L’attacco granata riparte da Riccardo Bocalon

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Riccardo Bocalon si candida ad essere un punto fermo del reparto offensivo della Salernitana per la prossima stagione di serie B. L’attaccante veneto, classe ’89, ha chiuso il suo campionato con dieci gol all’attivo, lo stesso bottino di Alfredo Donnarumma nella sua prima esperienza in granata (al termine nella stagione regolare). Il bilancio per l’ex dell’Alessandria non è negativo, sebbene il veneto abbia incontrato parecchie difficoltà, soprattutto nella prima fase del torneo.

Bocalon per quasi tutto il campionato ha dovuto combattere contro pregiudizi e scetticismo, che lo hanno accompagnato fin dal suo arrivo in granata. Ha dovuto faticare parecchio per scrollarsi di dosso l’etichetta di “attaccante di serie C” e, probabilmente, anche alla fine di questa stagione non è riuscito a convincere appieno tutti di essersi meritato la conferma in granata.

Bocalon ha anche dovuto fare i conti con un pesante fardello, quello di dover colmare ad inizio stagione il vuoto lasciato da Massimo Coda. Tra alti e bassi, alla fine il suo percorso lo ha portato a termine con risultati discreti senza eccellere particolarmente, ma ha pagato eccessivamente, forse anche più dei suoi predecessori, qualche errore sotto porta. La punta veneta è stata spesso pesantemente criticata nel corso della stagione che, in ogni caso, ha finito per chiudere in crescendo, riuscendo a riscattare con buone prestazioni, qualche strafalcione commesso in precedenza.

Bocalon non si è rivelato una macchina da gol, ma ha fatto registrare dei progressi nel corso del campionato ed ora, forte del contratto che lo lega alla Salernitana fino al 2020, non ha intenzione di guardarsi attorno. Il diesse Fabiani lo ha blindato per mettere a tacere fin dal principio le voci che iniziavano a circolare in merito ad una sua possibile cessione. Bocalon resterà in granata e rappresenterà uno dei primi tasselli del reparto offensivo a disposizione di Colantuono.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. che bella notizia,un’altro anno pieno di figure di merda,o scusate di umiliazioni di merda,da parte di questa societa’ vergognosa e incompetente,ma soprattutto la zuzzimma del calcio,noi non meritiamo sti parassiti accattoni e fasul tabbacchin

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.