Il Napoli affonda a Firenze (3-0) e torna a -4 dalla Juve

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Il grande sogno scudetto del Napoli svanisce – con tutta probabilità – in riva all’Arno, proprio nel giorno dell’anniversario del titolo del 1990. La squadra di Sarri si vede rifilare tre schiaffoni dalla Fiorentina, interrompendo un’imbattibilità esterna in campionato che durava da trenta partite, dall’ottobre 2016 (in casa della Juventus). Ad affondare la squadra partenopea è Giovanni Simeone, che firma una tripletta da applausi e regala proprio alla Juventus un pezzo di tricolore (sarebbe il settimo di fila), consentendo ai viola di tenere il passo di Atalanta, Milan e Samp nella volata per l’Europa League. Il giorno dopo la rocambolesca vittoria dei bianconeri contro l’Inter non arriva la risposta che aspettavano i cinquemila tifosi partenopei presenti al “Franchi”: Hamsik e compagni ripiombano a -4 dalla vetta quando mancano tre giornate alla fine.

ROSSO A KOULIBALY DOPO POCHI MINUTI – Una sconfitta che nasce agli albori della partita quando, al 6′, il Cholito scappa in profondità e Koulibaly lo stende. Mazzoleni indica prima il dischetto e mostra il giallo, ma il Var lo invita a rivedere l’azione incriminata, così il rigore diventa punizione dal limite e il cartellino per il difensore senegalese diventa rosso. In dieci contro undici per oltre 80′, la squadra di Sarri va lentamente a fondo, col morale sotto i tacchi e poche idee – e probabilmente anche poche energie -, trafitta per due volte dallo stesso Simeone che tiene invece la Viola in piena corsa per l’Europa. Forse gli eccessivi festeggiamenti post Torino, forse il contraccolpo psicologico arrivato dal ‘Meazza’, di sicuro il Napoli ha sofferto un’ottima Fiorentina che, con Badelj di nuovo al suo posto in mezzo al campo, Milenkovic al fianco di Pezzella per l’infortunato Vitor Hugo e Chiesa e Saponara in appoggio a Simeone, mette da subito in difficoltà i partenopei, come dimostra l’azione che porta all’espulsione di Koulibaly.

SIMEONE SBLOCCA IL MATCH – La mossa di Sarri – partito col solito undici e Mertens ancora una volta preferito a Milik – è quella di togliere Jorginho per Tonelli ma, Allan a parte, il Napoli non c’è. Uno scatenato Chiesa semina il panico fra i difensori azzurri e al 34′ arriva il meritato vantaggio firmato da Simeone che, scattato sul rilancio di Biraghi, semina Tonelli e davanti a Reina non può fallire. Il Napoli, che sullo 0-0 si era reso pericoloso con Mario Rui direttamente su calcio d’angolo, rischia il tracollo ma Reina è provvidenziale prima su Benassi e poi su Chiesa.

SARRI PROVA CON I CAMBI, MA CHOLITO RADDOPPIA – Nella ripresa partenopei vicini al pari con Mertens ma il sinistro al volo sull’assist di Callejon è debole e Sportiello può neutralizzarlo, mentre sull’altro fronte Veretout ci prova dalla distanza senza successo, poi è ancora Reina decisivo sulla conclusione sporca di Chiesa. Sarri tenta il tutto per tutto inserendo Milik e Zielinski per Mertens e Hamsik, ma al 17′ arriva il raddoppio viola, ancora firmato da Simeone che su angolo dalla destra sfrutta un rimpallo favorevole e da due passi trafigge Reina. Un 2-0 che taglia le gambe agli azzurri.

IN PIENO RECUPERO IL TRIS, IN LACRIME I TIFOSI PARTENOPEI – Il Napoli (che non perdeva fuori casa da 547 giorni) con orgoglio – Allan e Insigne gli ultimi a non voler arrendersi – ha invano cercato di raddrizzare la gara, ma gli uomini di Pioli facendo pesare la superiorità numerica hanno saputo proteggere il risultato. E in pieno recupero Simeone in contropiede ha siglato il suo tris personale, in una giornata indimenticabile per lui e i viola. Sicuramente, ma in maniera opposta, anche per le migliaia di tifosi napoletani, costretti ad andarsene affranti, alcuni in lacrime, sapendo che quel sogno nel cuore dei loro canti quasi sicuramente non diventerà realtà.

