Morta a 20 anni: appena assunta aveva rinunciato alle vacanze

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
«Una ragazza senza grilli per la testa e con tanta voglia di lavorare, viveva in la sua gioventù insieme agli amici e si distingueva anche per la sua schiettezza». È Walter Giorni, fratello del nonno materno Rossano, che traccia il profilo di Eleonora Polenzani, la ragazza di Sansepolcro che avrebbe compiuto vent’anni a settembre. Eleonora è morta nell’incidente lungo la provinciale 100 che collega Pistrino a Fighille. In Altotevere la chiamano la strada killer perché teatro di gravissimi scontri.

L’ultima vittima è stata lei: domenica notte attorno alle 22,30 stava tornando verso casa a Sansepolcro, da una festa in un agriturismo della zona, era al volante della sua Toyota Yaris, i finestrini aperti, l’aria fresca della sera, con lei un amico coetaneo.

All’altezza di una pericolosa curva – lì dove la strada disegna una sorta di ‘s’ – la ragazza ha perso il controllo dell’auto che è andata a sbattere contro il guard rail, si è ribaltata più volte ed ha finito la corsa in mezzo al campo che costeggia la strada.

Eleonora è stata sbalzata fuori dall’abitacolo e l’impatto con l’asfalto non le ha lasciato scampo: è morta sul colpo. L’amico che era con lei, pure lui di Sansepolcro, è uscito praticamente illeso (10 giorni di prognosi).

«Siamo tutti profondamente colpiti – ha scritto in una nota il sindaco Mauro Cornioli – Non ci sono parole per descrivere il dolore per questa perdita». Torniamo a Walter Giorni: «Solo per rendere un’idea di chi fosse la nipote di mio fratello – prosegue – ricordo che le era stato fatto un contratto di assunzione per poche settimane da parte di una nota azienda grafica della zona ed era così fiera di questo lavoro, nonostante fosse di breve durata, che aveva persino rinunciato alle vacanze al mare con i genitori. Eravamo tutti orgogliosi di lei».

Si era diplomata lo scorso anno al liceo artistico di Sansepolcro e le foto sul profilo Facebook non fanno altro che esaltare la sua straordinaria bellezza. Anche su cosa volesse fare da grande, aveva le idee chiare.

«Si sarebbe dovuta iscrivere fra poco a un corso per infermiera, perché sentiva questa vocazione», racconta Walter con un filo di voce. Avrebbe voluto seguire le orme della nonna materna, Fabrizia, operatrice del pronto soccorso. Il padre della giovanissima vittima, Stefano, è muratore; la madre, Deborah, è contabile in un’azienda cittadina; hanno 38 anni ed erano quindi giovanissimi quando la figlia era nata. Poi, quattro anni fa, è arrivata anche Alessia, la sorellina più piccola.

La ragazza aveva molti amici (non risulta però che avesse un fidanzato), con alcuni dei quali aveva appena trascorso la festa dell’altro ieri in un agriturismo nella vicina località di Vingone, nel comune di Città di Castello. Il tempo di percorrere 4-5 chilometri al volante della Toyota Yaris, lungo una strada che si sta sempre più ritagliando l’appellativo di «maledetta», con ben otto morti nel giro di pochi anni; ed erano tanti i conoscenti che, in religioso silenzio e con la massima compostezza, osservavano il lenzuolo bianco posizionato sul ciglio della strada. Uno particolarmente inconsolabile: un ragazzo di San Giustino che Eleonora avrebbe frequentato per un breve periodo. Lui sì, era inconsolabile.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.