Il “Concerto dell’Infinito”, lunedì 13 agosto a Novi Velia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Sarà un evento spettacolare da non perdere il “Concerto dell’Infinito”, in programma lunedì 13 agosto alle ore 17 nella piazza del Santuario del Sacro Monte di Novi Velia (Salerno), sul monte Gelbison a 1700 metri di altezza.

Organizzato dal Cral ex Asl Salerno 3, l’appuntamento vedrà la partecipazione di  grandi musicisti:Nello Salza, definito “la tromba del cinema italiano e dei premi Oscar”, con un curriculum fatto di collaborazioni con orchestre internazionali e Direttori d’Orchestra del calibro di L.Bernstein, L,Maazel, G.Pretre, W.Sawallisch solo per citarne alcuni; l’Orchestra Filarmonica di Benevento, composta da quaranta musicisti e diretta da Pasquale Valerio, già collaboratore del Direttore della Royal Opera House di Londra ed il tenore Francesco Malapena che si è già esibito al Metropolitan di New York, alla Royal Albert Hall di Londra e nei più importanti Teatri del Mondo.Prima del concerto, alle ore 16, nel santuario verrà celebrata la santa messa con canti e musiche sacre a cura di Eliana e Gaetano Toriello che ha diretto cori importanti, affiancando anche la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli. “L’ingresso sarà libero – spiega Virginia Casaburi, presidente del Cral che organizza l’evento – per consentire la più ampia fruizione ad un momento di grande musica in un palcoscenico naturale di indescrivibile bellezza e suggestione. Abbiamo previsto anche delle navette, sempre gratuite, che partiranno alle 14.30 dalla stazione degli autobus di linea di Vallo della Lucania”. Il tutto si inserisce nella cornica di un’antica tradizione di fede, come ricorda il rettore del Santuario del Sacro Monte di Novi Velia, don Carmine Troccoli: “in preparazione alla festa mariana dell’Assunta del 15 agosto. Presso il santuario millenario arrivano fedeli da ogni parte del Cilento, l’ascesa comincia di notte per arrivare a piedi al mattino e partecipare alla prima messa del santuario, dove si custodisce un’antica statua della Madonna. La parola Gelbison è di origine araba ed il nome con cui i Saraceni indicavano “Il monte della divinità”, perché i pellegrini cristiani vi si rifugiavano in preghiera”. Il repertorio del “Concerto dell’Infinito”, con inizio alle 17, spazierà dai brani più celebri della musica sacra a quelli senza tempo della canzone classica partenopea: F. B. Mendelsshon Overture “Le Ebridi” op.26; F.J. Haydn, Concerto per Tromba e orchestra in mib Hob.VIIe:1; G. Bizet, Overture dalla suite di Carmen; G. Puccini, Recondita armonia; G. Bizet, Chanson du Toréador ; G. Bizet, Agnus Dei; G. Bizet, Aragonaise; J. S. Bach, Aria sulla quarta corda, arr. per tromba e orchestra del Maestro Valerio; G. Puccini, Nessun dorma; P. Mascagni, Intermezzo da Cavalleria Rusticana; E. De Curtis, Torna a Surriento; E. Di Capua, O sole mio.

