Analisi dei gironi dei mondiali: il gruppo A

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Mancano ormai 15 giorni all’inizio dei campionati mondiali di calcio che quest’anno avranno luogo in Russia a partire dal prossimo 14 giugno e fino a domenica 15 luglio. Il torneo prevede la partecipazione di 32 squadre divise per la fase eliminatoria in 8 gironi. Ogni girone prevede la partecipazione di 4 squadre che lotteranno per i 2 posti utili alla qualificazione alla fase successiva degli ottavi. Dagli ottavi in poi, e fino alla finale, si procederà con la formula dell’eliminazione diretta.

Il gruppo A è composto da Russia, Arabia Saudita, Egitto e Uruguay. Si tratta di un girone formato da squadre che occupano un ranking FIFA compreso tra il 17° posto dell’Uruguay, il 47° dell’Egitto, il 67° della Russia e il 68° dell’Arabia Saudita.

L’Uruguay è allenato da Tabarez, che in Italia ha già allenato il Cagliari e il Milan, al suo quarto mondiale: un record. E’ senz’altro la favorita del girone. La squadra annovera giocatori noti, a partire dal capitano Diego Godin dell’Atletico Madrid. In porta, Muslera, ex Lazio, ora al Galatasaray. In difesa, oltre al capitano, Gimenez sempre dell’Atletico e Caceres della Lazio.

A centrocampo, tanti altri giocatori che militano nel nostro campionato: Torreira (Sampdoria), Vecino (Inter), Betancur (Juventus), Laxalt (Genoa) e Ramirez (Sampdoria). In attacco, Cavani del PSG e Suarez del Barcellona. Lo schema di gioco dovrebbe essere 4-3-1-2.

L’altro posto di favorita del girone dovrebbe essere conteso tra Egitto e Russia. L’Egitto è allenato da Hector Cuper, ex Inter, che sembra prediliga anch’egli lo schema 4-3-1-2. La squadra fa affidamento principalmente sull’estro di Mohamed Salah, ex Roma ora al Liverpool, e sulle capacità di costruzione del gioco di Mohamed Elneny, centrocampista in forza all’Arsenal.

La Russia invece dovrebbe adottare come schema di gioco il 3-5-2. La squadra è allenata da Cherchesov e annovera giocatori che provengono quasi tutti dalle tre squadre di vertice nazionali: Zenit, Spartak e Lokomotiv Mosca. Punti di forza sono il portiere Akinfeev, i centrocampisti Zhirkov e Dzagoev, l’attaccante Smolov.

Alessandro Giubileo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.