Campania: lotta inquinamento da plastica, nasce progetto ‘Lidi Amici Del Mare’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

La lotta all’inquinamento da plastica passa anche attraverso il cambiamento degli stili di vita quotidiani, anche in spiaggia dove l’usa e getta di bottiglie, bicchieri, posate e piatti è all’ordine del giorno. Per ridurre drasticamente questo consumo è partito il progetto “Lidi Amici del Mare“, un’iniziativa promossa dal WWF e dalla Fiba Confesercenti per promuovere la sostenibilità dei lidi balneari.

L’accordo tra i due enti ha già individuato i primi 15 lidi che a breve otterranno il riconoscimento di  “Lido amico del Mare” certificando così l’impegno dei gestori sul fronte ambientale: il protocollo che sarà sottoscritto prevede, infatti, non solo la drastica riduzione  di prodotti usa e getta e più in generale di prodotti di plastica, ma anche la raccolta differenziata, l’uso di sistemi per il risparmio di acqua ed energia, attività di sensibilizzazione sui temi ambientali, di tutela attiva della biodiversità marina e costiera con l’adozione di misure, ad esempio, a favore della conservazione delle tartarughe marine e del fratino, un piccolo uccello che nidifica proprio sui lidi sabbiosi.

 I primi lidi individuati dall’accordo sono nel Parco del Cilento, nelle AMP di Torre Guaceto, Porto Cesareo e Cinque Terre, a Maratea e a Mondello vicino Palermo.

“Gli stabilimenti balneari possono diventare i principali custodi del capitale naturale costiero dal quale possono trarne grandi benefici economici. Pensiamo alle decine di nidi di tartaruga che ogni anno aggiungono valore ai lidi, o agli impianti ad impatto zero che ad esempio nel Cilento sono già una realtà da anni. Siamo certi che l’esempio di questi primi pionieri sarà presto seguito da molti altri in modo tale che l’ottica di gestione degli stabilimenti balneari possa diventare non quella dello  sfruttamento della risorsa naturale ma della custodia a beneficio della presente e delle future generazioni – ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente di WWF Italia”.

 “La nostra” dichiara Raffaele Esposito della  FIBA Confesercenti, ” rappresenta  una vera  svolta culturale.  La figura dell’imprenditore balneare e turistico risulta in particolari territori sempre più attenta e rispettosa del patrimonio circostante ed è impegnata nella ricerca e diffusione delle cosiddette buone pratiche sostenibili. Un turismo migliore, attento alle dinamiche territoriali è sempre più gradito dagli ospiti, dai residenti e dalle istituzioni Italiane ed Europee”.

Prosegue intanto il Tour nazionale, lanciato il 3 giugno,SPIAGGE ‘PLASTIC-FREE’, la maratona del WWF che con oltre 30 eventi ha aperto la Campagna #GenerAzioneMare.

Domenica 24 giugno è la volta delle spiagge della Punta del Serrone – Brindisi, i lidi nel comune di Aspra, Palermo e di Rossano in provincia di Cosenza.

La mappa degli eventi con gli orari e le modalità di iscrizione per chiunque voglia aderire

www.wwf.it/spiagge_plastic_free.cfm

Fino ad oggi sono stati centinaia i volontari del WWF che hanno riportato alla naturalità oltre 30 spiagge e tratti rocciosi dal nord al sud d’Italia raccogliendo quintali di rifiuti di plastica e altri oggetti di uso quotidiano trasportati dalle mareggiate o abbandonati sulla spiaggia.

La community Plastic free

Il WWF ha anche invitato ad un’attivazione collettiva spontanea da parte dei cittadini che, approfittando dei mesi estivi, potranno promuovere autonomamente iniziative di pulizia spiagge. Per aiutare a creare la propria Community Plastic Free il WWF ha preparato una speciale Guida: https://bit.ly/2thGq7I

 La Campagna GenerAzioneMare 2018 del WWF coinvolge volontari, istituzioni, enti, comunità locali, pescatori e aziende tutti uniti in difesa del Capitale Blu: per tutta l’estate ci saranno iniziative dedicate alla pesca sostenibile e al consumo responsabile di specie ittiche, alle aree marine protette del Mediterraneo, alla difesa di specie marine colpite dall’inquinamento da plastica o dal bycatch, la cattura accidentale che coinvolge tartarughe marine, cetacei, squali.

Quest’anno la campagna #GenerAzioneMare tra l’altro può contare sul supporto di WIND, partner del WWF Italia da diversi anni, che in questa occasione ha scelto di sostenere le attività del WWF dedicate al Mediterraneo e il tour nazionale “Spiagge Plastic Free”. L’azienda di telefonia ha attivato una speciale iniziativa rivolta ai clienti Wind e dedicata a difendere la tartaruga marina Caretta caretta: vittima inconsapevole dell’inquinamento da plastica.Tutti coloro che sottoscriveranno l’opzione solidale “Wind e WWF per il Mediterraneo” sceglieranno infatti di donare 50 centesimi al mese al WWF, donazione che Wind raddoppierà. I fondi raccolti saranno interamente devoluti a sostegno del programma #GenerAzioneMare.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.