I PROTAGONISTI

NELLO SALZA. L’assegnazione del Premio Oscar alle musiche di Ennio Morricone per il Film “The Hateful Eigth”e di Nicola Piovani per “La Vita è Bella” è stata la consacrazione di Nello Salza quale “Tromba del Cinema Italiano”come la critica lo ha definito, per la sua trentennale attività che lo ha visto protagonista dei grandi e indimenticabili temi spesso per lui composti dai più celebri compositori del grande schermo. Dal 1984 ad oggi ha inciso oltre 400 Colonne Sonore come Prima Tromba solista con i Maestri E. Morricone, N. Piovani, A. Trovajoli, R. Ortolani, P. Piccioni, L. Bacalov, R. Pregadio, B. Conti, F. De Masi, F. Piersanti, S. Cipriani, A. North, R. Serio, A. Di Pofi, B. Zambrini, F. Carpi, ricoprendo il ruolo di protagonista nelle partiture di films quali “La Vita è Bella”, “L’intervista”, “ La voce della Luna”, “ C’era una volta in America”, “La Leggenda del Pianista sull’ Oceano”,”Nuovo Cinema Paradiso”, “La Famiglia”, “La Piovra”, “Il Postino”,”Cuore”, “Pinocchio”, “Il Caimano”, “La Sindrome di Stendhal”, “Gli Intoccabili”, “Il Marchese del Grillo” e nell’ultimo capolavoro di Q. Tarantino firmato dalla penna di Ennio Morricone “The Hateful Eight”. Già Prima Tromba solista del Teatro dell’Opera di Roma,ha collaborato con diversi direttori di fama internazionale quali G.L. Gelmetti, F. Mannino, N. Santi, G. Ferro, G. Patanè, D. Oren, Y. Ahronovitch, G. Kuhn, J. Tate, J. Nelson, B. Bartoletti, G. Bertini, M. Armiliato, Z. Pesko, D. Renzetti, W. Humburg, G.L. Zampieri; precedentemente ha ricoperto lo stesso ruolo presso il Teatro S.Carlo di Napoli, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra regionale Toscana e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Con l’Orchestra di S. Cecilia ha effettuato tournèe nei cinque Continenti sotto la guida di Direttori quali L. Bernstein, L. Maazel, G. Pretre, W. Sawallisch, D. Gatti, G. Sinopoli,C. Thielemann e vanta numerose presenze presso prestigiose istituzioni quali Gran Teatro “La Fenice” di Venezia, Orchestra da Camere Italiana (Dir. S. Accardo), Orchestra Regionale Toscana, Orchestra “A. Toscanini” di Parma, Solisti Aquilani, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Unione Musicisti di Roma, AMIT- Accademia Musicale Italiana, Orchestra G. Cantelli, Orchestra Internazionale d’Italia, Teatro Massimo di Palermo, Orchestra Sinfonica di Roma. E’ stato più volte ospite in trasmissioni televisive RAI e sulle reti Mediaset ed ha inoltre, inciso diversi CD solistici spaziando dal repertorio classico alla canzone, alle colonne sonore. E’ vincitore di numerosi Concorsi presso le maggiori istituzioni musicali ed è vincitore di due Concorsi Nazionali per l’insegnamento nei Conservatori. Importanti sono le sue collaborazioni con artisti quali S. Accardo, U. Ughi, L. Pavarotti, J. Carreras, P. Domingo, K. Ricciarelli, A. Bocelli, D. Modugno, Mina, C. Baglioni, A. Stewart, Zucchero, M. Nava, M.Gazzè. Artista esclusivo e Testimonial YAMAHA, ha progettato e firmato due Modelli di Tromba ( SIb e Do) su commissione della nota casa Giapponese. Nello Salza è nato a

Sutri(VT) , ha studiato presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma sotto la guida dei maestri Leonardo Nicosia e Biagio Bartiloro.

FRANCESCO MALAPENA. Leone all’anagrafe, in omaggio alla madre contralto e attrice, Francesco assume per la musica il cognome di Malapena. Figlio e nipote d’arte (la zia attrice, in arte Dora Valle faceva parte della Compagna di Eduardo De Filippo, con il quale anche lui ha recitato da bambino). Compie studi di violino al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli, dove in seguito studia anche mandolino e canto. Vincitore del Premio “E. Caruso” nel 2004, concorso per soli tenori, dove la critica ha scritto: “nato esattamente cento anni dopo il Grande Tenore napoletano, Francesco Leone è erede potenziale del mitico Enrico Caruso, essendo dotato di un timbro vocale “argentino” e di una capacità interpretativa veramente rara. Si esibisce al Teatro Metropolitan di New York, nella Cattedrale di San Patrizio e in diversi teatri a Broadway. Ha cantato al Columbus Day a New York, dove si è esibito alla presenza dell’allora Presidente Bill Clinton e a Chicago). Ha partecipato a numerose trasmissioni televisive come Domenica in, condotta da Pippo Baudo in videoconferenza con Placido Domingo e Maurizio Costanzo Show. Invitato a Mosca dalla famosa cantante lirica Yelena Obraztsova, si è esibito in due importanti concerti presso il Teatro Bolshoi. Nel 2010, Gran Concerto di Capodanno in Piazza Del Plebiscito (Napoli) accompagnato dalla Nuova Orchestra Scarlatti. Concerti a Tunisi (Tunisia), Casablanca e Rabat (Marocco) accompagnato dal prestigioso e famoso Quartetto d’archi “I Solisti del San Carlo”. E’ reduce da una tournèe in Giappone (12 concerti in diverse città) in Florida, in Corea (Seoul). Taiwan e Polonia.

