Master in Europrogettazione e Project Management

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salerno Formazione, società operante nel settore della didattica, della formazione professionale e certificata secondo la normativa UNI EN ISO 9001:2008 settore EA 37 per la progettazione ed erogazione di corsi di formazione professionale e di master di alta formazione professionale, organizza il MASTER DI ALTA FORMAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE E PROJECT MANAGEMENT.

In una fase storica come quella attuale in cui le pubbliche amministrazioni, le imprese e le associazioni soffrono la carenza di fondi pubblici (regionali e/o ministeriali) per co-finanziare progetti ed iniziative di sviluppo, il ricorso ai finanziamenti europei diviene di fondamentale importanza per la ripresa dell’economia e per l’avvio di progettualità che abbiano una ricaduta territoriale.

Interpretando questa necessità di individuare nuove fonti di finanziamento e nuove opportunità di sviluppo, SALERNO FORMAZIONE organizza un Executive Master interamente dedicato all’acquisizione delle competenze teorico-tecnicopratiche professionalizzanti, necessarie alla redazione di una proposta progettuale da presentare all’Unione Europea e alla sua gestione, secondo le tecniche proprie del Project Management.

La figura professionale che il Master intende formare è quella dell’EUROPROGETTISTA, un professionista capace di elaborare e gestire progetti di sviluppo per il territorio che siano in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea e pertanto meritevoli di ricevere risorse e finanziamenti comunitari. Una figura professionale che sia strategica per cogliere le opportunità contributive e finanziarie che la comunità europea mette a disposizione per aziende e organizzazioni.

 

L’obiettivo del MASTER SALERNO FORMAZIONE è quello di fornire ai partecipanti una concreta autonomia progettuale, in grado di essere utilizzata all’interno dell’organizzazione di appartenenza (impresa, pubblica amministrazione, associazione di categoria, ente no profit, università, ente di formazione, ecc.) o come professionista indipendente. La metodologia proposta da SALERNO FORMAZIONE integra gli aspetti più validi della formazione classica d’aula con esperienze e strumenti innovativi (project work, case study, role playing, learning by doing), permettendo ai partecipanti di acquisire le capacità necessarie per essere immediatamente operativi nel mondo del lavoro.

 

DATA INIZIO MASTER: 14 LUGLIO 2018

 

DURATA E FREQUENZA: Il master avrà la durata complessiva di 50 ore. Il master si svolgerà presso la sede della Salerno Formazione con frequenza settimanale  per circa n. 3 ore lezione.

 

E’ POSSIBILE SEGUIRE LE LEZIONI, OLTRE CHE IN AULA, ANCHE IN MODALITA’ E.LEARNING – ON.LINE.

 

Il master è GRATUITO; è previsto solo una quota d’ iscrizione di €. 350,00 per il rilascio del DIPLOMA DI MASTER DI PRIMO LIVELLO IN “EUROPROGETTAZIONE E PROJECT MANAGEMENT”.

 

DESTINATARI: Il master è a numero chiuso ed è rivolto a n. 16 persone  in possesso di diploma  e/o laurea triennale e/o specialistica.

 

PER ULTERIORI INFO ED ISCRIZIONI: è possibile contattare dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle16:00 alle 20:00 la segreteria studenti della Salerno formazione  ai seguenti recapiti telefonici 089.2960483 e/o 338.3304185.

 

CHIUSURA ISCRIZIONI: RAGGIUNGIMENTO DI MASSIMO 16 ISCRITTI.

 

PROGRAMMA DI STUDIO:

 

MODULO 1  – PER UN CORRETTO APPROCCIO ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA

  • False aspettative e bisogni concreti
  • Perché i fondi europei?
  • Servizi, trasferimenti di fondi e sovvenzioni
  • La sussidiarietà e il valore aggiunto come elementi chiave di un corretto approccio
  • Valore aggiunto europeo (o comunitario)
  • Per un corretto ciclo di progetto

 

MODULO 2 – LO SVILUPPO DELL’IDEA PROGETTUALE STRUMENTI UTILI ALLA PROGETTAZIONE

  • La nascita di un’idea progettuale: bisogni e problemi
  • Obiettivi e impatti 31 2.3 L’approccio del quadro logico
  • La fase di analisi del project cycle management
  • La fase di pianificazione del project cycle management
  • Strumenti di progettazione e gestione
  • Altri strumenti di project management

 

MODULO 3 – DALL’ IDEA PROGETTUALE AL PARTENARIATO

  • Lo status di partner: né di comodo, né sub-fornitore
  • La condivisione dell’idea progettuale: progetti in partenariato
  • Il rapporto tra idea e partenariato
  • Costruire il partenariato
  • Partner già conosciuti
  • Nuovi partner
  • Dimensioni, pubblico e privato, compromesso fra noto e meno noto
  • Norme relative alla selezione
  • Lo sviluppo parallelo del progetto e del partenariato
  • Utilizzare le conoscenze dei partner sullo stato dell’arte del settore (geografico o tematico) che andiamo ad affrontare, evitando e prevenendo duplicazioni
  • Chiusura e consolidamento del partenariato e revisione dell’idea progettuale 62

