Sette colpi in un mese: arrestato a Salerno rapinatore seriale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Preso rapinatore seriale a Salerno.

I carabinieri hanno arrestato, con l’accuso di furto aggravato e rapina, il 32enne Nicola Ricco, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, secondo la ricostruzione dei militari, ha messo a segno diversi colpi.

Il 4 gennaio scorso, in via Davide Galdi, aveva asportato con destrezza la borsa, contenente denaro ed effetti personali a una 47enne di Salerno; il 12 gennaio, in via Fiume, si era impossessato di una borsa, asportandola dall’abitacolo dell’autovettura della vittima, una 56enne di Pontecagnano Faiano; il 20 gennaio, in piazza Monsignor Grasso, dopo essersi introdotto armato di coltello in una rivendita di materiali elettrici, aveva tentato di costringere dietro minaccia dell’arma il titolare dell’esercizio commerciale a consegnargli l’incasso giornaliero, scappando però dopo la reazione della vittima;

il 20 e il 31 gennaio, in Via Posidonia, ha commesso due diverse rapine, sotto minaccia di coltello, ai danni di una rivendita di tabacchi, asportando in entrambi i casi l’incasso giornaliero; il 30 gennaio, invia Carlo Liberti, minacciandolo con un coltello, aveva costretto un 32enne di Salerno, che in quel momento stava effettuando consegne a domicilio per conto di una locale pizzeria, a consegnargli il denaro in suo possesso; il 31 gennaio 2018, in via Ugo Foscolo, dopo essersi introdotto, armato di coltello, all’interno di un bar caffetteria, aveva costretto il titolare a consegnargli l’intero incasso.

Le indagini, grazie alla visione delle immagini di tutti i sistemi di videosorveglianza pubblici e privati estrapolati, alla testimonianza delle vittime e all’analisi dei tabulati telefonici, hanno consentito di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico di Ricco. Il 32enne ora si trova in una cella del carcere di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. si alle foto di questi personaggi.
    Cmq x chi esercità attivita e lavora per conto terzi deve avere di diritto il porto d’armi con annesso esercitazioni a sparo come i militari, se no ciò che viene rapinato dev’essere risarcityo daslla classe politica e non dai cittadini contribuenti,

  2. hai voglia a mettere foto e buttare chiavi. Droga, eroina e crack a fiumi nella nostra città. Disperazione, disoccupazione, speranze tradite, promesse elettorali di rivoluzioni urbane e civili progresso e prospettive di lavoro cadute nel vuoto, famiglie devastate e una generazione, quella nata nella seconda metà degli anni 80, in gran parte distrutta. C’è questo dietro notizie del genere, non fate sempre i ben pensanti moralisti da quattro soldi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.