FIORENTINA – NAPOLI 3-0 (1-0)

FIORENTINA (4-3-1-2): Sportiello 6; Laurini 6.5 (17′ st Bruno Gaspar 6), Pezzella 7, Milenkovic 7, Biraghi 6.5; Benassi 6.5, Badelj 7 (37′ st Cristoforo sv), Veretout 6.5; Saponara 6.5 (29′ st Eysseric sv); Simeone 8.5, Chiesa 7. (22 Cerofolini, 33 Brancolini, 15 Maxi Olivera, 51 Hristov, 26 Ranieri, 77 Thereau, 28 Gil Dias, 11 Falcinelli). All.: Pioli 8.

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 5, Albiol 5, Koulibaly 4, Mario Rui 4.5; Allan 6, Jorginho sv (10′ pt Tonelli 4.5), Hamsik 5 (13′ st Zielinski 5.5); Callejon 5, Mertens 5 (12′ st Milik 5), Insigne 6. (22 Sepe, 1 Rafael, 11 Maggio, 21 Chiriches, 27 Machach, 30 Rog, 42 Diawara, 37 Ounas). All.: Sarri 5.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo 5.

MARCATORI: nel pt 34′ Simeone; nel st 17′ e 48′ Simeone.

ESPULSI: nel pt 8′ Koulibaly per gioco scorretto. Var: 1

AMMONITI: Laurini (F), Albiol (N), Badelj (F), Milik (N), Eysseric (F) per gioco falloso, Callejon (N) per proteste, Insigne (N) per comportamento non regolamentare.

ANGOLI: 3 a 1 per il Napoli.

RECUPERO: pt 3′; st 3′.

SPETTATORI: 26.206, per un incasso di 612.276 euro (paganti 8.971, incasso 353.864); abbonati 17.235, incasso 258.412).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Oh Fiorentina
    di ogni squadra ti vogliam regina
    Oh Fiorentina
    combatti ovunque ardita e con valor

  2. Il Real Madrid è la squadra che più ruba in Europa, la Yuve é la squadra che ruba di più in Italia e i Napoletani(la razza più mariola d’Europa) che viene derubata calcistcamente in maniera collettiva 😓😓😓😓😓

  3. Sinceramente sarei stato felice se lo scudetto l’avesse vinto il Naples, e sarei stato felice che dell’insuccesso della Giuve .
    Però quanto vittimismo nei tifosi del Naples appunto, così facendo risulteranno patetici.
    N. B.
    La Juve è sempre stata favorita ed aiutata, e godo ancora per la partita di Madrid, ole’

  4. Non lo fate l’articolo sui boati di ieri sera a Salerno? Al triplice fischio si è udito un boato che ha abbracciato tutta Salerno! Noi non siamo napoletani!
    Firenze, stazione di firenze! ULTIMA FERMATA!

  5. Simeone SANTO SUBITO!!! Sparate i fuochi a mare napulicchi e festeggiate L’ennesima figurella di pupu’ che avete fatto. 3-0 È a casa!!

  6. Salernitani l’unico desiderio è quello di vedervi ritornare nel nulla dal quale venite e nel quale marcirete. Siete falsi ed insignificanti e verrete distrutti dalla vostra ignoranza e dalla vostra aria di superiorità e di saccenza.

  7. che rimani a fa in questa città non sei nato qui torna a Napoli
    Anonimo NA fallo per il tuo fegato

  8. 1200000 persone conti meno scudetti della PRO VERCELLI, per le tue dimensioni sei meno del nulla, poi …..le vostre orde barbariche di cafoni irrispettosi, sguaiati e ……. che invaderanno le spiagge della provincia di Salerno e la costa Calabra …..li conosci? O vivi in una Villa a Posillipo?

  9. Senza i soldi dei cafoni irrispettosi voi tutti fareste la fame. Siete voi che affittate i garage a nero per 15 persone e poi additate chi ci va dentro. Siete semplicemente stomachevoli per voi esistono solo i soldi e poi quando li avete avuti sputate in faccia a chi ve li ha dati.
    Certamente lascerò questa città che offre solo odio e tracotanza da falsi perbenisti. Da quando sono qui ho conosciuto solo persone pronte a tutto per fare emergere la loro posizione economica e la posizione sociale raggiunta. Non rinnegate le vostre origini e siatene fieri.

  10. Hai ragione, sono i salernitani che stanno avvelenando la Campania con rifiuti tossici( vedi la terra dei fuochi).
    La MERDA non può diventare ORO!

  11. non è mica colpa nostra!! come dite voi a Naples city e tutta colpa di Orsato!!! quando torni a Naples city salutaci alvino, del genio, chiariello el panzon e chella lota di auriemma: si gonfia il fegato si gonfia il fegato!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.