Maiori, SITA si adegua a ordinanza del Sindaco che concede deroga ai privati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ entrata in vigore ieri, 1° agosto, sulle strade del comune di Maiori l’ordinanza sindacale numero 22 del 27 giugno 2018 che limita la circolazione degli autobus euro 0, 1 e 2.

Ad adeguarsi il gestore del trasporto pubblico, Sita Sud, che per le linee Amalfi-Maiori-Salerno e Maiori-Tramonti-Nocera ha impiegato il meglio del proprio parco mezzi: i nuovi Iveco Crossway (euro 5 e 6), King Long (euro 5) e gli Scania De Simon, unici euro 4.

Sin dalle prime ore del mattino, e per tutta la giornata, gli agenti della Polizia Locale di Maiori hanno effettuato controlli costanti agli autobus Sita in transito su territorio cittadino, per la verifica dei libretti di circolazione e delle classi d’emissione. Tutti risultati negativi, con inevitabili ritardi registrati dagli autisti sui tempi di percorrenza (con i moderni dispositivi elettronici di video rivelazione, attraverso il numero di targa si accede a tutti i dati del mezzo) e disagi per l’utenza alle coincidenze al capolinea. Fonte IlVescovado.it

Ma da ieri Sita Sud ha fermato il servizio di trasporto pubblico interno sul territorio di Maiori. Una decisione che appare come una rivalsa nei confronti dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonio Capone, mostratosi inflessibile nell’ammettere proroghe al provvedimento, come fatto per i bus turistici – anche euro 0,1 e 2 -, con licenze rilasciate dal Comune di Maiori. Già, perché, il primo cittadino ha disposto «il differimento della precitata ordinanza, alla data del 01 marzo 2019, per i titolari di autorizzazioni di NCC rilasciata da questo ente».

In buona sostanza anche Sita chiedeva la medesima possibilità, anche con tempi più brevi, per consentire l’adattamento e l’immatricolazione dei nuovi mezzi di recente acquisto, già nei depositi di Napoli. Si tratta di otto autobus Volvo, della lunghezza di 8 metri, che per la fine dell’estate dovrebbero sostituire – a quanto pare – i vecchissimi Man blu, i “carri da bestiame” della linea Amalfi Ravello e del servizio interno di Maiori.

Intanto da Sita non si escludono ricorsi avverso il provvedimento del Comune di Maiori che si è mostrato inflessibile alle esigenze del gestore del trasporto pubblico, servizio indispensabile, lo ricordiamo, mentre ha concesso proroga per un servizio turistico-privato.

Fonte IlVescovado.it

Foto di archivio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.