Ravello, violenta lite tra ex fidanzati in strada. Donna in ospedale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ancora una volta la fine di una relazione che diventa motivo di violenza. E’ successo in Costiera Amalfitana e precisamente a Ravello. Lei non accettava che l’ex fidanzato potesse avere una nuova relazione e per questo, la notte scorsa, per le strade del rinomato centro costiero, si è consumata l’ennesima lite furibonda. Tra l’una e le due la violenta colluttazione tra due ex, ancora soci in un’attività alimentare.

Lei (34 anni) a bordo della sua auto incrocia lui (41) alla guida del furgoncino da lavoro con accanto un’altra donna, conosciuta la sera stessa. All’uomo viene intimato di fermarsi e, scesi entrambi dai propri veicoli, ha inizio, sul marciapiede, un’accesa discussione. Stando alle testimonianze raccolte, all’uomo veniva imputato il fatto di non produrre abbastanza sul luogo di lavoro oltre a intrattenere altre relazioni.

In poco tempo dalle parole si passa alle mani con il 41enne, furibondo ed esasperato per i continui tormenti post relazione, che colpisce la sua ex, percuotendola con schiaffi e calci, lasciandola dolorante stesa sul marciapiede. Nel frattempo le danneggia l’auto, colpendola a pietrate e infrangendone i vetri.

Le urla dei due attirano l’attenzione di alcuni residenti e persone di ritorno dal lavoro negli alberghi della zona. Sono loro per primi a evitare il peggio e soprattutto a soccorrere la donna, soffrente, portata poi in ambulanza presso il Pronto Soccorso di Castiglione dove le verrà diagnosticata la frattura a un braccio e contusioni ed ecchimosi su diverse parti del corpo. In preda al panico è stata dimessa, dopo essere stata raggiunta dai genitori, intorno alle 4.

Per lei una prognosi di trenta giorni salvo complicazioni. Sul posto sono giunti i Carabinieri che hanno accertato i fatti e condotto l’uomo in caserma, denunciandolo a piede libero per lesioni personali e danneggiamento.

Ma i tormenti tra i due ex fidanzati proseguivano da diverso tempo, tanto che in paese erano in molti ad essere a conoscenza delle reiterate vessazioni.

Fonte Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.