Stazioni della Metro: le precisazioni di Salerno Mobilità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
In merito all’articolo pubblicato domenica sul quotidiano de Il Mattino e rilanciato anche dalle nostre pagine in ordine allo stato delle stazioni della Metropolitana cittadine, riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota di precisazioni a firma dell’Avv. Massimiliano Giordano, Amministratore Unico di Salerno Mobilità:

a) non vi sono stazioni della metropolitana abbandonate e/o non presidiate da Salerno Mobilità. Le foto dei “gabbiotti” non presidiati presso le singole stazioni della metropolitana, ad eccezione di quello della Stazione Arechi, risultano involontariamente ingannevoli e “suggeriscono” una sorta di abbandono delle stesse. Ciò non è vero.

Un’unica stazione deve essere presidiata, quella sita alla fermata Arechi, dove è posizionata una control room con due operatori, che attraverso sistemi di telecontrollo e videosorveglianza controlla le altre.

I gabbiotti presenti sulle altre stazioni sono stati installati per ospitare il personale quando è necessario per ragioni di emergenza (ad esempio il malfunzionamento della control room), od un particolare afflusso di persone, come nel periodo di Luci d’Artista.

Tale sistema di controllo remoto-autorizzato dall’Ustif, autorità competente del Ministero dei Trasporti- è stato realizzato proprio per evitare un inutile dispendio di personale sulle stazioni (e correlativi costi, che graverebbero sul Comune/Ente affidante. Con tale organizzazione è sufficiente la presenza di un solo presidio per turno di lavoro invece che cinque!).

Salerno Mobilità – continua la nota – garantisce l’intervento per le proprie competenza, soprattutto in ordine agli impianti di risalita ivi presenti- in pochi minuti, avendo abilitato la quasi totalità dei propri dipendenti (ausiliari del traffico) presenti sul territorio, pronti ad intervenire in caso di emergenza. Si evita cioè la presenza di personale che esplicherebbe la propria attività di lavoro in attesa di una eventuale criticità, rimanendo sostanzialmente inerte e improduttivo durante il turno di lavoro.

b) La discarica rappresentata in foto a margine dell’articolo è sita su di un terreno al di fuori della stazione Arechi, di proprietà privata;

c) La stazione Duomo (l’ennesima foto a corredo dell’articolo rappresenta i tornelli di questa struttura) è di completa gestione RFI-Ferrovie, così come invece a Trenitalia-Ferrovie spetta l’aggiornamento degli orari e la gestione dei tabelloni e l’installazione/gestione delle biglietterie, automatiche e non. Il Comune e Salerno Mobilità sono i primi a richiedere a Trenitalia gli aggiornamenti degli orari di servizio, visto che gli utenti si rivolgono a noi anche per queste informazioni.

Per evitare confusioni, si ricorda che a Salerno Mobilità spetta la mera gestione delle strutture, non il servizio ferroviario. E cioè, in concreto: apertura, chiusura, pulizia interna, gestione degli ascensori e dei telecontrolli di emergenza delle aree interne delle Stazioni site sul Tratto Stazione Centrale-Arechi.

d) Le scritte vandaliche che interessano le strutture (queste sì, la cui pulitura è in carico a Salerno Mobilità) vengono eliminate periodicamente, attraverso l’utilizzo di specifiche sabbiatrici (unico prodotto in grado di eliminarle). Poiché tale strumentazione inibisce l’utilizzo delle strutture durante le operazioni di lavaggio, per le polveri che si generano, si è ovviamente costretti ad una pulitura periodica e non certo quotidiana.

Ciò che avviene quotidinamente (e lo riporta l’articolo domenicale) è la pulizia/manutenzione dei bagni, che tristemente costituisce una vera e propria battaglia quotidiana, essendo gli stessi vandalizzati di continuo e continuamente riparati e rimessi in funzione. Non allego le foto che rappresentano le condizioni in cui vengono ridotti, perché sarebbero impubblicabili. Per tenere ordinariamente pulite da imbrattamenti e danneggiamenti le stazioni, oltre che la continua manutenzione, occorrerebbe l’emergere di una maggiore senso civico e di rispetto per i beni pubblici.

