Nigeriano tenta di violentare 13enne a Battipaglia: esplode il caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Questa notizia sicuramente nei tigì non la troverete”. A darla su Facebook è proprio il ministro dell’Interno Matteo Salvini che, bruciando anche le agenzie di stampa, riferisce dell’ennesimo caso di violenza sessuale ai danni di due bambini.

Ieri sera a Battipaglia, comune di 50mila abitanti in provincia di Salerno, un richiedente asilo nigeriano ha palpeggiato una ragazzina di 13 anni e ha aggredito il cuginetto della piccola che aveva provato a intervenire per difenderla. “Con il decreto sicurezza che ho in mente – annuncia il leader della Lega – questi delinquenti dovrebbero essere subito espulsi, altro che asilo o tutele”.

“È uno schifoso”. Salvini taglia corto. Il fatto di cronaca che riporta su Facebook è agghiacciante. Ed è allarmante come sia passato sotto traccia e non abbia trovato spazio nelle cronache nazionali.

È stato, infatti, lo stesso ministro dell’Interno a darne comunicazione alla stampa, all’indomani di una fitta sassaiola da parte della sinistra che lamentava l’emergenza razzismo dopo l’aggressione dell’atleta azzurra Daisy Osakue.

Ieri sera le forze dell’ordine hanno arrestato per tentata violenza sessuale e lesioni dolose C. U., un nigeriano di 40 anni in possesso del foglio di soggiorno che, dopo essersi abbassato i pantaloni, ha palpeggiato una ragazzina di 13 anni. Non solo. La furia dell’immigrato non si è fermato alla bambina. Subito dopo ha, infatti, aggredito il cuginetto 12enne che era intervenuto per difendere la piccola e lo ha pestato così forte da mandarlo in ospedale.

Per contrastare questa ondata di crimini Salvini sta mettendo a punto un pacchetto di misure che renderanno più semplice l’espulsione dei criminali stranieri. “Con il decreto sicurezza che ho in mente – spiega su Facebook il numero uno del Viminale – questi delinquenti dovrebbero essere subito espulsi, altro che asilo o tutele”.

Fonte IlGiornale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. E’ un povero profugo indifeso e bisognoso d’affetto, se lo incolpate siete dei razzisti di merda.

  2. E a quelli che si appropriano indebitamente di 49 milioni di euro di fondi pubblici (sottratti a quegli italiani che dice di rappresentare) come ha fatto il suo partito, quali provvedimenti si prenderanno?

  3. Ma ti rendi conto?
    Immagina che sei un parente della vittima del tentato stupro, cosa pensi di un c………. che va a scrivere riguardo ai provvedimenti da intrapredere …..pensa all’apropriazione indebita di 49 milioni?
    Siete peggio dei fascisti, state perdendo la ragione( i lumi), purtroppo sono sicuro che se lo stupratore era italiano …. e se la vittima era un gay, non avresti scritto simile idiozia!

  4. Ma un po’ di cervello no eh? Se non hai abbastanza materia griggia in zucca da capire dovresti evitare le brutte figure, lo stupratore va punito, questi nulla facenti vanno rimandati a casa, anzi non dovrebbero nemmeno arrivare qui, ok? Bene, e con Salvini e i 49 milioni che emm fa? glieli lasciamo?? Cioè giustamente difendi la ragazzina ma non te ne accorgi che il caro Salvini ti dice quello che tu IDIOTA vuoi sentire ma te lo tiene bene infilato dietro da un bel po!!!

  5. Insulti e minacce anonime, bene bene…scriverò alla redazione e ti segnalerò alla polizia postale bello mio (hai letto l’informativa dulla privacy qui sotto), così conoscerai anche il mio cognome quando tra un paio di settimane ti arriverá una bella denuncia con querela. Hanno il tuo indirizzo ip e io mi divertirò un pochino quando dovrai presentarti in tribunale. Preparati, non sto scherzando, tra poco non sarai più anonimo, saprò chi sei.

  6. P.S: non sei il primo che segnalo alla polizia postale e che qurelo…ne ho due in sospeso e un terzo che mi ha dovuto scucire 300 euro più spese legali a suo carico per insulti su internet.

  7. purtroppo scriviamo considerazioni in merito, ma la redazione, forse un po’ partigiana, non li pubblica. pazienza esprimeremo al bar le nostre considerazioni su coloro che non sanno che chi violenta sono il 75% italiani il 15% stranieri il 10% tenta di violentare come capitato al nigeriano.
    giusto punire, ma un tentato stupro intervenga un ministro è esagerato. solo propaganda falsa ed ignobile

  8. Se le bestie nostrane ce le dobbiamo tenere, non si capisce in base a quale principio dovremmo accollarci anche problemi d’importazione.

    Paesi di merda sversano liquami umani nel Mediterraneo e noi dovremmo recuperarli e tenerceli?

    Per quanto mi riguarda l’approccio corretto e’ mitragliare sotto la linea di galleggiamento altro che 35 euro.

  9. forse dimentichiamo troppo facilmente che gli italiani emigrati negli stati uniti, argentina, brasile, canadà, belgio, svizzera, ecc spessissimo sono colpevoli di violenze, stupri, rapine ed altri gravi reati, ma non ho sentito cittadini di questi stati essere razzisti, chi sbaglia paga, senza amplificare l’episodio come in italia, ma lo sappiamo salvini e di maio sono ancora in campagna elettorale. per fortuna che questo governo non arriverà a primavera. gli italiani hanno capito che le promesse fatte in campagna elettorale non potranno mai avverarsi, peccato che hanno illuso migliaia di giovani (prevalentemente meridionali).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.