Salerno ‘offesa’ dalla Rai, Sindaco Napoli: «Siamo una città sana»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
29
Stampa
«Ieri sui RAI 3 (servizio pubblico) abbiamo assistito alla messa in onda di uno scadente compitino propagandistico, incomprensibilmente e ingiustificatamente livoroso.
La ragione critica è stata sacrificata in favore del pregiudizio e dei luoghi comuni più odiosi.

E’ stata confezionata, ad arte, un’immagine della città e dei cittadini offensiva e proditoria.
La verità ha lasciato il posto ad una violenta aggressione condotta con le modalità tipiche di una categoria di giornalismo votato, ad arte, alla disinformazione.

Salerno è una città moralmente sana, orgogliosa,e soprattutto libera, distante abissalmente dall’immagine falsa e caricaturale creata in laboratorio per fini fin troppo evidenti.
Noi continueremo, con onore, il nostro lavoro di amministratori onesti e operosi, pronti a recepire le critiche anche severe se intellettualmente e moralmente oneste e soprattutto rispettosi del mandato ricevuto con oltre il 70% dei consensi». Lo scrive in una nota il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

29 COMMENTI

  1. Gentile sindaco, ma lei è proprio sicuro di poter ostentare ancora quel 70% per sé e quel 75% del presidente di regione? Se si, come pare, allora si capisce perché la città versi in condizioni pietose, è così perché lei non vede o non vuol vedere!

  2. Buongiorno,
    sono perfettamente d’accordo. La città è molto sporca. Ci sono carte e bottiglie di plastica da settimana lungo i marciapiedi. Non passano più gli operatori ecologici eppure paghiamo moltissimo i tributo. Chi deve intervenire in una città turistica come la nostra intervenga.

  3. qua non si discute di percentuale…si discute di un servizio paragonabile solo a quello del “nunzio” camorroide….io ho visto la puntata incurisosito, ma più passava il tempo più mi ha fatto voltare lo stomaco. E, tranne Apolito, tutto il resto mi ha davvero lasciato a bocca aperta; un miscuglio di affermazioni gratuite, di maldicenze spacciate per opinioni e dati obiettivi. Un livore davvero sopra le righe, lo scrittore che manco sapeva cosa fosse (?) il termine “chiancarella”, lo ha tradotto in maniera allusiva e del tutto sballata, omissioni volute a proposito delle abitazioni inail , quando qualcuno dovrebbe chiedersi a che titolo si abita in case inail … nooo… è stato uno schifo davvero totale. Non sono avvocato, ma se li querela fa bene, ha ragione.

  4. Denunciate la RAI un servizio cosi e’ davvero un offesa a tutta la citta’ e i suoi cittadini .
    che guardino Roma una delle cotta più importanti del mondo e la stanno devastando!
    VERGOGNATEVI

  5. Ma davvero questo ha avuto il coraggio di replicare … le ricordo che il cartone si butta la domenica, ed era ieri.

  6. Per puro caso, in pieno “zapping”, mi sono imbattuto nella trasmissione di ” Fuori Roma” su RAI 3 condotta da Concita DE GREGORIO, ex direttrice dell’Unità, nonché già editorialista di Repubblica.
    Ho continuato a vedere la trasmissione per pura curiosità, considerato che trattava della mia città.
    Devo dire che la trasmissione mi ha notevolmente deluso, poiché con un montaggio fatto ad ”arte”, pur facendo sentire pareri diversi, lasciava intendere che noi Salernitani siamo , come un popolo medioevale, vassalli del politico di turno: negli anni ’80 di Carmelo Conte negli anni’90 in poi di Vincenzo De Luca.
    Ora precisando a ” testa e voce alta” che come Salernitano non mi sento vassallo di nessuno, ma ricordiamo che negli anni 80 Salerno risultò essere la città più socialista d’Italia unicamente perché si dovette arginare lo strapotere dell’avellinese De Mita da una parte e del napoletano Bassolino dall’altra, e per quanto riguarda De Luca , si potrà amarlo o odiarlo, ma oggettivamente ha fatto molto per Salerno ( e per me che ho vissuto oltre 20 anni a Napoli) ancora sta facendo.
    Per quanto concerne, invece, Vincenzo NAPOLI, credo persona a modo, debba fare un pò il ” mea culpa” , pretendendo molto ma molto di più dai suoi più stretti collaboratori (Salerno Pulita e Vigili Urbani) , perché se la città presenta qualche ”crepa” nella pulizia e nell’ordine la colpa sarà pur di qualcuno???
    Ed i Salernitani, nel bene e nel male, non dimenticano quando vanno a votare.
    Ed infine mi chiedo e chiedo : come mai RAI 3, in special modo quella Regionale, che per anni non ha saputo nemmeno dell’esistenza di Salerno ora ogni volta critica sempre Salerno????