 

MODULO 4 – TROVARE LA CALL: ORIENTARSI TRA I PROGRAMMI DIRETTI

  • Dal bilancio ai programmi
  • I programmi quadro
  • La gestione dei programmi e delle call
  • I programmi di lavoro (Work programme)
  • La lettura di un bando
  • Fonti normative e programmazione 2014 – 2020
  • Uno sguardo agli ultimi anni di programmazione 2007-2013
  • Agricoltura
  • Ambiente
  • Giustizia, libertà e sicurezza
  • Imprenditorialità, competitività e innovazione
  • Istruzione e cultura
  • Occupazione e affari sociali
  • Ricerca e sviluppo tecnologico
  • Salute e tutela dei consumatori
  • Società dell’informazione
  • Trasporti
  • Turismo
  • Programmi per autorità nazionali
  • Cooperazione coi Paesi Terzi
  • Uno sguardo alla programmazione 2014-2020
  • Giustizia, libertà e sicurezza
  • Imprenditorialità, competitività e innovazione
  • Istruzione e cultura
  • Occupazione e affari sociali
  • Ricerca e sviluppo tecnologico – Horizon 2020

 

MODULO 5 – LA STESURA DEL PROGETTO

  • Introduzione
  • Progettare in partenariato
  • La sezione anagrafica e informativa
  • La sezione relativa al contenuto del progetto
  • Titolo, acronimo e abstract
  • Stato dell’Arte
  • Sostenibilità a lungo termine del progetto
  • Descrizione tecnica del progetto
  • Dalla logica di progetto ai Work Packages: la Work Breakdown Structure
  • Dal Quadro Logico ai WP
  • I WP e la loro organizzazione interna: task, deliverables
  • Il modello di WP nei moduli di progetto
  • Cronogramma e liste dei deliverable
  • Se il modulo non richiede esplicitamente una divisione in WP
  • Elementi di valutazione

 

MODULO 6 – IL BILANCIO DEL PROGETTO

  • Dal bilancio dei WP al bilancio riassuntivo del progetto
  • Regole generali di eleggibilità
  • Riassumere il bilancio per categoria di spesa: la modulistica
  • I capitoli del bilancio
  • Le spese di personale
  • Viaggi e soggiorni
  • Meeting e conferenze
  • Servizi
  • Amministrazione, attrezzature, terreni e infrastrutture
  • Costi indiretti (overheads)
  • Casi particolari: IVA e rendite
  • Diverse aliquote di cofinanziamento in un medesimo bilancio
  • Sistemi diversi di calcolo del cofinanziamento finale
  • Entrate
  • Contributi del Capofila e contributi dei partner
  • Equilibrio fra Paesi Membri rappresentati nel partenariato

 

MODULO 7 – CONTRATTO, ORGANIZZAZIONE INTERNA ED INIZIO DEL PROGETTO

  • L’approvazione del progetto
  • Criteri di selezione e di assegnazione
  • Imparare dagli errori commessi
  • L’approvazione condizionata
  • L’agreement con la Commissione europea
  • La struttura di gestione interna e il Partnership Agreement
  • L’organizzazione interna e le strutture decisionali e di gestione
  • Steering Committeee e Project Teams
  • Dalla scheda di attività all’implementation plan vero e proprio
  • Il cosiddetto kick-off meeting

 

MODULO 8 – ELEMENTI DI REPORTING, MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DI PROGETTO

  • Dal programma all’attuazione
  • Controllo e pianificazione a breve termine
  • Il monitoraggio del progetto e il reporting
  • Natura e finalità di controllo, monitoraggio e valutazione
  • Strategie di controllo e monitoraggio
  • Gli indicatori
  • Tipologie di indicatori
  • Indicatori (quantitativi) e descrittori (qualitativi)
  • Caratteristiche chiave degli indicatori
  • Indicatori e avvio del progetto
  • La Valutazione del progetto
  • La Valutazione del progetto: tempi e modi
  • Comunicazione, diffusione, pubblicità
  • La comunicazione interna e con le parti interessate
  • La disseminazione dei risultati e la pubblicità
  • Trasferimento, disseminazione e mainstreaming
  • La ricerca della sostenibilità
  • La conclusione del progetto

 

Per ulteriori informazioni e/o per le iscrizioni, è possibile contattare dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00 la segreteria studenti della Salerno formazione  ai seguenti recapiti telefonici 089.2960483 e/o 338.3304185.

 

SITO WEB: www.salernoformazione.com

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.