Minorenni filmati in spiaggia: due arresti e 12 denunce. Blitz anche in Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
C’è una ragazzina della provincia di Caserta tra le vittime inconsapevoli del giro di pedopornografia, sgominato dall’operazione della polizia postale coordinata dalla procura di Firenze. Un blitz con due arrestati e 12 denunciati, scattato alcuni giorni fa, in varie regioni: Abruzzo, Campania, Lazio, Lombardia, Marche, Umbria, Sicilia e Toscana. Oltre un migliaio i file recuperati: video e immagini venivano distribuiti attraverso Facebook.

Tra gli indagati figura un seminarista originario di Caltanissetta, che avrebbe dovuto essere ordinato diacono a breve. Lavorava coi bambini come catechista, è accusato delle detenzione ma non della produzione di immagini ritraenti minori. L’uomo è stato allontanato dalla diocesi laziale dove era incardinato.

Ma l’elemento chiave dell’indagine è un disoccupato fiorentino di 48 anni: era lui a filmare di nascosto i minorenni, anche bambini di 3 anni, ripresi sulle spiagge della Toscana dove si pratica il nudismo. Gli agenti lo hanno trovato in possesso di buona parte del materiale pedopornografico, catalogato su smartphone e tablet. Per lui è scattato l’arrestato e la procura chiede il giudizio immediato. L’altro arrestato è un uomo residente in Sicilia.

Nella rete dei pedofili erano finite pure tre ragazze di 13, 14 e 17 anni, convinte di essere in contatto con coetanei, a cui inviavano foto hot realizzate da loro stesse. Tra esse c’è la minorenne casertana, presso la quale sono state recuperate alcune prove del traffico. Ciascuno degli indagati accedeva al social network con falsi profili di minorenni, usati in alcuni casi per adescare le vittime.

L’indagine non si presentava semplice: gli indagati erano tutti sconosciuti agli investigatori, tranne uno. Volti anonimi e insospettabili: dallo studente di 19 anni al pensionato ultrasettantenne, passando per il dipendente pubblico e l’agente finanziario.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.