Scuole fatiscenti: nasce il Coordinamento Provinciale Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sono raggruppati sotto il nome di ‘Coordinamento Provinciale Salerno’ un gruppo numeroso di studenti salernitani che hanno deciso di unirsi per fare fronte comune e accendere i riflettori sulle carenze degli edifici scolastici della città di Salerno e non solo.

«Abbiamo costruito questo coordinamento in modo assolutamente apartitico tenendo fuori ogni qualsivoglia forma di associazione “politicizzata” o di collettivo studentesco preesistente sul territorio.

Tutto – si legge in una nota stampa –  nasce dalla voglia di unirci e lottare assieme in un percorso unitario che possa finalmente far luce sulla reale condizione degli istituti troppo spesso celata dietro affarismi e corruzioni. Ci riuniamo periodicamente in assemblee molto partecipate dai rappresentanti.

La nostra prima assemblea è stata tenuta il giorno 7 febbraio 2018 e abbiamo capito che tutte le problematiche sono comuni e gravano sulle spalle degli studenti. Ci troviamo, infatti, ad affrontare all’interno dei nostri istituti situazioni di estremo pericolo che mettono quotidianamente a rischio non solo il regolare svolgimento delle attività didattiche ma soprattutto la salute di chi queste strutture le vive.

La sicurezza dovrebbe essere alla base della pubblica istruzione: tetti crollati, infiltrazione abbondanti, solai caduti, è questa la realtà in cui ogni giorno esercitiamo il diritto allo studio.Il meccanismo corrotto di gare d’appalto truccate ,che affidano i lavori di manutenzione ordinaria ad aziende legate alla criminalità organizzata, ha messo in ginocchio l’edilizia scolastica del nostro territorio.

Infatti, 1 istituto su 4 versa in condizioni di fatiscenza e addirittura l’86% dei plessi scolastici non rispetta le norme antisismiche.Noi studenti abbiamo più volte singolarmente mostrato la nostra esasperazione con occupazioni e sit-in ottenendo nient’altro che vane promesse e controlli sommari.

A breve terremo una manifestazione su scala provinciale per ottenere un tavolo tecnico con tutta la rappresentanza studentesca e dei genitori, i dirigenti scolastici e chi di dovere per avere un rapporto diretto e trasparente con le istituzioni».

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK DEL COORDINAMENTO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.