“Lotito, fuori da Salerno!”: allo Zini si acuisce frattura tifosi-società

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Dopo le esternazioni di sabato nel post-gara contro il Cesena di patron Lotito che aveva detto ai tifosi della Salernitana che lo contestavano di trovarsi un altro presidente e di ringraziare Dio di stare in serie B, anche allo stadio Zini di Cremona questa sera si accentua la frattura tra la piazza e la società. Addirittura stamane nel Consiglio Comunale di Salerno la vicenda Lotito era stata toccata da alcuni esponenti cittadini tra cui il Sindaco che hanno chiesto rispetto per la città di Salerno da parte della proprietà romana. A fine gara i tifosi, dopo aver applaudito timidamente la squadra sotto la curva Nord dello Zini, hanno intonato il coro “Fuori da Salerno, Lotito fuori da Salerno”. A Questo punto la frattura sembra davvero insanabile.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. E alla fine hanno dovuto pensarci i salernitani del nord ad assumere una seria e decisa posizione nei confronti di quella sorta di presidente che ci ritroviamo. Adesso, curva Sud Siberiano, prendete coraggio e continuate ad oltranza con una decisa contestazione finché questo personaggio capisca che deve levare le tende ed andare via da Salerno

  2. Ragazzi,capisco quanto sia scostante ed anaffettivo Lotito, ma nn vedo un’alternativa finanziariamente simile nei dintorni salernitani…

  3. Lotito vattene! Ci hai sempre buttato solo m…a addosso, ora basta.. la seconda squadra vattela a fare a Poggibonsi! Se abbiamo un minimo di dignità o si dice che si entra ma per contestare o bisogna disertare! Tanti, troppi tifosi malati di salernitana sono stanchi di questa situazione .

  4. I tifosi vogliono la serie A e, per questo, che Lotito vada via. Però, sarà necessario un qualcuno che lo sostituisca. Chi? Un altro imprenditore con più passione, più cuore? E dov’è? Nessuno si è fatto avanti ! Allora servirà un azionariato popolare stile Barcellona? Visti i soldi che saranno necessari, è evidente che il dopo Lotito sarà solo una Lot…teria, e ci vorrà tanta fortuna per non tornare indietro ! Ma non si può morire di speranza……

  5. Non credo che Salerno pretenda la serie A. Di fatto, nella nostra storia in massima serie ci siamo stati solo due volte.
    Quello che dà fastidio è che un presidente di una tale potenza economica ci tratti da squadretta di periferia…chissà perché poi.
    L’unico vero campionato vinto da Lotito è stato quello di Lega Pro…gli altri erano mezzi campionati. E per un’impresa riuscita (in particolare negli ultimi 25 anni) a svariati presidenti vorrebbe ergersi a salvatore della patria?
    Qualunque piazza, piccola o grande che sia, merita il rispetto della propria passione e non di essere trattata come un giocattolo…Se poi lo fai a Salerno, con la passionalità che c’è, peggio e triste.
    Io sono convinto che se ci fosse alla presidenza una persona che riesce sì e no a trovare i soldi per farci restare in serie B la piazza lo appoggerebbe molto di più di questo “riccone” saccente.
    Il calcio è fatto di sogni e ambizioni..nessuna squadra vuole galleggiare…anche le piccole della serie A sperano di azzeccare il campionato e fare, che so, la coppa Uefa.
    Se togli il mordente e il senso della sfida al campionato è come andare a vedere 38 amichevoli.
    Nelle amichevoli il pubblico è scarso di solito…Lotito..ora hai la tua risposta.
    Ma la cosa peggiore è che queste uscite del patron servono solo a buttare fango sui tifosi..perché a lui, a conti fatti, della Salernitana non frega nulla.
    O vanno 0 persone o vanno 30.000 persone probabilmente gli cambia poco.
    In conclusione, lui è il proprietario..se non vuole vendere saremo prigionieri di questo giogo per chissà quanti anni.

  6. SI SI … consegnate pure la squadra al sindaco NAPOLI !!!! CI PENSERA’ LUI!!!! ahahahahahahah

  7. confido nella cessione a una proprietà povera, onesta e rispettosa della tifoseria ma non in grado di farci lottare per la serie A per vedere se i veri schiavi della categoria sono quelli che sono andati allo stadio quest’anno o quelli che lo hanno disertato. Se poi non si trovassero acquirenti (ma dicono che c’è la fila per comprare la Salernitana), sarebbe bello proporre un azionariato popolare per verificare quanti sarebbero disposti ad investire per il bene della Salernitana quello che hanno risparmiato in questi anni non andando allo stadio, e quanti invece hanno preferito fare i sodomiti con il deretano altrui. E se poi dovessimo per assurdo ripartire dalla pro o, peggio, dalla D, sarei curioso di vedere quanti la domenica preferirebbero i gradoni dell’Arechi al divano di casa con sky sintonizzato sulla loro squadra del cuore. Io ricordo che all’epoca eravamo pochi, ma allora il vero tifoso non veniva perché lui sosteneva il granata e non il blaugrana.

  8. Per chi vivrà vedrà… In serie D si chiamava Salerno calcio, aveva il simbolo di San Matteo e aveva la maglia blu Granata… L’unica cosa che teneva della Salernitana era lo stadio quindi non venirmi a dire che era la Salernitana…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.