Codacons su boom gioco d’azzardo, colpa di Sindaci e Questure

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Se il gioco d’azzardo “cala tra giovani, è boom tra adulti tra i quali i malati da gioco sono quadruplicati in 10 anni: la colpa è di sindaci e questure che autorizzano aperture selvagge di sale slot”. Lo afferma il Codacons commentando lo studio del Cnr sul gioco d’azzardo in Italia ed annunciando una “raffica di denunce contro le amministrazioni locali”. Il gioco d’azzardo, sottolinea il Codacons in una nota, “è e rimane una grave piaga del nostro paese, e troppo poco è stato fatto dalle istituzioni per tutelare i cittadini dal business dei giochi”.

La ricerca Cnr, rivela il presidente Codacons, “evidenzia che il gioco sarebbe calato tra i giovani, ma al tempo stesso registra una quadruplicazione dei malati da gioco d’azzardo nel nostro paese, il cui numero aumenta dai 100.000 stimati nel 2007 (0,6%) ai 400.000 nel 2017 (2,4%). Una vera e propria emergenza sociale destinata ad aggravarsi nei prossimi anni, considerato che il numero di italiani che hanno giocato d’azzardo almeno una volta è in costante crescita e passa dai 10 milioni del 2014 ai 17 milioni del 2017”.

“La colpa dell’esplosione del gioco d’azzardo e della ludopatia in Italia è da attribuire a sindaci e questure che autorizzano in modo indiscriminato le aperture di sale slot sul territorio, luoghi pericolosissimi che spuntano in modo selvaggio e invadono le periferie delle città attirando un numero sempre crescente di giocatori. In tal senso è in arrivo una raffica di denunce del Codacons alle Procure contro le amministrazioni locali, colpevoli di alimentare il gioco e la dipendenza omettendo di limitare le aperture di sale slot, e danneggiando così la salute dei cittadini”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. questo argomento importantissimo è ignorato dalle TV nazionali che ormai parlano solo di fatti inutili.
    le famiglie si distruggono a migliaia per colpa dei giocatori (malati) fra loro.
    importante parlare come uscire da questa spirale, spiegare che si vince raramente e si incassa solo ciò che è stato speso prima, che è una illusione e la percentuale è 25% per il giocatore e 75% per le macchinette, una rapina.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.