  7. città sana con assessore al bilancio dimessosi… città sana con onorevole ripescato a Caserta … città sana con Crescent sottoposto ad indagini giudiziarie continue … città sana con politici reticenti alle interviste …. etc… etc….etc….

  8. Questo ha tanto di cui doversi occupare seriamente, ma il tempo per tossire lo riesce sempre e a trovare

    In solo due anni, il tuo Padrone, prorio per tanti incapaci come te e per le marachelle dei figli, ha perso consensi almeno del 50/55%.
    Il sano e semplice consiglio che vi stiamo dando e’ quello di mettervi a lavorare seriamente ma voi, purtroppo, continuate a farvi solo i fattarelli vostri e le solite chiacchiere pretesutuose.

  9. A vedere i modestissimi risultati alle ultime elezioni dove si presentava uno che in proporzione avrebbe preso più di te, il 70% di cui ci si riempie petto e bocca e solo un, neanche tanto, lontano ricordo.
    Quindi, se qualcuno si dovesse offendere, non è certo la stragrande maggioranza dei Salernitani.

  10. tutte verita. La gente è stufa di De Luca, dei figli e dei lacchè senza dignità che gli fanno da scorta.
    Lo si capirà alle prossime elezioni regionali e comunali

  11. NAPOLI,LEI SI DEVE SOLO VERGOGNARE,NON SOLO PER QUESTA ASSURDA DICHIARAZIONE,SOLO L’ULTIMA DI UNA LUNGA SERIE.SI VERGOGNI,PER COME È RIDOTTA SALERNO,GRAZIE ALLA VS.INEFFICIENZA E INCAPACITÀ.IL 70%DEI CONSENSI,LO VEDRÀ ALLE PROSSIME ELEZIONI,LA BATOSTA ALLE POLITICHE A SALERNO DI PIERO DE LUCA È SOLO L’INIZIO.SINDACO NAPOLI,SI DIMETTA SUBITO NEL PROSSIMO CONSIGLIO!!

  12. Io sono d’accordo col sindaco, il servizio voleva insinuare e basta.
    Criticare il crescent e altre problematiche ok, però parlare di camorra zona Napoli, far vedere il titolo dei giornali di anni fa per quei 2 poveretti assassinati a fratte e poi non affrontare l’argomento specifico a cosa serve? Far vedere la stazione marittima, e dire che il porto ha bisogno di lavori ai fondali: gliel’ avranno detto che i fondali sono per il porto commerciale??? Teresa de Sio che si lamenta del Crescent perchè se e quando torna ospite non può più affacciarsi a quel palazzone davanti al quale è costruito, e chi se ne frega!

