‘Negro di m…’, pestato con moglie incinta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Un’aggressione razzista è avvenuta la sera di Ferragosto sul lungomare di Falerna, in Calabria. La vittima è un 29enne della Repubblica dominicana che, secondo quanto da lui stesso denunciato alla polizia di Lamezia Terme, sarebbe stato malmenato e insultato con frasi a sfondo razzista come “Vai via, in Calabria i negri non li vogliamo”. Tre degli assalitori sarebbero stati individuati

In particolare, a quanto ricostruito nella dettagliata denuncia, tutto è cominciato in un ristorante, dove l’uomo si trovava con la sua compagna incinta, lametina, e la suocera 70enne. Lo straniero ha raccontato di essere stato trattato male da un cameriere che prima avrebbe risposto in modo strafottente alla sua lamentela per la pasta troppo cruda e che poi, alla richiesta di un dessert, si sarebbe rifiutato di portargli la carta dei dolci, tanto da spingere un altro cameriere a intervenire per servirli.

La situazione sarebbe poi precipitata quando i tre clienti si sono spostati al bar del ristorante: secondo il racconto del dominicano infatti due uomini, asserendo di essere addetti alla sicurezza del locale, gli avrebbero ‘ordinato’ di risalire in macchina e andarsene perché “in Calabria non sono accettati i negri”.

Alla richiesta di mostrare un documento che li potesse qualificare come addetti alla sicurezza i due si sono allontanati, per raggiungerli, poco dopo, quando i tre si accingevano ad andarsene in auto: insulti e pugni contro il finestrino del veicolo, fino a quando non è sopraggiunto il cameriere ‘scortese’ che, bastone alla mano, ha intimato al dominicano di andare via, chiamandolo “negro di m..”.

Inutili i tentativi delle due donne di riportare la situazione alla calma. Nell’aggressione la 70enne ha riportato una frattura all’omero con contusioni varie e prognosi di 30 giorni, mentre al 29enne sono stati riscontrati traumi al viso e alle gambe. La 70enne questa mattina è stata operata per una frattura della spalla, mentre al cittadino dominicano sono state diagnosticate ferite guaribili in 10 giorni e alla compagna, in stato di gravidanza, lesioni guaribili in 2 giorni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.