Rissa in pieno centro ad Angri. I residenti: ”Abbiamo paura di uscire di casa”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Restiamo basiti dalla situazione in cui versa la nostra città. Denunciamo oramai quasi quotidianamente episodi di disagio e problemi di sicurezza nel centro storico. Ma la situazione è difficile anche in periferia. Le aggressioni a singoli cittadini, i furti di auto e nelle case, e la maxi rissa di questi giorni in piazza Doria, sono l’esempio evidente di come ormai la situazione sia degenerata. Ad oggi non registriamo alcun intervento efficace da parte delle istituzioni e delle forze dell’ordine a prevenzione di questi fenomeni. Inoltre la videosorveglianza che ancora non funziona, dopo anni di promesse e di soldi sprecati, e la chiusura da parte della Guardia di Finanza di alcuni ristoranti non in regola con il fisco, corrono il rischio di far morire le uniche attività  economiche che producono lavoro e che promuovono in modo positivo l’immagine del nostro paese. Con la chiusura delle attività di ristorazione si lascia campo libero a chi alimenta il disturbo della quiete pubblica oltre gli orari consentiti dalla legge, la somministrazione di alcolici ai minorenni, lo spaccio di droga e gli episodi di violenza con aggressioni e risse. È fondamentale verificare che non ci sia un preciso disegno della criminalità organizzata dietro tutto questo. I residenti hanno paura ad uscire di casa dopo una certa ora. Invitiamo i cittadini e gli esercenti angresi a coordinare azioni comuni che ripristino la legalità e l’armonia nelle nostre strade. Se l’amministrazione non interviene al più presto a governare questa delicata fase con un piano di interventi efficace e credibile, la movida in paese si trasformerà a breve da opportunità e volano dell’economia in un enorme problema di vivibilità e di degrado.

Comunicato stampa del “Comitato Centro Storico di Angri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. E colpa delle famiglie delle forze dell’ordine della scuola e dellonschifo che circonda il sud la politica è vergognoso che debba succedere questo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.