  13. Non se la prendessero i miei concittadini iscritti al fun club del governatore e del facente funzione. Purtroppo la realtà salernitana è questa, è anche vero che come ogni servizio giornalistico di questi tempi è molto romanzato e caso mai si sia voluta fare luce su una parte un pò nascosta della nostra città, questo non inficia il risultato. Salerno è pieno di topi, spazzatura ad ogni dove. impossibile passeggiare sul lungomare per svariati motivi. Zone collinari praticamente inesistenti nello sviluppo della città (certo che se per voi sviluppo equivale a colate e colate di cemento allora ne avete a iosa). Lavoro praticamente impalpabile e quello che c’è è mal retribuito ai limiti dello schiavismo. Politici preoccupati soltanto dei numeri e delle loro clientele per racimolare voti. Appalti pubblici solo di nome, ma di fatto dati sempre agli stessi individui, cioè qua non parliamo di uno che ha fatto patti con i casalesi di cosentino per vincere le elezioni, non si parla degli innumerevoli vicende giudiziarie in corso alcune molto importanti vedi bancarotta e traffico di rifiuti, qui si parla di fatti di vita vissuta, e di certo non sono tutti enza da pastena la quale lavorerà un qualche cooperativa o municipalizzate, che si vende al politico di turno “pè parè chiù bell”. ormai quelli che mangiano sono pochi, gli ignoranti ai quali basta che Salerno sia sulla bocca di tutti, che salerno sia famosa (per qualsi voglia motivo) stanno diminuendo, e chi aveva la fetta di prosciutto sugli occhi, ormai l’ha mangiata dalla fame. Siete agli sgoccioli, fatevene una ragione. Aspetto con ansia la querela cosi vefemo in tribunale se la trasmissione ha detto il vero o il falso.

  14. Ho visto anch’io il programma e sono rimasto letteralmente basito e disgustato per il modo estremamente offensivo e fuorviante con cui si è cercato di sminuire e buttare nella fogna quanto di buono si è costruito in tutti questi anni nella nostra città dopo i tanti disastri compiuti negli anni ’70 e precedenti. Fermo restando che : a) numerosi errori sono stati compiuti nella complessa gestione degli appalti, b) De Luca purtroppo ha una personalità fin troppo particolare per non dire fastidiosa e cafonesca, resta il fatto che far passare la nostra città come ” un covo di gente del malaffare più propensa a delinquere che a lavorare” , sinceramente mi è sembrato davvero troppo. E che dire delle interviste, preparate ad arte dalla giornalista di RAI3 (N.B. ripresa sempre, in primo piano, con un’agenda sulla quale prende appunti manco stesse facendo un’indagine giudiziaria), con una patetica cantante pseudo-salernitana ormai sul viale del tramonto, uno scrittore che, ogni qualvolta viene intervistato, emette giudizi sulla sua città natale sempre con quella sua aria disincantata di saputello dell’ultima ora, un politico comunista ed ex deputato che, in vecchiaia, si è messo a fare il moralista dopo che si è abbuffato, per anni, proprio grazie ai vari ruoli politici ricoperti ed un noto Prof. Universitario, sempre salernitano, che ha perfino la presunzione di riuscire a “definire antropologicamente” un popolo…. Nel dossier andato in onda, addirittura, è stato sottolineato, con sottile ironia che ” De Luca abbia fatto misurare Piazza del Plebiscito a Napoli per essere sicuro di far costruire Piazza della Libertà a Salerno un metro in più essendo invidioso, da sempre, di Napoli…” Pazzesco ! Questo secondo voi è giornalismo ? Smettiamola e siamo seri. Lo sappiamo tutti che Salerno non è De Luca e De Luca non è Salerno, come ormai da tempo vogliono far credere all’intera Nazione con giudizi estremi e forzati fin troppo evidenti. Da salernitano mi sento altamente offeso e deriso quando vogliono far passare questo messaggio provocatorio ed inquinante. C’è un dato di fatto certo: la guerra contro De Luca è in pieno fermento.
    Fabrizio De Andre’ , nella sua celebre canzone Bocca di Rosa, così diceva: …”Si sa che la gente dà buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, si sa che la gente dà buoni consigli se non può più dare cattivo esempio”…”E fu così che da un giorno all’altro Bocca di rosa si tirò addosso l’ira funesta delle cagnette a cui aveva sottratto l’osso”… Ed è proprio quello che, purtroppo, sta accadendo a Vincenzo De Luca… un caro saluto !

