3 Maggio: Al Via a Salerno e Paestum III Edizione Festival Declamazione e forme Tardo-Antico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si allargano gli orizzonti del “Festival della declamazione e delle forme spettacolari del tardo-antico”, la cui terza edizione si svolgerà tra Salerno e Paestum dal 3 al 5 maggio prossimi.

Tante le attività previste quest’anno, e numerosi i protagonisti, tra cui 10 Licei del territorio nazionale, nella cornice spettacolare di Salerno e del Parco Archeologico di Paestum.

Dopo le prime due edizioni tenutesi a Bagheria (PA) e Palermo, il Festival debutta sul suolo Salernitano, nella terra di chi lo ha concepito, strutturato, fortemente voluto.

Parliamo di Eugenio Amato, Paola D’Alessio, Nunzia Pendino, studiosi appassionati di Letteratura Greca: il primo professore ordinario all’Università Statale di Nantes (Francia) e membro del prestigioso Institut Universitaire de France; professoresse di Italiano, Latino e Greco, le altre due, rispettivamente al Liceo “T. Tasso” di Salerno e al Liceo Classico “E. Perito” di Eboli, attualmente impegnate in attività di ricerca di paleografia e filologia greca presso la stessa Università di Nantes.

 

«Il festival nasce dal desiderio di condividere la bellezza dei testi che ho studiato», dichiara la prof.ssa D’Alessio, «testi sconosciuti ai più, rinchiusi nelle “segrete” di manoscritti, di pubblicazioni di gran pregio, ma lontani mille miglia dai non specialisti».

«Le declamazioni racchiudono tesori di esperienza, di cultura, e sintetizzano le forme e i generi letterari più svariati. Testi classificati per secoli come minori, e che invece, nella forma dell’esercizio retorico, raccontano mito, storia, epica, tragedia e commedia, intrecciandoli in un mirabolante caleidoscopio di arte e sapienza: uno spreco tenerle confinate ai margini dell’esperienza culturale dei giovani», racconta la prof.ssa Pendino.

Da qui l’idea di condividere, di socializzare, nel senso più etimologico ed alto del termine.

«Da anni l’équipe di ricerca da me diretta si occupa della declamazione come genere letterario, pubblicandone i risultati nelle più prestigiose riviste e collane scientifiche. Il Festival è, dunque, l’occasione per un processo divulgativo, che è la condizione che più riempie di senso l’attività di ricerca», afferma il Prof. Amato.

 

I tre studiosi si sono inventati un evento in grado di coniugare rigore scientifico e creatività, declinando il primo elemento attraverso un convegno, che si terrà il 3 maggio al Palazzo Sant’Agostino di Salerno, ove docenti e ricercatori si confronteranno sui risultati più recenti delle loro ricerche, il secondo con il coinvolgimento delle scuole, cui è stato proposto di realizzare un laboratorio di scrittura che, a partire dallo studio della declamazione, con l’analisi delle sue molteplici componenti culturali, approdi ad un testo drammaturgico, adatto ad essere rappresentato in forma teatrale.

Per la prima volta quest’anno si è pensato di coinvolgere anche alcuni licei musicali-coreutici, cui è stato proposto l’allestimento di una pantomima, una forma spettacolare tipica del mondo tardo-antico, in cui musica e danza raccontano il mito e la storia.

Alla kermesse sarà abbinato un concorso: le rappresentazioni delle scuole saranno valutate da una giuria (costituita da Dirigenti scolastici, docenti, esperti di musica e teatro) che premierà i lavori migliori.

 

Questa terza edizione ha ricevuto il Patrocinio di MIBACT (Ministero dei Beni Culturali), Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Salerno, Comune di Capaccio- Paestum, Archivio di Stato di Salerno.

 

La gigantesca macchina organizzativa è stata resa possibile grazie al supporto di numerose istituzioni del territorio: su tutte il Comune di Capaccio-Paestum, il cui Sindaco, Franco Palumbo, ha immediatamente sposato l’idea dei tre studiosi, fornendo un imprescindibile contributo per la logistica.

Molte le personalità del territorio salernitano e pestano che si sono adoperate per la realizzazione dell’evento, offrendo la loro entusiastica e gratuita disponibilità: Alfonso Andria, Presidente del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello; Franco Palumbo, Sindaco di Capaccio-Paestum; Gabriel Zuchtriegel, Direttore del Parco Archeologico di Paestum; Mariarosaria Vitiello, Consigliere Politico in materia di Politiche Culturali Educative e Scolastiche della Provincia di Salerno; Teresa Palmieri, Vicesindaco di Capaccio-Paestum; Claudio Aprea, Assessore alla Cultura, Innovazione Sociale e Programmazione Europea al Comune di Capaccio-Paestum; Paolo Ottobrino, Consigliere Comunale presso il Comune di Salerno; Renato Dentoni Litta, Direttore dell’Archivio di Stato di Salerno; Wilma Leone, funzionario della Biblioteca Provinciale di Salerno; Anna Montuori, funzionario della Camera di Commercio di Salerno.

 

Appuntamento dunque:

il 3 maggio prossimo, a Salerno dove, nella splendida cornice di Palazzo Sant’Agostino (Palazzo della Provincia), dalle ore 8:00 alle ore 18:00 si terrà il Convegno a cui partecipano studiosi di fama internazionale;

il 4 e 5 maggio, a Paestum, Parco Archeologico, dove alle ore 16:30 si esibiranno le scuole.

Ingresso libero.

 

E allora, che lo spettacolo abbia inizio!

Scuole partecipanti:

  1. Liceo Classico “T. Tasso” di Salerno
  2. Liceo Classico “F. De Sanctis” di Salerno
  3. Liceo Musicale-Coreutico “Alfano I” di Salerno
  4. Liceo Classico “F. Scaduto” di Bagheria (PA)
  5. Liceo Classico “C. Sylos” di Bitonto(BA)
  6. Liceo Classico “P. Virgilio Marone” di Gioia del Colle (BA)
  7. Liceo Musicale-Coreutico “Regina Margherita” di Palermo
  8. Liceo Classico “T. Tasso” di Roma,
  9. Liceo Classico “G. Ugdulena” di Termini Imerese (PA)
  10. Liceo Classico “Cartesio” di Triggiano (BA)

 

 

Contatti:

Prof. Eugenio Amato : cell. 377 2474666 – eugenio.amato@univ-nantes.fr

Prof.ssa Paola D’Alessio : cell. 338 3059223 – paola.d-alessio@univ-nantes.fr

Prof.ssa Nunzia Pendino :  cell. 328 8735251 – nunzia.pendino@univ-nantes.fr

 

    https://www.facebook.com/festivaldeclamazione/?ref=bookmarks

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.