Caso di razzismo su un bus di linea a Salerno: «Non puoi salire»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa

Episodio di razzismo sull’autobus della linea 5 che va da via Ligea alla zona industriale di Salerno. A raccontarlo il quotidiano La Città oggi in edicola. A piazza della Concordia salgono numerosi extracomunitari con la loro mercanzia. 

Uno di loro, un ragazzo tunisino di circa 30 anni stava per sedersi quando è stato redarguito da un passeggero: «Qui non ti puoi sedere mi dai fastidio – dice l’anziano signore vicino di posto del giovane – tornatene al tuo paese che è meglio, vai va…».

Nell’ autobus cala il gelo, pochi secondi e l’anziano incalza: «Venite a comandare in Italia, jatevenn»…dice agitando anche le mani quasi a volerlo sfiorare.

Il giovane extracomunitario all’inizio è rimasto in silenzio, ma poi ha provato a dire la sua: «Io ho un regolare abbonamento di 40 euro ed ho il diritto di sedermi come tutti quanti gli altri, anche come te».

Neanche il tempo di finire la frase che l’anziano signore è balzato in piedi ed ha cominciato ad inveire contro il giovane: «Tu non ti siedi da nessuna parte a me non interessa, te ne devi andare, vavattenn…».  Nel pullman nessuno tra i passeggeri è intervenuto in alcun modo nella discussione sempre più animata tra i due ma, ad un certo punto, ci ha pensato l’autista del bus a far rientrare nei ranghi la situazione. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. La solita Italietta razzista, l’unico paese europeo che ha un governo che si definisce ne di destra ne di sinistra, un governo che pensa agli immigrati e al reddito di cittadina quando il vero problema è il “lavoro” e lo “sviluppo economico” vergogna assoluta, prendiamo esempio dalla Francia che domenica prossima vincerà il Mondiale con tanti stranieri e incassando un sacco di soldi…alla faccia dell’Italietta arretrata ancora con la Panda, la 500, la Ferrari che non vince niente, la pizza, la mozzarella con le mani sporche, il mandolino e il solito orgoglio del bidet che schifo che fate, NO CENSURA

  2. ormai scene del genere sono all’ordine del giorno, soprattutto sui pullman che sono quotidianamente invasi da vecchi di merda razzisti. senza parlare poi degli autisti che spesso e volentieri non sono meglio, tante volte ho sentito anche loro uscirsene con il solito “io sono a casa mia, tornatene a casa tua”. ragazzi, in situazioni come questa non stiamo solo a guardare, cerchiamo di intervenire. invece di farvi ipnotizzare dai soliti pregiudizi, aprite le menti e magari per una volta nella vita provate a parlare con queste persone, che a proposito sono esseri umani come voi, magari vi accorgerete che sono molto piu’ tranquille ed educate di tanti italiani che si comportano come gli uomini primitivi nelle tribu’ di 20,000 anni fa, nonostante vengano da situazioni di forte disagio e nonostante vengano denigrati regolarmente dalla societa’ in cui si trovano.

  3. Per Francia campione del mondo..visto che non hai neanche le palle per mettere il tuo nome, se vuoi essere come i francesi ma vattene pure nessuno ti trattiene..io orgoglioso di essere italiano..condanno quel che ha detto e fatto l’anziano…ma la tua ignoranza copre anche le sue parole

  4. Ecco i soliti campioni da tastiera che leggendo un articoletto guidato esprimono il giudizio a cui tende l’autore…..per i poveri negretti che non pagano biglietto e ingombrano con le loro mercanzie illegali dando addosso ad autisti e controllori niente indignazione eh?….per il fans della Francia se ti piace tanto puoi anche andarci

  5. PREMETTO CHE SEI UNA MERDA VISTO CHE IL VERO RAZZISTA SEI TU A CHIAMARE UNA VERSONA ANZIANA VECCHIO DI MERDA, MI FAI SCHIFO ANCHE SE NON POSSO NEMMENO IMMAGINARE CHI SEI MA MI FAI SCHIFO. POI VOLEVO DIRE A TUTTI QUESTI BUONISTI, MA CHE NE SAPETE A QUESTA PERSONA COSA MAI GLI E’ POTUTO CAPITARE? MA VI SIETE VERAMENTE MAI TROVATO IN PULLMAN PIENI DI QUESTI SIGNORI? FANNO SCHIFO, NE COMMINANO DI TUTTI I COLORI, ADDIRITTURA CI DEFECANO E ORINANO DENTRO AI PULLMAN. SINCERAMENTE SENZA OMBRA DI DUBBIO I VERI RAZZISTI DI MERDA SIETE VOI . VA……..APPROPOSITO NON PUBBLICATE NEMMENO QUESTO COMMENTO CIA ESPOSITO

  6. Così,chi è regolare finisce nel calderone degli illegali. Del resto noi italiani questo siamo. Ipocriti, nessuno in difesa, ma solo tra noi. Quindi il povero neonatale, chiamato neo perché diverso e Natale sperando di trovare un posto migliore si ritrova a sputarci contro. Ci vuole una pulizia generale, ma non un erba in fascio, come solito siamo.

  7. X italiano doc …loro saranno campioni da tastiera ma tu sei il solito bulletto da tastiera che si nasconde dietro uno schermo, perchè non vai dirglielo in faccia che sono “negretti” ? Solito fascio leghista da tastiera senza palle.