  15. Ma veramente avete creduto alla favola della città che grazie a quattro luminarie diventa europea?!?!
    Salerno è sporca, mal collegata, congestionata, i suoi abitanti per lo più provinciali e gretti. A parte poche zone, poi una massa di ignoranti. Inneggiano alla loro terra e intanto la deturpano con cumuli di immondizia, cacche di cane, macchine in tripla fila e così via. Culturalmente a terra, se non fosse per il sacrosanto Festival della Letteratura e poche altre iniziative. Quando si tratta di Salernitana e di cuoppi fritti si precipitano tutti come pecoroni, quando c’è qualcosa di più elevato… storcono il naso e si girano dall’altra parte. Vivo a Salerno ma faccio fatica a definirmi salernitano. Questa gente non mi rappresenta.

  16. Queste MEGAPIPPE DEI DE LUCA che non rispondono a domande, che non rilasciano interviste, che si fanno solo i fatti loro e che pretendono di fare, dire e farsi eleggere tipo con questi storici passacarte che poi paghiamo tutti Noi.
    Ma la finiamo una volta per tutte?
    Paghiamo tasse e gabelle stratosferiche in Citta per i nostri sacrosanti e legittimi servizi forniti, poi, in maniera scadente e ridicola, per poi aspettare il giudizio di un SuperPippa di un De Luca, un suo figlio o di un suo inutile accolito che non hanno, ormai, nulla a che vedere con la nostra vita ed i nostri problemi giornalieri

  17. Ma perchè non è vero che è stata fatta la bella stazione marittima e le navi non ci possono attraccare?Vogliamo parlare dell’aeroporto senza la pista di atterraggio,dove da anni vengono buttati soldi della collettività? Le varie opere di riqualificazione lasciate nel degrado e incuria,non le vedete? Tutto questo si può chiamare buona amministrazione?

  18. CARO SINDACO NAPOLI LEI DOVREBBE STARE SEMPLICEMENTE ZITTO, COSì IL SUO PADRONE DE LUCA. VI FATE BELLI SOLO QUANDO VI DICONO CHE SIETE BRAVI, QUANDO DICONO LA VERITA’ VI BRCIA IL KU………LO.
    VOLETE FORSE DIRE CHE SALERNO E’ UNA CITTA EROPEA, PULTA, ORDINATA? SUPERATE LA FRONTIERA E VEDETE COSA SIGNIFICA PULIZIA, ORDINE LEGALTA’!

  19. Nei commenti tante verità:
    – il servizio televisivo ben costruito dal punto di vista tecnico e giornalistico aveva delle lacune comel’assenza della salernitanità, e del senso di appartenenza e mi hanno meravigliato i napoletani Tommasetti e De Silva accolti e lanciati a Salerno che hanno parlato, parlato ma di cosa? E anche i due personaggi intervistati seduti con la giornalista (molto puntigliosa e polemica su tutto, quasi una criticona) all’interno del Duomo hanno parlato, parlato ma senza centrare lo spirito di Salerno.
    – la città è molto più sporca e più insicura rispetto a qualche anno fa; ciò è verissimo e il Sindaco dovrebbe farsi valere, e non fare l’offeso. A cosa serve dire che è stato eletto con un’alta percentuale quando oggi la popolarità percepità in città è molto bassa.
    In conclusione nonostante alcune critiche comunque il servizio ha portato Salerno sulla Rai nazionale con pregi e difetti. Ma è sempre meglio che se ne parli rispetto all’indifferenza!