Ovviamente è tutto perfettibile, ma dall’articolo, seppure involontariamente, emerge un’incuria a carico di Salerno Mobilità che non rappresenta affatto lo stato delle cose ed il lavoro svolto e che penalizza e mette in discussione, in modo ingiusto, il sacrificio di tutti gli operatori e lavoratori interessati.

Avv. Massimiliano Giordano – Amministratore Unico Salerno Mobilità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non ci sono parole per per il livello di inciviltà cui sono giunti un bel po’ di cittadini salernitani, probabilmente parte di questi sono anche quelli che si lamentano e segnalano.

  2. Buongiorno, ne approfitto x chiedere se ci sarà un nuovo orario metro almeno dal mattino, prima corsa da Arechi almeno 06.00, sarebbe comodissimo x molte persone che vanno a lavoro presto anche nell’interland Napoletano.
    Grazie

  3. Per correttezza e chiarezza, Egregio Sig. Amministratore della Salerno Mobilità, ci può anche dire quanto percepisce la Società da lei gestita per questo lavoro che ci sembra “immane” e quanti dipendenti sono impiegati per esso realmente e non sulla carta.E si perchè ci piace spulciare i conti del suo baraccone di privilegiati atti a svolgere estorsione legalizzata ogni giorno per ogni posto macchina esistente sul territorio comunale, avendo il comune di Salerno adottato anni or sono la politica clientelare di arruolare l’esercito di abusivi che infestava Salerno. E la cittadinanza continua a pagare per i loro nullafacenti.VI RINGRAZIAMO PER IL PIZZO CHE VI PAGHIAMO GIRNALIERMENTE !!!

  4. neo super liberista il quale è l’unico a Salerno a farsi nel mazzo e tutti gli altri sono a libro paga della politica nullafacenti.
    Staremo a vedere, quando cambierà la politica (sic!), quanti saranno i nullafacenti autorizzati e quanti saranno i neo caporali che si mangeranno questa città ed in quanto tempo.
    Bene la nota dell’AU con l’invito a migliorare quanto di competenza.
    VDL forever

  5. solamente bugie. Da domani ogni ora per tre giorni fotografero’ i gabiotti della metropolitana di Mariconda, di Pastena e torrione. Vedrete se lo faccio.

  6. Ma come fanno a dire ste cazzate??!! io ogni volta che sono sceso a Salerno non ho mai visto nessuno e sia i sottopassi che le banchine delle stazioni erano sporche e abbandonate a se stesse..per il bene della città e dei cittadini siate onesti e non diffondete proclami senza fondamento. Siamo noi cittadini che usufruiamo della metro e viviamo e vediamo le condizioni in cui versano alcune stazioni.

  7. Con le precisazioni del comunicato da parte dell’Amministratore Unico, sembra che “VADA TUTTO BENE MADAMA LA MARCHESA” e che i giornalisti de Il Mattino, di Salerno Notizie e di altre testate abbaino preso lucciole per lanterne.
    Quindi sono i giornalisti che dovrebbero chiedere umilmente scusa all’avvocato Giordano.
    Chi ci capisce qualcosa è veramente “bravo”.
    Complimenti a tutti, ma le stazioni della metro sono in bella mostra agli occhi dei viaggiatori.

  8. Mi chiedevo già da ragazzino quale divertimento ci sta a distruggere oggetti di pubblica utilità, creando danni a tutti, compreso questi geni incivili che non sanno che sono anche i loro soldi a pagare e aggiustarli! Troppa gente inutile senza cervello nel mondo, e l’unico modo è applicare punizioni dure, senza limiti di età,quindi galera anche per ragazzini sotto i 14 anni e mani nelle tasche dei genitori, l’essere umano non sa aitogestirsi ed è di indole cattiva!

  9. Caro avvocato Giordano
    Ottima la sua arringa difensiva.
    Peccato sprecare il suo talento.
    Ma una cosa non capisco….
    Aree videosorvegliate ,control room,
    squadre di emergenza, congegni ultra tecnologici……
    e non sapete chi rompe e sporca porte, gabinetti ecc..
    Qualcosa non mi torna…..
    Mica siamo stupidi….o forse si??
    Mah

  10. Ma oltre la pulizia qualcuno ricorda che nei primi tempi le volte delle pensiline erano illuminate da fasci di luce…. Ora completamente tutte al buio o meglio lampade bruciate… Qualcuno le può ripristinare…. Salerno luci d artista anche questo ci fa parte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.