Conducente di carro funebre muore e investe una ragazza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il conducente di un carro funebre muore d’infarto alla guida durante un funerale, travolgendo una ragazza che faceva jogging e uccidendola sul colpo. Tragedia a Galliate in provincia di Novara verso le 10 del mattino di martedì 5 giugno. Un carro funebre, dopo che il conducente si era sentito male, ha investito e ucciso una ragazza. Quest’ultima stava praticando jogging sul bordo di una strada, ascoltando la musica in cuffia. Forse per questo non ha sentito il carro che arrivava verso di lei a folle velocità. Il guidatore del mezzo è a sua volta deceduto causa di un malore probabilmente prima dell’investimento.

Prime ricostruzioni dell’accaduto

Il carro funebre, seguito dalle auto dei parenti di una persona defunta, ha improvvisamente accelerato andando fuori strada, investendo la giovane che faceva jogging e uccidendola sul colpo. Proseguita la sua corsa, il mezzo è finito nell’ordine contro il paracarro di una piccola chiesa, il muro di una casa e un ciliegio nel giardino dell’abitazione. I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per tirare fuori il cadavere dell’uomo dal carro funebre distrutto.

Probabilmente il decesso del conducente è stato causato da un infarto.

La ragazza investita, che non aveva con sé i documenti, è stata poi identificata come Alice Alessandra Ingrassia, di 24 anni, mentre l’uomo che trasportava la bara si chiamava Filippo Galli ed era un 51enne di Biandrate, altro comune in provincia di Novara. Galli lavorava nell’agenzia di pompe funebri fondata dai genitori e si stava dirigendo dall’hospice di Galliate a Castellazzo Novarese, trasportando la salma.

Sul posto è giunta la polizia locale, che sta indagando sulla dinamica del tragico incidente, ascoltando le testimonianze di quanti seguivano il carro funebre, rimasti illesi. Tuttavia ormai sembra tutto terribilmente chiaro. Vani i soccorsi prestati alle vittime da parte dei sanitari del 118 e della Croce Rossa.

Grande soprattutto a Galliate lo sconcerto per l’accaduto. Molti nel parlano anche in rete. Su Twitter molti commentano con “Assurdo”, “Pazzesco”“Non ci posso credere”“Il colmo essere uccisi da un carro funebre”.

Un episodio simile

Nel gennaio del 2018, sempre in Piemonte, un altro incidente mortale era stato causato da un carro funebre. Il conducente, che rientrava da Lecce e viaggiava a forte velocità, aveva violentemente tamponato un’auto, una Fiat Seicento, uccidendo i due coniugi a bordo. Il fatto si era verificato durante la notte sulla A4 Torino – Milano tra Marcallo con Cassone e Novara Est. Le vittime, Germana Boin, 55 anni, e Mario Marcotti, 56, erano di Trivero, in provincia di Biella. La donna era deceduto sul colpo, il marito qualche ora più tardi, dopo essere stato trasportato all’ospedale a Novara dalla Croce Azzurra di Cuggiono. Lievemente ferito il conducente del carro funebre, un 31enne, e un’altra automobilista di 55 anni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.