Con la maschera di De Luca bloccano il termovalorizzatore di Acerra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
In mano lo striscione che alzano ogni volta nelle loro innumerevoli proteste. Un gruppo di lavoratori dell’ex Consorzio unico di Bacino si è barricato stamattina davanti al termovalorizzatore di Acerra (Napoli) impedendo l’ingresso ai tir. Dopo un paio di ore sono stati sgomberati dalle forze dell’ordine intervenute sul posto. Sono da anni senza lavoro e senza stipendio, oltre che in attesa di una parte di contributi

“Basta con le chiacchiere – afferma Giovanni D’Errico –. I tempi sono scaduti il 17 gennaio 2018. Cosa si aspetta?”. Giovanni era in protesta con altri tre ex colleghi. Dovrebbero essere impiegati dalla Regione in nuove attività lavorative. Aspettano da gennaio una svolta nella loro vertenza. Ma tutto è rimasto invariato. Da tempo il gruppo di lavoratori di Acerramanifesta per sbloccare questa situazione, anche con iniziative eclatanti. Un paio di settimane fa presidiarono la sede della Regione in via Santa Lucia, a Napoli, con otto fantocci rappresentanti lavoratori morti per le condizioni disumane in cui sono costretti a vivere. In quell’occasione uno di loro, Giovanni D’Errico, fu colto da un malore che li costrinse a porre fine alla contestazione.

Il 12 giugno scorso si presentarono sotto casa del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a Pomigliano. Qualche giorno dopo provarono ad incontrarlo a Roma, ma rimasero all’esterno del ministero. Oggi hanno bloccato per un paio di ore i camion dei rifiuti, quei rifiuti con cui hanno lavorato fino a quando il Consorzio di Bacino – che si occupava della raccolta per la Regione – non è stato messo in liquidazione, lasciando senza occupazione un migliaio di lavoratori. Sono passati anni e fino ad ora non si intravede ancora alcuna prospettiva occupazionale.

Fonte IlGiornale.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.