  8. Ciccio da montevarchi, fai il bulletto da tastiera, nella vita sarai il solito coniglio che si fa forte in gruppo ma che individualmente è un cacasotto…

  9. Se nn fanno una pulizia generale il marcio nn sarà mai tolto , questa gente ormai ci tratta come se fossimo noi nel loro paese , quindi invece di chiamare razzisti noi fatevi calpestare voi da questa feccia umana . Ci sarà anche qualcuno che sta con due piedi in una scarpa ma per nn sbagliare soggetto meglio che rispediscono tutti al loro paese

  10. Hahaha continuate a rosicare mangiapasta e lava-bidet, italiani servi di Salvini e Di Maio, con il precedente Renzi, farete la fine della Grecia, domenica tutti a festeggiare la grande Francia campione in politica internazionale e nel calcio, il prossimo anno dopo il mondiale anche la Champions, grazie per averci dati le Olimpiadi, italiani incapaci a programmare e a fare integrazione, che bello vedervi a casuccia piangere davanti lo schermo…Viva la Francia, modello per tutti

  11. I pezzenti cafoni come questo vecchio di merda e i campioni che lo difendono se la prendono solo ed unicamente con le persone per bene come il giovane tunisino, educato e regolarmente pagante (chissà invece se il vecchio cafone pezzente il biglietto ce l’aveva), ovviamente se fosse stato uno spacciatore o uno veramente malintenzionato, o anche solo un gruppo di più di tre persone, non avrebbero fiatato se non sui social, da bravi guappi di cartone.

    Purtroppo quello che non capite è che non è questione di stranieri, TUTTI in Italia contano più di voi, anche il mio cane, e questo perchè non siete altro che munnezza, avete voglia di alluccare voi e salvini.

  12. Cara maggioranza di ex “persone per bene” o cara minoranza di uomini pensanti e non proni, vi giro un articolo di qualche giorno fa che DOVREBBE insegnare qualcosa a noi tutti….dovrebbe…!!
    “Per capire cosa sta succedendo ora nel mondo, dobbiamo riflettere su due cose. La prima è che siamo in una fase di prove. L’altra è che ciò che viene sperimentato è il fascismo; parola che deve essere usata con attenzione, ma non può essere sottratta quando è così chiara all’orizzonte. Dimentichiamo il “post-fascismo”: stiamo vivendo il “pre-fascismo”.

    Uno degli strumenti fondamentali del fascismo è il broglio elettorale. Lo abbiamo visto testato nelle elezioni di Trump, nel referendum sulla Brexit e (con meno successo) nelle elezioni presidenziali francesi. L’altro è la genesi di identità tribali in contrapposizione fra loro e la divisione della società in polarità esclusive.

    Il fascismo non ha bisogno di una maggioranza: di solito arriva al potere con circa il 40% del voto e poi usa il controllo e l’intimidazione per consolidare quel potere. Quindi non importa se la maggior parte della gente ti odia, a patto che il 40 per cento sia impegnato in modo fanatico, ed anche questo è stato testato. Naturalmente il fascismo ha bisogno di una macchina di propaganda così efficace da creare per i suoi seguaci un universo di “fatti alternativi” impenetrabili alle realtà indesiderate: ancora una volta il test è in fase avanzata. Quando hai fatto tutto questo, c’è un successivo passo cruciale, il più difficile di tutti: devi indebolire i confini morali, attirare le persone all’accettazione di atti di estrema crudeltà. Come i segugi, le persone devono essere atratte dal sangue, devono imparare il ​​gusto per la ferocia. Il fascismo costruisce in quel gruppo la disumanità. Una volta raggiunto questo obiettivo, puoi gradualmente alzare la posta, passando dalla rottura delle finestre sino allo sterminio. La gente deve abituarsi al gusto della ferocia.

    Si passa poi a testarlo sul mercato, come sta facendo ora in Italia il leader di estrema destra e ministro per l’interno Matteo Salvini. Come andrebbe se respingiamo i rifugiati? Pubblichiamo l’idea di un censimento di tutti i Rom e vediamo cosa ne pensa la gente? Anche Trump ha effettuato questi test: i miei fan piangeranno per i bambini chiusi nelle gabbie? Poi, vedendo la maggior parte dei commenti (negativi), ha fatto dietro front, e la definizione “errore” da parte di Trump è stata un’ingenuità, ma in un periodo di prova la sperimentazione è comunque già un enorme successo. La scorsa settimana Trump ha affermato che gli immigrati “infestano” gli Stati Uniti: un test-marketing per verificare se i suoi fan siano pronti per il prossimo livello di linguaggio, che sarà ovviamente “parassiti”.

    Le immagini di bambini trascinati dai genitori diventa la prova di come queste possono essere manipolate in suoni e immagini. I breaking di Fox News si sono superati in crudeltà barbariche, facendo rumori animali alla menzione di un figlio con la sindrome di Down, descrivendo i bambini piangenti come attori. Quei singhiozzi di angoscia diventano quindi strumenti del comportamento manipolativo degli estranei che arrivano per infestarci (non dovremmo temere una razza i cui bambini possono essere così subdoli?).

    I fan più accaniti lo adorano: il 58% dei repubblicani è a favore di queste brutalità, ed i punteggi di approvazione complessivi di Trump arrivano al 42,5%. Questo è molto incoraggiante per l’agenda pre-fascista, ed il processo di emarginazione è iniziato nel mondo democratico. I muscoli della propaganda devono essere potenziati per difendere l’indifendibile. Ora milioni di europei e milioni di americani stanno imparando a pensare l’impensabile.

    I test saranno poi perfezionati, i risultati ottimizzati, i metodi implementati, i messaggi affinati.
    E poi azioni a seguire.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.