Lutto a Salerno: addio all’ex rettore Roberto Racinaro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Mondo accademico in lutto per la morte dell’ex rettore dell’Università degli studi di Salerno Roberto Racinaro. Per quasi dieci anni dall’87 al 1995 Racinaro ha retto le sorti del campus di Fisciano.  Proprio nel 1995 fu arrestato con l’accusa di abuso d’ufficio e falso ideologico nell’ambito di una inchiesta sugli appalti dell’Università. Sedici anni dopo venne riconosciuta la sua totale innocenza. Proprio durante la detenzione venne rieletto rettore ma si dimise per non trascinare l’Ateneo salernitano all’interno della bufera giudiziaria.

Cordoglio è stato espresso dall’attuale rettore dell’Unisa, Aurelio Tommasetti: “A nome dell’intera comunità accademica, partecipa al dolore della famiglia per la scomparsa del professor Roberto Racinaro, eminente studioso e rettore dell’Ateneo dal 1987 al 1995”.

I funerali del professor Racinaro si svolgeranno questa mattina alla Chiesa dei Salesiani in via Savio, a Salerno, alle ore 10.30.

Passamano (Cisl): ‘Persona perbene, uomo onesto, filosofo illustre, grande Rettore di una comunità complessa’

 Grande dolore dell’intera comunità dell’Università degli Studi di Salerno, alla notizia della scomparsa del Prof. Roberto Racinaro, già Rettore dall’Ateneo salernitano dal 1987 al 1995. Ha dichiarato Pasquale Passamano –  Responsabile Provinciale della CISL Università di Salerno, ci sentiamo particolarmente legati al  Prof. Racinaro, perché la maggior parte degli attuali dipendenti (personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo) sono stati assunti durante il suo rettorato.

In quegli anni non sono mancati momenti di tensione, tra il Rettore Racinaro e le Organizzazioni Sindacali, anni che hanno visto il trasferimento (iniziato con il Rettore Buonocore) dell’Università dalla città di Salerno nella Valle dell’Irno e più precisamente nei comuni di Baronissi e Fisciano, dovendo gestire enormi disagi sotto tutti i punti di vista.

Continua Passamano, il Prof. Racinaro pagò, con l’arresto e riconosciuto innocente, un prezzo altissimo; oggi, come allora, ne riconosciamo il valore, l’equilibrio e la sapienza del governare i processi democratici nell’interesse degli studenti e dei lavoratori.

Conclude Passamano, un esempio, che valeva ieri e vale ancora oggi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.