Salerno: il Questore Ficarra consegna ai piccoli studenti “Il mio diario”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è svolta presso l’Istituto Statale Comprensivo G. Barra di Salerno, la giornata evento di presentazione della iniziativa della Polizia di Stato che, per l’anno scolastico 2018-2019, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e con il sostegno del Ministero dell’Economia e Finanze, ha rinnovato la distribuzione dell’agenda scolastica denominata “Il mio diario”. Partner dell’iniziativa di quest’anno anche il gruppo bancario BNL Paribas.

La cerimonia è iniziata con l’intervento di saluto della Dirigente Scolastica, Annamaria Grimaldi. Il Questore della Provincia di Salerno, Maurizio Ficarra, ha poi illustrato l’iniziativa alla presenza delle Autorità civili e religiose, dei Dirigenti della BNL di Salerno ed i Responsabili locali di Telethon e degli organi d’informazione.

Da domani, 18 maggio 2018, i Dirigenti scolastici di tutti gli Istituti Primari Statali della Provincia di Salerno potranno disporre il ritiro delle agende scolastiche destinate agli alunni delle attuali 3^ classi, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Salerno (urp.quest.sa@pecps.poliziadistato.it – Tel. 089.613470), in Piazza Giovanni Amendola 16 – 84122 – Salerno.

Il progetto, giunto ormai alla 5^ Edizione, prevede la distribuzione di circa 50.000 copie dell’agenda agli studenti delle classi 3^ e future 4^, degli Istituti primari delle  province di Cuneo, Trieste, Modena, Pisa, Latina, Salerno, Lecce, Crotone, Caltanissetta,  e Oristano.

Protagonisti grafici del progetto sono, anche quest’anno, i due super eroi, “Vis” e “Musa”, che accompagneranno gli studenti per l’intero anno scolastico, stimolandoli alla riflessione, insieme a docenti e genitori, su questioni fondamentali per la loro formazione e per la civile convivenza.

Dal mese di settembre a quello di giugno, il Diario affronta temi di grande attualità, come ad esempio la Costituzione italiana con i principi fondamentali, i pericoli della rete, il rispetto della donna, i botti di fine anno, i diritti dell’uomo, il fenomeno del bullismo, il valore dello sport, la Polizia di Stato, l’educazione alimentare e infine un breve cenno sull’economia.

La cerimonia di presentazione nazionale si è tenuta questa mattina presso la Scuola Primaria ”Luigi Einaudi” di Cuneo, alla quale ha partecipato il Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, il quale ha consegnato il diario a una folta rappresentanza di studenti. Madrina dell’evento, al quale era presente anche la  fiamma oro Federico Pellegrino, la giornalista televisiva Elisa Isoardi originaria di Cuneo. Il famoso topo investigatore Gerominio Stilton ha animato la giornata anticipando ai giovani studenti i temi principali dell’agenda scolastica: l’importanza del rispetto delle regole, del vivere civile e la sicurezza in rete.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.