SP 175 pericolosa a Campolongo, la Provincia di Salerno scrive al Prefetto Russo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
In una nota sottoscritta dal Consigliere Provinciale alla Viabilità Antonio Rescigno e dal Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti Domenico Ranesi, inviata al Prefetto Francesco Russo, la Provincia di Salerno propone di prendere in considerazione la situazione relativa alla Strada Provinciale n. 175 – Litoranea dal km 6+000 al km 19+400 ed, in particolare, all’altezza del Km 14+300, in prossimità della rotatoria di Campolongo, ricadente nel Comune di Eboli, spesso teatro di incidenti anche mortali.

La richiesta avanzata dall’Ente, in qualità di proprietario e gestore della strada, scaturisce dalla presa d’atto di più fattori. Si comincia con l’elevata incidentalità che si registra sull’arteria stradale, documentata ampiamente nella nota, anche per gli anni precedenti.

La 175 è interessata da varie intersezioni con importanti strade provinciali (SP 135, SP 312, SP 30, SP262) e che è stato disposto il limite di velocità di 50 Km / h per la presenza di numerosi accessi e della rotatoria di Campolongo e che in prossimità della stessa rotatoria è stato imposto il limite di velocità di 30 Km/h, a distanza di 150 metri, sia in direzione di Salerno che di Capaccio.

Di fatto, si registrano episodi di veicoli che non rispettano i limiti di velocità imposti dalla segnaletica apposta, sebbene tale tratta sia costituita anche da una serie di curve al confine tra i territori di Pontecagnano Faiano e Battipaglia, oltre che da un lunghissimo rettilineo.

Nella nota firmata dal consigliere Rescigno e dal dirigente Ranesi, viene segnalata la presenza di ingenti danni alle barriere stradali installate, ai pali dell’illuminazione e addirittura ai muri di recinzione delle proprietà private prospicienti la strada. Si fa presente che, da soli due mesi, questa Provincia ha portato a termine i lavori di messa in sicurezza della rotatoria, con rifacimento dei guard-rail, della segnaletica e delle isole spartitraffico e già la stessa è stata teatro di vari sinistri tanto che, in un caso, è stato necessario ripristinare una barriera stradale divelta.

E’ inutile dire che non vi è traccia dell’auto incidentata, prontamente rimossa, con ciò privando questo Ente della possibilità di ottenere il rimborso assicurativo; e accanto a tali inquietanti episodi, si registra, comunque, un’elevata incidentalità, causata dal mancato rispetto dei limiti di velocità da parte di veicoli che percorrono la predetta tratta stradale; in particolare, si elencano di seguito i sinistri più gravi:

 

  • 17/07/2018. Scontro tra auto e moto nel Comune di Battipaglia, presso villaggio Isola Verde. Deceduto il motociclista.

 

  • 13/12/2017. Incidente autonomo di una motocicletta nel Comune di Eboli, presso la rotatoria di Campolongo. Deceduto il conducente e ferito il passeggero.

 

  • 25/09/2017. Scontro frontale nel rettilineo tra rotatoria di Campolongo e Foce Sele, presso Lido Arenella nel Comune di Eboli. Deceduto un conducente e ferito l’altro conducente.

 

  • 17/07/2015. Incidente autonomo di un auto nel Comune di Eboli, presso la rotatoria di Campolongo. Deceduto il conducente.
  • 13/04/2014. Incidente autonomo di un auto nel comune di Eboli, nel rettilineo tra Campolongo ed Isola Verde. Deceduto il conducente. La Provincia, pertanto, propone al Prefetto la possibilità di emettere un apposito Decreto, ai sensi artt. 4 comma 1 L.168/2002, 2 comma 2 del D. L.vo 285/1992 e ss.mm.ii., nonché della Direttiva del Ministro dell’Interno del 14 agosto 2009, per autorizzare l’installazione di dispositivi e mezzi tecnici di controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza, senza la necessità della contestazione immediata prevista dall’art. 200 c.d.s., delle violazioni delle norme di comportamento di cui agli artt. 142 e 148 del c.d.s., sulla predetta tratta stradale: SP 175 dal Km 6+000 al Km 19+400.

Infine, in considerazione del fatto che la strada in questo periodo estivo è molto trafficata, la Provincia chiede al Prefetto di sollecitare il coordinamento delle varie Forze di Polizia presenti sul territorio, per una più assidua vigilanza dell’arteria provinciale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ho frequentato questa strada per più di dieci anni e nulla è cambiato. Perché soltanto nel periodo estivo viene ricordata la pericolosità di questa strada provinciale?

  2. La percorro per allenamento 2 volte a settimana perche sono un ciclista …la pista ciclabile inesistente ma quello che piu preoccupa e che sfrecciano a piu di 100 all ora senza controllo e neanche un autovelox vergogna

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.