Porta Ovest: la sua ultimazione è legata al destino del viadotto Gatto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Il destino del Viadotto Gatto è in qualche modo legato a quello delle gallerie di Porta Ovest, i cui lavori sono fermi da mesi ma presto potrebbero riprendere.

Se non si completerà il doppio fascio di gallerie da Via Ligea al Cernicchiara per gli innesti in autostrada del traffico merci portuale non sarà possibile programmare una viabilità urbana alternativa al Viadotto Gatto, che così com’è ha sempre messo paura, fin dalla sua costruzione ormai quasi 50 anni fa ed oggi – dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova – risulta ancora più inquietante.

L’intuizione alla base delle gallerie di Porta Ovest sta nella creazione di un accesso ulteriore e diverso alla città di Salerno da occidente, dedicato in via quasi esclusiva al traffico pesante, in modo da decongestionare il Viadotto Gatto da destinare solo al traffico urbano, quindi prevalentemente mezzi leggeri.

In realtà, se davvero – come pare – le gallerie saranno pronte all’uso entro 14 mesi, con un pizzico di coraggio di potrebbe pensare anche ad un riassetto viario da consegnare alla storia: ovvero la rimozione del viadotto (un autentico mostro di cemento) e la creazione di una bretella urbana in parte sull’esistente, in parte ex novo.

Certo, al momento parliamo di fanta-urbanistica, ma di concreto possiamo ufficializzare informazioni che documentano la ripartenza del cantiere di Porta Ovest. Si è sbloccata, infatti, la vicenda relativa alle costosissime polizze fidejussorie che per mesi hanno bloccato i lavori.

Il consorzio Arechi, che ha rilevato in fitto il ramo d’azienda Porta Ovest dalla Tecnis, è riuscito a stipularle e perfezionata la procedura amministrativa non resta che pagarle all’apertura delle agenzie: questo avverrà il prossimo 27 agosto.

Le polizze vanno a garanzia della progettazione e di parte dell’esecuzione dell’opera e consentiranno di riaprire il cantiere il prossimo 4 settembre. Si inizierà dal Cernicchiara, quindi a monte, per poi procedere nello scavo a valle, lato Via Ligea.

Il Consorzio Arechi stima l’impiego di almeno cento operai nei prossimi sei mesi, in attesa di capire chi risponderà al bando di Tecnis per la vendita totale del cantiere Porta Ovest. Ultimazione prevista dei lavori: marzo 2020. Termine ultimo per rendicontare i 150 milioni spesi all’Unione Europea, dicembre 2022.

Soddisfazione viene espressa da Patrizia Spinelli, della Feneal Uil, che saluta con favore la ripresa dei lavori ed il saldo occupazionale previsto, dopo aver a lungo espresso perplessità sulla conduzione del cantiere da parte della stazione appaltante e delle istituzioni, spesso assenti sebbene coinvolte anche nelle vicende giudiziarie che hanno riguardato Porta Ovest.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Se vogliamo più lavoro, maggiori investimenti , benessere per la città non si può prescindere dal porto che rappresenta la maggiore attività economica cittadina: quindi le gallerie di Porta Ovest sono indispensabili, strategiche, imprescindibili, necessarie, fondamentali per lo sviluppo socio-economico della città.
    Inoltre se si riuscisse a creare un mega parcheggio sul Cernicchiara, (lo spazio c’è) si potrebbe invitare gli automobilisti provenienti dai comuni a Nord di Salerno a lasciare lì l’auto prendendo un pulmino di trasporto pubblico ”elettrico” (con biglietto compreso nel prezzo della sosta) che faccia il tratto Cernicchiara – Piazza XXIV Maggio (Malta) in modo non stop: si ridurrebbe così traffico, inquinamento e rumori.
    E non credo che questa sia fantascienza o fantapolitica, ma semplice amministrazione della città.

  2. la magistratura deve fare il suo corso ma le opere devono continuare e essere finite per il bene della collettività

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.