Apre a Salerno la prima scuola Montessori presso il ‘Villaggio del fanciullo’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

La  Scuola del Mediterraneo presso il “Villaggio del fanciullo – S.Domneico Savio” in Via Salvatore Allende il 16 giugno apre le sue porte al metodo Montessori con la sperimentazione per la classe prima della scuola primaria.

Grazie alla collaborazione della scuola con l’Opera Montessori di Roma e l’Associazione dei genitori “Hormè” è stato possibile  organizzare un percorso didattico che valorizzi un metodo pedagogico italiano, diffuso in  Europa e nel mondo,  ma poco utilizzato nelle scuole italiane e campane. Il Coordinatore Giuseppe Pannullo unitamente alla direzione e allo staff organizzativo , all’Università degli Studi di Salerno ha fortemente voluto credere  nella possibilità di offrire una risposta al bisogno  dei bambini e delle loro famiglie.

“La scuola si può considerare secondo due punti di vista: o come il luogo in cui si impartisce l’istruzione, o come una fase di preparazione alla vita. In quest’ultimo caso deve soddisfare tutti i bisogni della vita.” Questo precisava Maria Montessori il cui metodo pedagogico,  offre una ampia visione dell’educazione intesa come aiuto alla vita, basato sull’osservazione dell’essere umano nello svolgersi della crescita, dalla nascita fino all’età adulta.

Il Metodo Montessori, scelto dalla scuola del Mediterraneo di Salerno è una risposta ai fondamentali bisogni del bambino nel suo percorso di crescita verso la maturità,  in quanto ne  analizza e valorizza  le potenzialità, in uno sviluppo basato sull’autonomia e la responsabilità.

Il programma della presentazione del progetto didattico e metodologico prevede:

alle ore 16,00 – Accoglienza e visita della scuola

alle ore 17,00 – Interventi sul tema e presentazione del progetto con i saluti di :

– Clotario Pagano: Presidente Fondazione Volano
– Maria Rita Giordano-Assessore alle politiche giovanili e innovazione del Comune di Salerno
e  gli Interventi su:

“Il metodo Montessori”
di Laura Rinaldi ( Opera Montessori di Roma)

“Il progetto Montessori nella Scuola del Mediterraneo”

di Giuseppe Pannullo( coordinatore delle attività didattiche)

Giuseppe Mangano( maestro scuola primaria Montessori)

“Matematica in movimento: il pensiero razionale tra creatività e fantasia”

di Roberto Capone (Dipartimento di matematica  Università degli Studi di Salerno)

“Le competenze necessarie per affrontare il futuro”

di Mirko Pallera (Digital South)

“Essere genitori nell’era digitale”

di Sonia China (Tinkidoo)

“Il metodo come filosofia di vita”

di Rosalia Cella (Presidente Associazione Hormè)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. per favore è possibile integrare la data del 16 giugno nell’articolo che non c’è? grazie

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.