Castellabate: arriva nel Comune cilentano la banda di Open Fiber

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Da oggi anche il comune di Castellabate può accelerare con la rete a banda ultra larga di Open Fiber, che porterà la fibra ottica direttamente nelle case dei cittadini, nelle aziende e nelle sedi della Pubblica Amministrazione in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa).

Il piano di cablaggio per il comune immerso nel Parco del Cilento, nota località turistica per le sue attrattive naturalistiche e balneari, prevede la copertura di circa 8200 unità immobiliari – tra cui 20 aziende e 22 sedi delle Pubbliche Amministrazioni – con un investimento di oltre 1 milione di euro. Verranno stesi 77 chilometri di fibra ottica e realizzato un punto di accesso alla rete (POP, Point of Presence) dedicato in maniera esclusiva a Castellabate.

Il progetto si è reso possibile grazie alla convenzione firmata tra il Ministero per lo Sviluppo Economico, laRegione Campania, i Comuni interessati e Infratel Italia, società “in house” del MISE. La convenzione ha permesso l’emissione da parte di Infratel del primo e del secondo bando di gara per la costruzione e la gestione di una rete a banda ultra larga nelle cosiddette “aree bianche” o “a fallimento di mercato”, zone meno densamente popolate dove costruire un’infrastruttura è più complesso e non redditizio per le aziende (dato che il numero di connessioni alla rete non sarebbe sufficiente a coprire i costi). Open Fiber, la società attiva in tutto il territorio nazionale per costruire e gestire un’infrastruttura in fibra ottica, si è aggiudicata entrambi i bandi, che interessano complessivamente circa 7000 comuni in 16 Regioni più la Provincia autonoma di Trento. L’azienda gestirà la rete – che rimarrà di proprietà pubblica – in concessione per 20 anni, curandone anche la manutenzione.

Open Fiber cablerà complessivamente in Campania oltre 630mila unità immobiliari in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa) per garantire il massimo delle prestazioni. Con questa tecnologia la fibra arriverà direttamente nelle case degli utenti evitando l’utilizzo del rame e consentendo di supportare una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo. L’investimento totale per l’infrastrutturazione della Regione sarà di oltre 163 milioni di euro e interesserà 546 comuni della Campania, di cui 157 in provincia di Salerno.

“Presto i cittadini, le aziende e i turisti che soggiornano a Castellabate potranno beneficiare di una connessione ultraveloce, sicura e affidabile, in grado di dare nuovo impulso allo sviluppo del territorio” ha commentato Emanuele Briulotta, responsabile Network & Operations area Sud di Open Fiber. “Nella realizzazione della rete daremo priorità al riutilizzo delle infrastrutture esistenti, che ci consentirà di ridurre gli scavi e l’impatto sulla viabilità, nel massimo rispetto del patrimonio naturale di questi luoghi”.

“Castellabate continua a crescere e, grazie alla possibilità di connettersi alla fibra più veloce e tecnologica mai vista prima, farà un balzo in avanti nel futuro che gioverà alle imprese, alla scuola, alle famiglie, alle istituzioni – dichiara il SindacoCostabile Spinelli – il nostro è inoltre uno dei primi Comuni a poter vantare l’avvio delle attività di realizzazione della banda ultra larga”.

Soddisfatto dell’apertura del cantiere per il cablaggio e la realizzazione anche l’Assessore ai Lavori Pubblici Costabile Nicoletti: “L’intervento si inserisce all’interno del progetto di digitalizzazione di un territorio come il nostro, dalle grandi possibilità di espansione in termini imprenditoriali e turistici, e di miglioramento e incremento delle infrastrutture e dei servizi offerti”.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile in alcuni luoghi del territorio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.