DIRETTORE PASQUALE VALERIO. Pasquale Valerio è nato a Napoli e ha iniziato i suoi studi musicali all’età di 9 anni. Inizialmente impegnato nello studio della Tromba presso il Conservatorio di Musica N. Piccinni di Bari, ha approfondito anche gli studi pianistici e l’armonia con il Maestro Filippo Veniero che è stato la sua guida dal 1976 al 1989. La sua carriera musicale da professionista ha avuto inizio durante il suo servizio militare come membro della banda dell’arma dei Carabinieri.  Dopo il suo congedo è stato invitato in qualità di trombettista presso il Teatro San Carlo di Napoli e si è cimentato anche negli studi di regia teatrale.
Nel 1996 si trasferisce negli Stati Uniti continuando i suoi studi di direzione d’orchestra con J. Whitney e Günter Schmidt.  Nel 2004 fonda la The Villages Philharmonic Orchestra di cui diventa anche direttore musicale e con la quale tutt’oggi è impegnato in concerti e tour in tutto il territorio della Florida.  Il Maestro Valerio è stato anche il fondatore della Lake Sumter Chamber Orchestra nonché co-fondatore e direttore della Florida Lakes Symphony dal 2005 al 2006.  E’ stato regolarmente invitato come direttore ospite presso diverse orchestre europee quali l’Orchestra Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, Orchestra Filarmonica di Praga, I Virtuosi dell’Accademia di Santa Cecilia, I Virtuosi della Filarmonica di Bacau, Orchestra Sinfonica “A. Scarlatti” di Napoli, Orchestra Internazionale d’Italia. Nel 2006 ha avuto la possibilità di collaborare al fianco di Sir Antonio Pappano, attuale Direttore musicale della Royal Opera House di Londra, che ha rappresentato per il maestro Valerio un grande punto di riferimento che ha segnato in modo indelebile la sua esperienza di crescita direttoriale.

ORCHESTRA FILARMONICA DI BENEVENTO. L’Orchestra Filarmonica di Benevento nasce nel 2014 per espressa volontà di talentuosi musicisti del territorio sannita. L’Associazione Musicale Culturale “I Filarmonici di Benevento” è la struttura portante sulla quale è costruita l’Orchestra e consta di 83 iscritti tra associati e collaboratori. Il Presidente dell’Associazione è l’Ing. Pasquale Narciso, il Presidente Onorario Mons. Pasquale Maria Mainolfi. Il Direttore Artistico e Musicale è il M° Francesco Ivan Ciampa. La filarmonica è stata protagonista, nel luglio 2017 con West Side Story, della serata inaugurale del Festival Nazionale del Cinema e della Televisione, nella splendida cornice del Teatro Romano di Benevento ed invitata a Tagliacozzo quale orchestra stabile per tutta la durata della XXXIII edizione del Festival Internazionale di Mezza Estate. L’Orchestra è in seguito – il 13 agosto 2017 – diretta da Sir Antonio Pappano, in occasione dell’ormai annuale appuntamento presso Castelfranco in Miscano, nella cui ricorrenza viene nominato Direttore Onorario della suddetta compagine. Il 28 Gennaio 2018 ha inaugurato al sua Quarta Stagione concertistica esibendosi in concerti con il suo direttore musicale Francesco Ivan Ciampa; Luigi Piovano, primo violoncello dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; il pianista Paolo Vergari; Francesco Bossone, primo fagotto dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; il direttore Francesco Lanzillotta; Luca Vignali, primo oboe del Teatro dell’Opera di Roma. Lo scorso 9 Luglio, la compagine si è esibita con il rinomato compositore di musiche da film, Nicola Piovani, nella magica cornice del Teatro Romano di Benevento all’interno della Seconda Edizione del Festival Benevento Cinema e Televisione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.