  20. Tutti questi sapientoni pronti a sparare sentenze…chi non ama Salerno conosce la strada De Luca o un altro non ce e frega niente i cittadini vogliono il meglio per la propria citta’ ………i salernitani pugliesi, della basilicata e delle zone limitrofe sono pregati di tornare a casa loro nessuno li ha chiamati grazie

  21. QUESTO SIGNOR NAPOLI,A “SINDACO”DI SALERNO,IL PIÙ GRANDE ERRORE DI ENZO DE LUCA,CHE GLI COSTERÀ CARISSIMO,LA BATOSTA DEL FIGLIO PIERO A SALERNO È SOLO L’ANTIPASTO.

  22. questa città è rimasta vittima più o meno consapevole del ducismo, della più propaganda più sfacciata (con la complicità di una stampa servile e opportunista) e di un modello di sviluppo anacronistico e autodistruttivo, tutto fondato sulle clientele e sul ciclo del cemento. Chiunque ci viva, ne abbia a cuore le sorti, non abbia convenienze personali da soddisfare o semplicemente possieda un minimo di senso critico non avrebbe avuto bisogno di un servizio televisivo per capirlo. Detto questo, è quantomeno singolare che solo all’indomani del mutamento degli equilibri interni al PD successivi alla disfatta elettorale e della tempesta mediatica abbattutasi sulla testa di De Luca e della sua discendenza, la rete di riferimento dell’ex partito maggioritario e di governo decida di confezionare un’inchiesta giornalisticamente così lucida e mirata. Dando voce, poi, a esponenti di un dissenso a lungo ignorato o relegato alla controinformazione di nicchia.

  23. io non ho visto il servizio quindi non mi esprimo a riguardo ma girando spesso a piedi per la città per lavoro vi racconto cosa vedo tutti i giorni
    strade gruviera in ogni dove,spazzatura accatastata anche vicino alle campane del vetro,parcheggiatori abusivi a go go,extracomunitari che infastidiscono gli automobilisti all’uscita dei parcheggi,cacche di cane ovunque,auto in doppia fila a pacchi,traffico ovunque in qualsiasi ora,aree pedonali trasandate con pavimentazione spaccata e margini di marciapiede rialzati o sprofondati a rischio di prendere una storta,trasporti pubblici ridicoli,cantieri ovunque incompiuti che restringono carreggiate o chiudono i sensi di marcia e chi più ne ha più ne metta,non ho menzionato il problema blatte e topi avuti nei mesi scorsi e potrei continuare per un bel pò.ora ripeto non ho visto questo famoso servizio,ma vivo la città tutti i giorni e la realtà è questa,provate a girare per salerno un paio di giorni a piedi e vi renderete conto stesso voi con i vostri occhi.io credo che questo burattino messo li a mantenere il posto ai de luca,non ha mai avuto idea di cosa significhi governare una città,e che vive in un mondo tutto suo dove la realtà per qualche motivo oscuro è letteralmente inesistente.forse pensava che gestire Salerno era basato tutto sulla storia delle luminarie,ma così non è purtroppo per noi,e fin quando questi esseri staranno li a fare i ca..i loro per la città non co sarà mai via d’uscita

  24. I soliti discorsi faziosi….
    Aeroporto? Dragaggio dei fondali? Opere? Sindaco?
    Ma esiste qualcun’altro che amministra oltre al Governatore De Luca oppure no?
    Gli altri dove sono?
    Quasi tutti commenti di gente che odia De Luca e basta.
    Forse perché vi ha rotto gli equilibri?
    Come la DeSio che si lamenta perché il suo appartamento ha perso la vista mare.
    Ma l’aveva comprata? Era una sua esclusiva?

  25. Forse era meglio la precedente vicesindaco Eva Avossa (Se ricordo la convinsero a dimettersi per fare spazio a Napoli).
    MA POSSIAMO ANCORA RIMANERE SENZA UN ASSESSORE AL BILANCIO. Richiamate il precedente Buonaiuto (meglio di niente).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.