Emilio Volpicelli, da Scampia al ritiro con la Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La scommessa di Angelo Fabiani quest’anno si chiama Emilio Volpicelli. Da Scampia a Salerno la distanza non è enorme ma, per affermarsi nel mondo del calcio, il 25enne napoletano ne ha dovuta fare di strada, dal settore giovanile dell’Ascoli, passando per Montegranaro, Nuvla, Sant’Antonio Abate, Nardò ed Ostuni. Qui, nel 2013, segna 18 gol nel campionato di Eccellenza pugliese, meritandosi quindi il salto di categoria. In Serie D gioca prima per il Gallipoli, quindi per la Fidelis Andria (ma trova poco spazio), poi per il Bisceglie dove segna 7 reti in 14 partite. Gli scout lo segnalano al Venezia che lo porta in laguna e Volpicelli contribuisce al ritorno degli arancioneroverdi tra i professionisti.

L’attaccante napoletano, però, non viene confermato. Volpicelli decide di tornare ad Andria, a caccia di riscatto. Ma anche la sua seconda esperienza in biancoazzurro non si rivela fortunata. Quindi, la scorsa estate firma per il Francavilla Sinni e mai scelta si rivelò più azzeccata. Volpicelli segna qualcosa come 29 gol (impreziositi pure da una decina di assist) e permette alla compagine lucana allenata dal serbo Ranko Lazic di raggiungere la salvezza in maniera serena.

I numeri fatti registrare e le prestazioni offerte lo scorso anno da Volpicelli hanno attirato sul 25enne napoletano le attenzioni degli addetti ai lavori. Nato ala, col tempo il ragazzone di Scampia (è alto 190 centimetri) è stato dirottato al centro dell’attacco ed oggi è diventato un autentico incubo per le difese avversarie. Bravo sia nel gioco aereo che col pallone tra i piedi, Volpicelli sta migliorando anche spalle alla porta.

Di certo ha il senso del gol. Ora, da Scampia a Rivisondoli dovrà percorrere un altro po’ di strada con un solo obiettivo: convincere mister Colantuono a dargli quella chanche che, finora, nessuno si è sentito di concedergli, per dimostrare che se puoi sognare qualcosa, puoi farla. Mettendoci impegno e serietà, indipendentemente dal luogo in cui sei nato. E per la gioia di papà Pasquale, che, facendo tanti sacrifici, lo portò a scuola calcio proprio per tenerlo lontano dai guai. L’occasione è arrivata, grazie alla scommessa di Fabiani, e Volpicelli proverà a giocarsi le sue carte fino in fondo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.