Serie B, Catania e Novara ad un passo da ripescaggio tra i cadetti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nella stagione 2018-19 Novara e Catania giocheranno in Serie B al posto di Bari e Cesena.

È l’effetto della sentenza della Corte federale d’Appello che ha respinto i ricorsi di Siena, Pro Vercelli e Ternana contro la decisione del Tribunale Federale Nazionale (sezione disciplinare) che nei giorni scorsi aveva annullato l’impossibilità di ripescaggio per le società che abbiano manifestato problemi amministrativi nelle stagioni 2015-16, 2016-17 e 2017-18. La sentenza del Tfn aveva riammesso in Serie B il Novara e, di fatto, anche il Catania che si era accodato ai piemontesi in fase processuale.

Piemontesi e siciliani sono quindi ufficiosamente ripescati in B, in attesa della conferma definitiva da parte della Federcalcio della lista delle squadre iscritte al campionato. La graduatoria dei ripescaggi lascia però ancora una speranza al Siena. Il club toscano attende di conoscere l’esito del ricorso al Tar del Lazio dell’Avellino – a suo volta escluso dalla B – che dovrebbe ormai essere vicino al deposito.

Fonte Sport Sky.it

L’elenco virtuale della prossima Serie B
Al momento, la prossima Serie B sarebbe così composta: Ascoli, Benevento, Brescia, Carpi, Catania, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Crotone, Foggia, Hellas Verona, Lecce, Livorno, Novara, Padova, Palermo, Perugia, Pescara, Robur Siena, Salernitana, Spezia, Venezia.

Catania, scatta la festa in città
Cori di tifosi per le strade, automobili in corteo, traffico in tilt. Catania ‘vede’ la B e impazzisce di gioia. La sentenza della Corte Federale d’Appello della Figc che ha respinto tutti i ricorsi contro la pronuncia pro Novara del Tfn spiana la strada ai rossazzurri. La notizia è giunta nel tardo pomeriggio a Torre del Grifo, centro sportivo dei siciliani, mentre la squadra allenata da Andrea Sottil era ancora in campo per un’amichevole. Dopo un primo brindisi nella sede del ritiro, la festa si è trasferita in città, dove i calciatori rossazzurri si sono mischiati ai tifosi in un grande abbraccio, tra bandiere, cori e clacson condivisa in tempo reale via social dagli stessi giocatori etnei.

Il comunicato ufficiale
1. RICORSO DEL PROCURATORE FEDERALE AVVERSO IL PROSCIOGLIMENTO DEI SIGG.RI SANTOPADRE MASSIMILIANO, GORETTI ROBERTO, PERCASSI LUCA, SARTORI GIOVANNI, DELLE SOCIETÀ AC PERUGIA CALCIO SRL E ATALANTA BERGAMASCA CALCIO SPA SEGUITO PROPRIO DEFERIMENTO – NOTA N. 13057/571 PF 17-18 GP/GC/BLP DEL 7.6.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 4/TFN del 12.7.2018) La C.F.A., respinge il ricorso come sopra proposto dal Procuratore Federale.

2. RICORSO DELLA SOCIETA’ ROBUR SIENA SPA AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018)

3. RICORSO DELLA SOCIETA’ FC PRO VERCELLI 1892 SRL AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018)

4. RICORSO DELLA SOCIETA’ TERNANA UNICUSANO CALCIO SPA AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018)

5. RICORSO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018).

La C.F.A., riuniti preliminarmente i ricorsi nn. 2, 3, 4 e 5, previa riqualificazione degli appelli delle società Robur Siena SpA e FC Pro Vercelli 1892 Srl quali interventi adesivi all’appello FIGC, così provvede: – rigetta le impugnazioni e conferma la decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.