Un salernitano porta Giulio Golia de Le Iene in tribunale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Dovrà difendersi dall’accusa di diffamazione Giulio Golia, inviato del programma televisivo Le Iene in onda su Italia Uno.

Per quel servizio mandato in onda il 16 aprile del 2014, denominato «Guarigioni miracolose», il gip del tribunale di Salerno Ubaldo Perrotta ha disposto l’imputazione coatta per l’ipotesi di reato di diffamazione, a carico del giornalista Giulio Golia, accogliendo così la richiesta di opposizione all’archiviazione avanzata dal legale di Oscar Citro, l’avvocato Arnaldo Franco.

praticava (e pratica) una cosiddetta “medicina della nuova era”, fondata sull’energia e propagandata come terapia alternativa a farmaci e trattamenti naturali. Il servizio durò 18 minuti e 7 secondi, durante i quali si appuntò sull’operato di Citro una critica che il giudice delle indagini preliminari Ubaldo Perrotta ha definito sì “serrata” ma “più che legittima”. Tuttavia c’è un però, che ha indotto lo stesso giudice a disporre per il giornalista Giulio Golia l’imputazione coatta per l’ipotesi di diffamazione.

Il “però” riguarda il riferimento che in quella trasmissione si fece alla morte di uno dei pazienti di Citro, tale Angelo, che dopo l’incontro con il 62enne aveva cambiato le sue abitudini alimentari, rinunciando alla dieta ferrea seguita da anni per ovviare a una grave forma di celiachia.

Sebbene il giornalista abbia sottolineato più volte che tra i consigli del presunto “guaritore” e il decesso non fosse possibile stabilire un nesso diretto, il giudice ha ritenuto che il montaggio del servizio fosse capzioso, costruito in maniera tale da «indurre i telespettatori a ritenere che il decesso fosse strettamente collegato alla scellerate indicazioni terapeutiche».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. e certo,ora uno scellerato che si crede di essere dio,viene difeso dalla legge vergognosa e invece chi mette in guardia da questi accattoni e santoni squallidi,deve essere condannato?Che Vergogna in questo mondo di falsi squallidi

  2. Le iene non dicono sempre la verità. Per le iene è importante solo una cosa: gli ascolti

  3. La cosa triste se non leggi stampa estera è che per avere qualche notizia devi seguire Striscia o Le Iene. Welcome to Italy!

  4. 00:12 se tu non capisci l’italiano è un tuo problema. Il servizio era chiaro e semplicemente “metteva in guardia” le persone. Ora se tu vuoi farti curare una grave malattia dal sale di qualche santone autoproclamatosi è una tua libera scelta, anzi te lo consiglio proprio, così puoi sentirti partecipe della Verità del santone di turno! buona fortuna.
    Piuttosto mi chiedo come mai non venga indagato il cosidetto medico..

  5. quindi il “guaritore” per i giudici va a finire che è un benefattore!!….che fin!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.