Accattonaggio: carcere e ammende se si disturba o si arreca disagio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La Lega intende arginare il fenomeno dell’accattonaggio, soprattutto quando avviene in modo aggressivo e insistente. L’impostazione che il ministro Matteo Salvini ha dato al suo operato da quando è alla guida al Viminale, si riflette anche nella ricetta che la Lega ha messo agli atti con una proposta parlamentare per inserire nel codice penale il reato di “accattonaggio molesto”.

La proposta parlamentare, ricorda il Messaggero, è stata presentata da Nicola Molteni, sottosegretario all’Interno. Si ipotizza il carcere da tre a sei mesi e un’ammenda da 3mila a seimila euro per chi “disturba”, ma se si causa “disagio”, si può arrivare fino a un anno di carcere e fino a 10mila euro di ammenda. La definizione di molestia viene introdotta per superare lo stop del 1995 da parte della Corte Costituzionale.

Molteni ritiene la proposta uno “strumento efficace per aiutare sindaci e polizia locale” per combattere quello che considera un “problema di ordine pubblico”. Dopo una sentenza della Consulta del 1995, il reato di accattonaggio è stato considerato incostituzionale. Il sottosegretario all’Interno ha quindi pensato di aggiungere la fattispecie della molestia in modo che si possa far rientrare nel codice penale.

“Il reato di accattonaggio è compatibile con la Carta costituzionale se chi mendica lo fa simulando infermità o arrecando disturbo o in modo invasivo”, si legge nel testo. Come si apprende dalla relazione, chi mendica finora è stato considerato “non punibile in omaggio a una malintesa etica del capitalismo di matrice ottocentesca”. Ma se lo fa “in modo fraudolento e vessatorio deve essere arginato e punito perché così facendo provoca l’insicurezza dei cittadini, e quindi un problema di ordine pubblico oltre a ingenerare un forte stato di insofferenza nella collettività”.

Fonte TgCome

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Chiedi un euro di elemosina e finisci in carcere, sottrai 49 milioni di euro alle tasche degli italiani e diventi ministro, questa sì che è giustizia sociale!

  2. Andrea, gli amici del PD hanno RUBATO 90 MILIARDI DI EURO con il giochetto delle slot machine, tasse non pagate ( il colonnello rapetto della gdf anzichè essere promosso è stato costretto a dimettersi), hanno distrutto questo paese facendo entrare cani e porci per speculare con i loro sporchi affari, i familiari di Renzi si sono fottuti 6 milioni di euro destinati a save the children, quini come vedi il male non è Salvini o il governo attuale, gli altri non erano migliori di questi……

  3. Un euro moltiplicato migliaia di elemosine fatte agli zingari parassiti si traduce in miliardi di euro sottratti ai consumi italiani.Questa si chiama Ingiustizia sociale ed economica.
    C’è sempre più spazio nelle carceri.

  4. × i due anonimi…qui al nord i terroni come voi sono visti come parassiti e sfaticati come gli zingari ed extracomunitari, fossi in voi ci rifletterei…qui si dice che l’unica cosa che sapete fare è piangervi addosso, rubare e aspettare il reddito di cuttadinanza…almeno questo è il sentimento dei padani del nord…
    Poi a me di renzi e del pd non frega nulla, quindi smettetela di ragionare sempre con “però anche loro rubano quindi va bene se rubano anche i miei”.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.