Movida: regolate le emissioni sonore nell’Ibiza della Costiera Amalfitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Erchie, ridente borgo marinaro vicino Cetara, ma ricadente nel territorio comunale di Maiori, di notte si trasforma nel luogo più caotico della Divina Costiera. Tutti vogliono quella caletta per trascorrevi la serata all’insegna del divertimento offerto dalle strutture, bar, ristoranti e stabilimenti balneari della spiaggetta.

Si balla all’aperto fino alle prime ore del nuovo giorno: Erchie come Ibiza, con i “fedelissimi” che giungono da ogni parte, specie da Salerno e Cava de’ Tirreni.

Stando a quanto riportato dal sito de IlVescovado.it, non bastano i posti auto e moto nei parcheggi privati o lungo la strada: ogni sera ad Erchie, in questi caldi giorni d’agosto, si susseguono vere e proprie invasioni con disagi per i residenti e inevitabili problemi di sicurezza. Auto in sosta selvaggia sulla stradina che dalla Statale Amalfitana conduce al villaggio, che ostruiscono le vie di fuga, e rumori molesti per i residenti nel cuore della notte.

Una situazione insostenibile, accertata la scorsa notte dalla presenza di tre agenti della Polizia Locale e quattro Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile che in tutto hanno elevato un centinaio di sanzioni, registrando oltre un migliaio di presenze.

Per questo al fine di evitare degenerazione garantire l’ordine pubblico, il sindaco di Maiori, Antonio Capone, ha emesso un’ordinanza, la 35 del 10 agosto, con cui limita le emissioni sonore a mezzanotte (anzichè alle 2 come in precedenza) e confermando per le 2 l’orario di chiusure di tutte le attività.

Fonte IlVescovado.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. C’è qualcosa di profondamente sbagliato se in un posto turistico, noto al mondo intero, in piena estate fanno chiudere i locali a mezzanotte… Basterebbe organizzare navette (a pagamento) da salerno o cava e se ci fossero tutti questi schiamazzi (sai che sorpresa) basterebbero dei controlli delle FFOO. Però, a quanto sembra, è più facile nascondere la testa sotto la sabbia anche se alla lunga questi veti danneggiano il turismo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.