Curiosità: i celerini di Cremonese-Salernitana inviati a dormire in zona a ”luci rosse”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Curiosa e quanto mani singolare vicenda che giunge dalla Lombardia e precisamente da Cremona. Camera singola a 50 euro, doppia a 70 euro e 90 per una “tripla classic””. Tutto normale, se non fosse che l’hotel sorge “nelle immediate vicinanze di una zona notoriamente conosciuta per la presenza di ‘Night Club’, ‘Lap Dance’ e ‘Sexy Bar'”.

E se non fosse che gli ospiti in questione sono agenti della celere di Padova, inviati a dormire in un albergo ritenuto “indecoroso” dai sindacati.
Il pernotto risale a martedì scorso. A Cremona si gioca il match di serie B tra la squadra di casa e la Salernitana di Claudio Lotito. Per garantire la sicurezza viene inviato sul posto un contingente del II Reparto Mobile di Padova. Una ventina di agenti che, come ovvio, a fine partita sono rimasti a dormire in loco. Arrivati all’albergo, la sorpresa. “La Questura di Cremona ha programmato il pernotto di 20 poliziotti in una zona notoriamente conosciuta da chi ama frequentare determinati locali che possiamo definire a luci rosse”, denuncia il Sindacato Autonomo di Polizia che definisce “discutibile” la scelta fatta dagli uffici cremonesi. Il fatto è che nel listino prezzi non ci sono solo i costi a notte delle stanze. L’hotel infatti mette a disposizione anche affitti ad ore: per 120 minuti, fanno 50 euro. E per non farsi mancare nulla, a fianco del prezzario (fotografato dagli agenti) campeggiava “la pubblicità di un noto night club immediatamente adiacente alla struttura”.

“È indecoroso il trattamento riservato dal Ministero dell’Interno a chi tutti i giorni rischia la propria incolumità per garantire la sicurezza dei cittadini”, tuona Mirco Pesavento, segretario provinciale del Sap. “I poliziotti non pretendono hotel a 5 stelle, ma il rispetto della dignità come uomini e come appartenenti alle forze dell’ordine”.

La questione dell’alloggio “a luci rosse” è però, secondo il sindacato, solo la punta di un iceberg ben più grande. “In un Paese civile come l’Italia – lamenta Pesavento – lo stipendio dei poliziotti è tra i più bassi in Europa e un’ora di lavoro straordinario viene indennizzata con 6 euro”. Pochini. Soprattutto se si considera che “i soli 450 operatori del reparto celere di Padova avanzano circa 120mila ore di straordinari mai pagati”. A somme fatte, 120mila diviso 450 fanno 266 ore di arretrati. Mica poco. “Basterebbe eliminare sprechi e privilegi – conclude Pesavento – per meglio investire i soldi pubblici così da garantire una maggiore dignità in servizio a tutti gli appartenenti alle forze di polizia”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Come se poi gli agenti delle forze dell’ordine non andassero a put… Anzi il più delle volte ricevano la prestazione gratis al posto di arrestare o multare una di queste, tutti lo sanno ma nessuno dice niente, perché giustamente fa comodo a tutti, ah e non é un fenomeno solo italiano ma mondiale

  2. scusate ma che notizia è questa? questa è una cosa fin troppo normale, sia in Italia che negli altri paesi, non capisco tutto questo scalpore. ma poi non capisco perchè un pettegolezzo di Cremona viene riportato sulla cronaca di Salerno, mai fatto un articolo sul hotel che abbiamo in citta a forma di nave? che accoglie decine di escort che esercitano la loro professione all interno, fate un articolo su questo e informatevi su tale struttura ben nota, o a qualcuno che ne detiene le quote crea impiccio?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.