Battipaglia: extracomunitario molesta 13enne, cuginetto la salva

Stampa
L’aveva seguita a piedi poi quando lei ha girato in una traversa isolata ha aumentato il passo fino a raggiungerla. E cosi ha tentato di molestarla cercando in tutti i modi di abusare di lei. Brutta avventura per una 13enne di Battipaglia che fortunatamente è sfuggita dalle mani dell’uomo grazie al cugino di 12 anni che si trovava con lei al momento dei fatti. L’aggressore, un extracomunitario con regolare permesso di soggiorno, si è subito allontanato ma poi è stato rintracciato dagli agenti della polizia ed è stato arrestato.

Fonte la Città di Salerno

7 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Grazie al governo pd succede questo. Avanti SALVINI FUORI STA MUNNEZZA

  • Cari buonisti e perbenisti vari che ancora predicate accoglienza e vedete razzismo ovunque, che dite?
    Giorno dopo giorno a me sembra che gli istinti animaleschi dei “nostri”cari ospiti cominciano a farsi sentire sempre più frequenti, e non pare che tali fenomeni sono in diminuzione, anzi.
    A sì, la colpa è di Salvini.
    A proposito di Salvini, sul giornale.it è riportata la notizia con commento al seguito di Salvini appunto :come mai qui sembra si voglia sminuire il fatto?

  • se c’era il padre al posto del cuginetto,a quest’ora il padre sarebbe stato accusato di lesioni e di razzismo.
    Qui si parla di “percezione di paura” da parte dei media ,ma il problema è reale ed è pericoloso sminuirlo:i delinquenti vanno combattuti e puniti con serietà e chi non ha diritto di stare in Italia và sbattuto fuori.

  • Perchè di questi episodi ce ne sono purtroppo tanti, perpetrati in numero uguale, se non maggiore, anche da italiani. Ma a Salvini fa comodo mettere in risalto solo quelli compiuti dagli stranieri, per poter solletticare la vostra pancia e risvegliare il vostro razzismo sopito. Salvini è in campagna elettorale H24, sette giorni su sette.
    Detto ciò, italiani o stranieri, vanno puniti per i reati che compiono. Il problema immigrazione c’è, va affrontato seriamente a livello italiano ed europeo. Ma non è fomentando l’odio verso lo straniero che si risolve.
    Non dimentichiamo che Salvini fino a poco tempo fa era razzista nei confronti di noi meridionali. Dategli il tempo, e tornerà di nuovo alla carica.
    Ripeto, il problema c’è, il PD non è stato in grado di risolverlo. Ma Salvini NON E’ la soluzione.

  • Chi ha permesso tutto ciò? Boldrini + Renzi e compagnia bella … ! Già prima eravamo inguaiato ora stiamo peggio !

  • Altro che arrestato, va messo in piazza con un cartello al collo:” ho molestato una bambina di 13 anni e picchiato a sangue un bambino di 12″. Che il popolo decida cosa farne di lui

  • X Loreta Giuseppina Forte

    Non sono un oca starnazzante e mi auguro che lei non è una razzista contro i bianchi. E pur vero che abbiamo polizia e magistrati che ci tutelano,ma io sono Cattolica e noi abbiamo bisogno anche dell’intervento divino che ci assiste ed è per questo che Salvini è stato illuminato e mandato dal nostro Dio per contribuire ad essere giusti e mandare all’inferno i peccatori.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.