Baby gang scatenate. Persona gettata nei rifiuti, molestano donna e anziano (Video)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Due video, postati sulla pagina facebook ‘Made in Vrenzolandia’ ripropongono il tema delle baby gang che tormentano e molestano le persone, arrivando addirittura a scaraventarne una in un cassonetto della spazzatura”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker radiofonico Gianni Simioli, sottolineando che “in un primo video si vede un gruppo di ragazzi che segue passo passo un uomo per poi prenderlo in braccio e gettarlo in un bidone della spazzatura che poi chiudono anche”.

“Nel secondo invece una decina di scalmanati in metropolitana prende di mira prima una persona anziana costringendola nei fatti a scendere dal convoglio e poi indirizza le sue ‘attenzioni’ verso una signora che appare visibilmente intimorita per quelle che sono vere e proprie molestie nei suoi confronti” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “questi video che girano sui social non devono essere presi come ‘scherzi’ o ‘goliardate’ perché vengono messe in atto vere e proprie violenze che vanno punite per quel che sono”.

Video metropolitana

#Babygang scatenate. In un #video gettano una persona nel cassonetto dei rifiuti e in un altro molestano una donna e perseguitano un anziano in metropolitana“Due video, postati sulla pagina facebook ‘Made in Vrenzolandia’ ripropongono il tema delle baby gang che tormentano e molestano le persone, arrivando addirittura a scaraventarne una in un cassonetto della spazzatura”.A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker radiofonico Gianni Simioli, sottolineando che “in un primo video si vede un gruppo di ragazzi che segue passo passo un uomo per poi prenderlo in braccio e gettarlo in un bidone della spazzatura che poi chiudono anche”.“Nel secondo invece una decina di scalmanati in metropolitana prende di mira prima una persona anziana costringendola nei fatti a scendere dal convoglio e poi indirizza le sue ‘attenzioni’ verso una signora che appare visibilmente intimorita per quelle che sono vere e proprie molestie nei suoi confronti” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “questi video che girano sui social non devono essere presi come ‘scherzi’ o ‘goliardate’ perché vengono messe in atto vere e proprie violenze che vanno punite per quel che sono”.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Donnerstag, 9. August 2018

Video cassonetto dei rifiuti

Baby gang scatenate. Chiudono un uomo nel cassonetto dei rifiuti

#Babygang #scatenate. In un video gettano una persona nel cassonetto dei rifiuti e in un altro molestano una donna e perseguitano un anziano in metropolitana“Due video, postati sulla pagina facebook ‘Made in Vrenzolandia’ ripropongono il tema delle baby gang che tormentano e molestano le persone, arrivando addirittura a scaraventarne una in un cassonetto della spazzatura”.A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker radiofonico Gianni Simioli, sottolineando che “in un primo video si vede un gruppo di ragazzi che segue passo passo un uomo per poi prenderlo in braccio e gettarlo in un bidone della spazzatura che poi chiudono anche”.“Nel secondo invece una decina di scalmanati in metropolitana prende di mira prima una persona anziana costringendola nei fatti a scendere dal convoglio e poi indirizza le sue ‘attenzioni’ verso una signora che appare visibilmente intimorita per quelle che sono vere e proprie molestie nei suoi confronti” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “questi video che girano sui social non devono essere presi come ‘scherzi’ o ‘goliardate’ perché vengono messe in atto vere e proprie violenze che vanno punite per quel che sono”.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Donnerstag, 9. August 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.