Bimba muore 90 minuti dopo il parto i genitori condividono le foto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Breve come un sorriso: così sarebbe stata la vita della loro secondogenita. Cassandra e David Beer erano stati avvertiti già da tempo dai medici. Sapevano che la sorte della figlia era segnata, che la bimba non sarebbe sopravvissuta al parto, ma fino all’ultimo hanno pregato e sperato in un miracolo.

Il destino non li ha esauditi, ma ha fatto loro un piccolo dono, l’unico possibile: appena nata, la piccola Willow Louise Joy ha vissuto stretta a loro i primi e ultimi 90 minuti della sua esistenza su questa terra, in cui ogni secondo in più era un regalo insperato. «Ho sentito la sua voce soltanto una volta, mentre piangeva» racconta la madre. Era il saluto di Willow al mondo, e insieme l’addio alla vita.

Novanta minuti benedetti che i genitori porteranno sempre nel cuore, insieme alla foto scattata prima di dirle addio e che, postata sui social, ha commosso il web.

Cassandra e David, che vivono nel Queensland, in Australia, aspettavano la nascita della bimba appena un anno dopo aver avuto la prima, Summer, ma dopo 30 settimane di gravidanza, ecco la doccia gelata. Un controllo aveva rivelato che Willow aveva la “Sindrome di Desbuquois”, una rara forma di nanismo, che comporta anche altri problemi: braccia e gambe molto corte, testa molto grande, petto molto piccolo che non lasciava spazio ai polmoni per crescere normalmente. Dopo un secondo esame ancora più dettagliato, la coppia ebbe il responso finale: Willow non sarebbe sopravvissuta. Il 22 gennaio scorso, dopo solo 33 settimane di gravidanza la piccola è stata partorita. Novanta minuti dopo è volata via.

Ora Cassandra e David, che non navigano nell’oro, hanno avviato una raccolta fondi per effettuare una serie di test genetici che consenta loro di sapere se potranno avere in futuro figli sani: test costosi (almeno tremila dollari) che, non essendo disponibili in Australia, dovranno essere effettuati negli Usa, dove andranno inviati i campioni di sangue della bimba e dei genitori.

Fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.