L’eurodeputato finlandese: «a Napoli i fondi Ue muoiono»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

«I fondi europei come vedono Napoli e la Campania muoiono»: a lanciare la pesante accusa, durante una seduta del parlamento europeo, è il deputato finlandese Nils Torvalds. Lo riporta il sito web del Corriere del Mezzogiorno.  In discussione c’era il Quadro Finanziario Pluriennale post 2020 e il parlamentare non ha lesinato critiche all’Italia e soprattutto al Mezzogiorno.

A replicare è stata l’eurodeputata Isabella Adinolfi del Movimento Cinquestelle. «Non muoiono – ha detto – ma sicuramente non godono di ottima salute. Che la Campania non figuri tra gli esempi europei virtuosi nell’impiego dei fondi europei, non è un mistero, né ci si può nascondere dietro un dito o, peggio, fare finta di niente. Ho sempre denunciato le modalità di gestione dei fondi europei da parte della Regione e la loro scarsa efficacia nella risoluzione dei problemi che si prefiggevano di risolvere».

La situazione continua ad essere critica. Qualcosa è stato fatto, ma non quanto si poteva secondo l’esponente M5s. «Molti dei fondi – continua l’Adinolfi – sono stati impiegati per aiutare le grandi imprese, mentre le piccole e medie imprese, vera ossatura dell’economia locale, non hanno ricevuto alcun tipo di aiuto. Inoltre è sotto gli occhi di tutti che il tasso di disoccupazione, specie quello relativo alla disoccupazione giovanile, è ancora troppo alto. Meno di una persona su due ha un posto di lavoro.

È un dato drammatico quello che emerge dal Regional Yearbook 2017 pubblicato da Eurostat, secondo il quale solo il 41,2% degli abitanti della regione ha un’occupazione. Inoltre ci sono enormi problemi legati al lavoro nero e all’economia sommersa. Poi c’è l’atavico problema del crimine organizzato e delle sue infiltrazioni, anche e soprattutto in ambito economico.».

Fonte CorrieredelMezzogiorno.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il problema principale sono i burocrati del sud Italia non tanto i politici. Sono assolutamente incapaci di interpretare le norme e di assumersi un minimo di responsabilità. Senza contare che se c’è bisogno di impegnarsi quel poco in più spariscono dagli uffici. L’importante per loro è arrivare a fine mese e chi se ne frega se poi quei soldi da utilizzare per la collettività saranno utilizzati.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.