Salerno; bocciata al Tasso, la preside: «Daremo risposte alla sua famiglia»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
«Entro i prossimi due giorni risponderemo al genitore della studentessa». A dirlo la preside del liceo classico Tasso, Carmela Santarcangelo, in riferimento al caso della bocciatura di una studentessa contestata da una madre. Lo scrive il quotidiano Il Mattino che ieri aveva dato la notizia della richiesta di accesso agli atti della madre della studentessa che dovrà ripetere l’anno.

Il caso sta infiammando il dibattito nel mondo scolastico e ripropone lo scontro tra genitori ed istituzione scolastica.

Sempre il Mattino rende noto che anche in altre scuole di Salerno, soprattutto licei, sono pervenute altre richieste di accesso agli atti da parte di genitori in disaccordo con le decisioni dei prof

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. anziché giudicare…io chiederei una vera riforma della scuola… 1) i genitori devono essere avvertiti immediatamente con e-mail o messaggi sul cellulare dalla scuola in modo automatico e tecnologico (NON COSTA NIENTE!); 2) Non ha senso bocciare o rimandare un alunno…basta dargli un punteggio che porterà swino alla fine del suo percorso COSI’ SI EVITEREBBRO INGIUSTIZIE DI CHI HA STUDIATO SOLO 1 ANNO (L’ULTIMO) E NEL MONDO DEL LAVORO ENTREREBBERO FINALMENTE PERSONE QUALIFICATE E NON CIUCCI RACCOMANDATI…

  2. All’anima della notizia. Ma sapete quante denunce ci sono al giorno contro i docenti dopo le bocciature? Giornalismo sceso proprio in baso

  3. Caro Antonio
    Già da anni i genitori possono controllare quotidianamente i voti,assenze, note,e compiti assegnati per casa ai propri figlioli tramite i siti scolastici.
    Hanno ragione Formisano e Linarello!!!!!!!
    I genitori perdono solo tempo sui social ecc. piuttosto che seguire i propri figli nel loro percorso di vita quotidiana.
    Genitori falliti e frustati che poi danno la colpa al prof. ,al preside,al bidello,al sindaco e al salumiere.
    FANNO BENE A BOCCIARLI!!!!!
    NB: Non lavoro nella Scuola, sono solo un genitore che fa del suo meglio.

  4. prima se si andava male a scuola, quando tornavi a casa i genitori ti davano il resto. Adesso è sempre colpa dela Scuola…mai dei figli ciucci

  5. controllate lo stato dei libri e la quantità di conversazioni sul cellulare e ve ne farete una ragione!!

  6. Molti genitori sono convinti di avere dei geni come figli. La scuola a determinati livelli,non è per tutti.Io sono stato bocciato diverse volte,perchè non avevo voglia e non ho mai dato la colpa ai professori,idem i miei genitori.

  7. Io mi domando anche se sia un’idea buona e meritocratica la scelta di non esporre i voti di fine anno. Praticamente i voti sono diventati segreti. Mah! La privacy batte la trasparenza.

  8. Ci vuole più impegno a farsi bocciare che ad essere promossi nella scuola d’oggi. Fidatevi..!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.