Salernitana: focus sul rendimento offensivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Con i sei gol segnati nelle quattro partite precedenti a quella di Empoli, i numeri relativi al rendimento offensivo della Salernitana erano sensibilmente migliorati: il reparto avanzato granata sembrava avesse tratto giovamento dal sistema di gioco adottato nelle ultime settimane e soprattutto dagli interpreti scelti dal tecnico. L’attacco Sprocati – Bocalon – Di Roberto, mai schierato nel girone di andata, e riscoperto solo in corso d’opera, in quello di ritorno, ha consentito alla Salernitana di fare un notevole salto di qualità.

Ad Empoli la squadra granata, costretta a rimescolare le carte, non è riuscita a restare in media con i numeri positivi delle precedenti apparizioni. Il cambiamento di rotta rispetto anche al recente passato era sembrato più che evidente: prima dell’exploit di Ascoli, nelle precedenti dieci gare la Salernitana aveva segnato in tutto otto reti, due in più di quelle siglate in sole quattro gare (dal match al Del Duca alla sfida all’Arechi con il Novara).

A timbrare il cartellino tra i marcatori delle ultime settimane anche due difensori, Casasola e Tuia, oltre a Kiyine, Sprocati e Bocalon. Proprio quest’ultimo è apparso l’attaccante che più di tutti sembrava aver fatto finalmente l’atteso salto di qualità, perchè messo in condizione di lavorare al meglio e di far emergere le proprie potenzialità. Ed invece, come spesso accade, nel suo momento migliore Bocalon è costretto a fermarsi e a cedere il testimone per ora. A contribuire al miglioramento del rendimento offensivo della Salernitana ci ha pensato anche Nunzio Di Roberto, rispolverato da Colantuono in questo girone di ritorno.

L’ex del Crotone ha svolto un gran lavoro sulla corsia di destra fino a quando non è stato costretto a fermarsi, ad Empoli per problemi fisici. Lo stesso Sprocati, nella gara in Toscana, è apparso meno brillante del solito anche perchè quando non veste i panni di esterno tende ad eclissarsi. Sembra inevitabile, quindi che per riprendere il discorso interrotto con il Novara, la Salernitana dovrebbe tornare all’antico, nonostante alcune assenze, con l’obiettivo di restituire continuità al rendimento offensivo che, nel corso della stagione, ha avuto un andamento parecchio altalenante.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.