si sono sentite cose del genere! Nemmeno sotto le guerre c’erano tali assurdità. Pare che piú la medicina si specializza in nuove branche piú la salute tende a peggiorare. Ma andassero ad indagare su cosa mangiano continuamente questi bambini (e i genitori e le madri durante concepimento, gravidanza e allattamento) piuttosto che inventare nuovi settori su cui lucrare!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.