Salerno, “Differenziamo Meglio”: nuova campagna di comunicazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“Differenziamo meglio!” È lo slogan della campagna di comunicazione presentata nel corso della conferenza stampa tenutasi nella Sala del Gonfalone del Comune di Salerno. L’iniziativa, promossa dal Comune di Salerno e Salerno Pulita in collaborazione con Tetra Pak Italia, Comieco e Nappi Sud, è volta ad informare i cittadini residenti dell’importanza di praticare correttamente la separazione dei rifiuti prima di conferirli nelle apposite attrezzature.

La campagna informativa avrà, dunque, il compito di incentivare la raccolta differenziata e a promuovere le corrette modalità di conferimento, della frazione organica e della frazione multimateriale (imballaggi in plastica, acciaio, alluminio e confezioni Tetra Pak) per incrementare la qualità dei materiali da avviare a recupero. Ogni utenza riceverà un pieghevole informativo in cui saranno illustrate tutte le indicazioni per effettuare correttamente la raccolta differenziata. Prevista anche una campagna mediatica attraverso la diffusione di uno spot tv realizzato con la tecnica del motion graphic.

Il Sindaco Vincenzo Napoli

“Grazie all’impegno dei cittadini, – sottolinea il Sindaco – la raccolta differenziata nella nostra città si attesta su livelli importanti. Abbiamo però recentemente riscontrato che il materiale avviato a recupero presenta delle impurità dovute, principalmente, alla distrazione o alla mancanza di attenzione da parte di alcuni utenti che non separano correttamente i materiali prima del conferimento nelle apposite attrezzature. Praticare la raccolta differenziata è un obbligo per ogni cittadino, dedicare il giusto impegno alla separazione dei rifiuti è un dovere morale nei confronti delle future generazioni”.

Assessore Ambiente e Sport Angelo Caramanno

“Salerno è da sempre un esempio di città sostenibile, attestandosi al vertice della classifica di Comuni Ricicloni a livello nazionale – afferma l’Assessore Caramanno – è un successo che dobbiamo rinnovare e supportare quotidianamente rispettando, innanzitutto, le regole del servizio di raccolta e superando alcune criticità che riscontriamo spesso, come ad esempio: errori nella separazione dei rifiuti, soprattutto della frazione organica, che pregiudicano la qualità della raccolta differenziata, vanificando lo sforzo della maggior parte dei cittadini; non corretto conferimento delle confezioni Tetra Pak che, ricordiamo, devono essere conferite insieme alla frazione multimateriale (plastica, acciaio e alluminio)”. 

“Salerno Pulita” – Amministratore Unico Raffaele Fiorillo

“Oltre alla quantità di materiale da avviare a recupero è fondamentale la qualità del materiale raccolto, – dichiara il dott. Fiorillo – una non corretta separazione causa un’alta percentuale di impurità che, inevitabilmente, inficia il funzionamento degli impianti di compostaggio e la possibilità di produrre un buon compost”. 

“Comieco” – Responsabile Ufficio Sud Giacinta Liguori

“Dai dati – spiega Giacinta Liguori, Responsabile Ufficio Sud “Comieco” – emerge come ci siano  margini di miglioramento quantitativo e qualitativo  differenziata dei cartoni per bevande tipo tetra pak nella raccolta multimateriale. Per questo materiale Comieco garantisce il riciclo e il riconoscimento dei corrispettivi dell’Accordo Anci-Conai”.

  

“Tetra Pak Italiana SpA” – Resp. Ambiente Lorenzo Nannariello

“Tetra Pak – sostiene Lorenzo Nannariello, Responsabile Ambiente “Tetra Pak Italiana SpA” – da sempre è impegnata nello sviluppo sostenibile e nella valorizzazione delle risorse e, grazie al Protocollo d’intesa siglato con Comieco nel luglio 2003, nella promozione della raccolta differenziata e del riciclo delle proprie confezioni su tutto il territorio nazionale. Obiettivi importanti sono già stati raggiunti: infatti nel 2016 sono state riciclate in Italia 25.000 tonnellate di cartoni per bevande, pari ad oltre un miliardo e quattrocento milioni di confezioni postconsumo. Con questa iniziativa confidiamo di incrementare ulteriormente i quantitativi avviati al riciclo, destinando così importanti risorse in altre produzioni industriali a beneficio di tutta la collettività”.

Per ulteriori informazioni sul riciclo dei contenitori Tetra Pak è possibile consultare il sito internet www.tiriciclo.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Differenziamo meglio ….ma per cosa? Se i metalli e i vetri si riutilizzano più facilmente cosa si fa, invece, della maggioranza dei rifiuti che sono plastiche non riutilizzate? La via della pulizia non è solo la differenzazione ma è anche e soprattutto quella della riduzione dell’impacchettamento.
    I cittadini sono stufi e stanchi di scervellarsi per differenziare sapendo che non tutte le plastiche sono riutilizzabili e che l’attenzione alla differenzazione non è mantenuta da molti cittadini oltre che dagli stessi addetti alla raccolta. Sarebbe stato preferebile un metodo misto di raccolta differenziata dell’umido e di raccolta indifferenziata del solido con successiva separazione meccanica in vasche. Il compito per la cittadinanza sarebbe stato più sostenibile e forse i costi di gestione e di bollette sarebbero stati minori. Io, personalmente, ho il tritatutto nel lavello per il biologico, non uso più buste, lascio pacchi e scatole di cartone ai negozianti. Dopo tanti anni però non credo più che la differenziata sia un controllo efficace e produttivo dei rifiuti e che comunque lasceremo un mondo sporco ai nostri figli perchè non c’è possibilità di un buon riciclo, non c’è premialità per chi fa una giusta differenzazione e perchè dopo un pò di tempo si sono rotti i…cosiddetti!!!.

  2. Magari se il celeberrimo.. "Sistema di spremitura Salerno".. utilizzasse meglio e per i necessari scopi i nostri danari?!?

    Sicuramente, più che sacrosanto l’invito alla cittadinanza a fare sempre meglio e di più… Ma con quello che paghiamo, il Comune dovrebbe anche farci trovare strade e traverse semplicemente pulite.
    Con questa TARI da capogiro, le maestranze adoperate per fare un lavoro già particolarmente retribuito (almeno dal contribuente), dovrebbero richiedere acquisto di migliore tecnologia invece di rimanere a guardare i vertici di Salerno Pulita e dei vari Consorzi di bacino sistematicamente impegnati a distrarre i danari che entrano con le nostre gabelle.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.