La terra si apre: l’Africa si sta spaccando in due

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Lunga dieci chilometri e profonda sino a venti metri.

Sono queste le misure dell’enorme fessura che si è aperta nel sud-ovest del Kenya, in piena Rift Valley, la Grande fossa tettonica che si estende dal nord della Siria al centro del Mozambico.

Come riporta La Stampa, qui la terra si è letteralmente spaccata, causando panico e stupore, tagliando strade e distruggendo case.

A causare la frattura sono state lunghe settimane di piogge, alluvioni e terremoti, che hanno esteso la linea di faglia che geologicamente taglia in due il continente.

La crepa, nascosta e solo recentemente venuta alla luce, spiega NationalGeographic.it, è parte della Great Rift Valley, un nome usato spesso in riferimento ad una regione culturale che va dal Medioriente al Mozambico, ma che in realtà non è un’unità unica ed è composta piuttosto da diverse fratture che si estendono lungo lo stesso sistema.

Più in generale, il termine “rift valley” si riferisce ad un bassopiano dove le placche tettoniche si scontrano o si allontanano. La grande fessura apertasi recentemente in Kenya appartiene al “Rift dell’Africa Orientale”.

Lungo i suoi quasi seimila chilometri sono presenti due sistemi più piccoli, chiamati Gregory Rift e Western Rift, ed entrambi sono costellati di vulcani.

La frattura si va allargando mano a mano che le due placche tettoniche, quella somala ad oriente e quella nubiana ad occidente, si allontanano l’una dall’altra.

Questa regione ha fornito alcune delle più importanti scoperte archeologiche della storia ed è stata ribattezzata la “culla dell’umanità”.

Il ragazzo di Turkana ad esempio, lo scheletro di ominide risalente a 1,5 milioni di anni fa, è stato trovato qui. Si tratta di un importante elemento di prova per gli scienziati che stanno ricostruendo il nostro passato preistorico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.