Pasqua, la dieta mediterranea mantiene geneticamente giovani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa

Non è una novità che la dieta mediterranea faccia bene alla salute. Il suo giusto mix di verdura, frutta, carboidrati e proteine la rende un regime alimentare sano ed equilibrato consigliato a qualsiasi età e potrebbe essere ancora più utile tenerlo a mente anche a Pasqua.  Sono noti in tutto il mondo i suoi benefici a livello cardiaco, ma oggi, alcuni ricercatori dell’Università di Exeter, come ha riportato la BBC, hanno fatto una importante scoperta a livello genetico: la dieta mediterranea rallenta l’invecchiamento del DNA.

E’ quanto riporta In a Bottle (www.inabottle.it) in un focus sull’alimentazione a Pasqua. Per circa 10 anni i ricercatori guidati dal dottor David Llewelly hanno monitorato lo stato di salute di circa 5.000 persone concludendo che chi segue la famosa dieta mediterranea aiuta il proprio DNA a restare giovane e sano.

La scoperta è arrivata osservando i telomeri, ossia i “cappucci protettivi” del DNA il cui progressivo accorciamento è correlato all’invecchiamento cellulare e a numerose patologie legate all’età. Dallo studio emerge, infatti, che chi mangia secondo le regole della dieta mediterranea mantiene i telomeni più lunghi e sani, rallentando l’invecchiamento genetico dei cromosomi e proteggendo il DNA da diverse malattie. Laura Rossi, esperta del Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (CREA), ha spiegato che il tema dell’idratazione ha conquistato negli anni un posto di rilievo all’interno delle piramidi alimentari sviluppate a ogni livello.

Oggi ogni rappresentazione grafica ha alla base l’acqua quale elemento essenziale per un corretto stile alimentareL’acqua è sempre stata tratta come alimento essenziale nei LARN, ovvero nei livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti. Dal 2003 è stato tradotto quello che è scritto nei LARN in una linea guida specifica con consigli pratici per la popolazione su come mantenere una buona idratazione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ah per questo Campania e Sicilia sono le prime regioni per numero di obesità infantile e diabetici, basta mangiare arancini fritti, crocchette di patate fritte, calzoni fritti, pizze bruciacchiate esclusivamente con la legna (polverini sottili a go go), sfogliatelle, babà, broccoli e salsicce fritte, la melanzana? fritta, arrostita bruciacchiata o sott’olio, zucchine fritte leggermente bruciacchiate con tanto olio, aceto, menta e aglio (zucchine alla scapece), pastiera (con ricotta, preparata il giovedi arriva alla domenica di Pasqua che la ricotta diventa già acida, vabbè a 12 euro al chilo che vai trovando), struffoli fritti, zeppole fritte, zeppole di patate fritte, susamielli, mostaccioli e roccocò, sanguinaccio, che dire veramente salutare la “DIETA MEDITERRANEA” ma forse qualcuno confonde la dieta con gli alimenti, no perchè il pomodoro, la melanzana ci sono pure in Sud America, in Asia, mica solo nel Mediterraneo, a dire il vero sono prodotti “importanti nel mediterraneo, compreso l’ulivo”….salute a tutti a mangiate questi prodotti, diventerete alti, magri e vivrete a lungo eh…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.