Salerno, festa del Sacrificio dei musulmani al Vestuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
La festa del sacrificio musulmano nel vecchio stadio Vestuti e non nel parco Pinocchio come richiesto inizialmente dall’Imam, per interagire con i salernitani.

Il no è arrivato dal Comune come scrive Le Cronache oggi in edicola. Via libera nell’impianto di Piazza Casalbore.

La festa del sacrificio è la festa islamica celebrata ogni anno nel mese lunare di Dhū l Ḥijja, in cui ha luogo il pellegrinaggio canonico, detto hajj. Nei primi tre immediati giorni successivi all’inizio della Festa una norma islamica vieta qualsiasi tipo di ascesi e di digiuno, essendo considerati questi i “giorni della letizia”.

È per eccellenza la festa della fede e della totale e indiscussa sottomissione a Dio per i musulmani. Il rito che la contraddistingue è il sacrificio di un montone, una pecora o un agnello come fece abramo dopo che Dio risparmiò suo figlio Ismaele.

Per i musulmani l’evento è da condividere non solo con i propri cari, ma anche con chi non può permettersi la carne e che in segno caritatevole riceve il cibo dai più fortunati. Nei paesi islamici, in questa occasione, è normale trovare famiglie che condividano per qualche giorno la propria abitazione con un animale lasciando un angolo al montone, alla capra o all’agnello prescelto fino al giorno della festa (che corrisponde alla sua fine).

I capofamiglia musulmani con le proprie mani portano avanti l’uccisione dell’animale che deve essere adulto e fisicamente integro.

Intanto, come facilmente prevedibile, anche quest’anno non mancheranno polemiche per una festa molto sentita dai mussulmani ma che va a scontrarsi con gli esponenti politici del centro destra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Cioè non ho capito…. Un rito religioso musulmano nel vestuti? Ma è già avvenuto? Ma è uno scherzo? E il comune avrebbe pure autorizzato…? Stranieri che si lavano e si masturbano Nell irno…. Musulmani nel vestuti… Cos altro?

  2. A perché gli esponenti politici del centro sinistra vogliono far sgozzare un animale per strada? Esistono le Asl ? Esistono le regole. Allora a Pasqua tutti a sgozzare agnelli per strada. Ipocrisia.

  3. Mi auguro che la notizia del sacrificio rituale sia una bufala, anche perché se così non fosse, avremmo spalancato le porte a pratiche incivili, inconciliabili con la nostra cultura. Spero che così non sia anche perché potrebbe stabilire un pericoloso precedente per altre situazioni analoghe, se non peggiori, rese ancor più gravi dalla connivenza delle istituzioni che le autorizzano. Sono da sempre un uomo tollerante, rispettoso delle altrui culture, ma questa barbarie rappresenta un’offesa, una sopraffazione, un ritorno al medioevo che rifiuto. Se è vero denunciamo sia l’autore materiale del gesto, che coloro che lo hanno autorizzato. Vergogna!!!

  4. Ma perché dobbiamo essere sempre noi ad allinearci alle loro tradizioni? Quindi a Natale non rompeteci le palle con i nostri innocui presepi…fateci vivere con le nostre tradizioni e rispettate le nostre radici

  5. A casa nostra si vive secondo le nostre regole se non gli sta bene nessuno li trattiene se ne possono andare.

  6. chi permette a questi invasori di portare avanti le proprie pratiche barbare, sia esso il comune, un funzionario, un partito, è dalla loro parte e come tale nemico dell’italia e degli italiani. di fatto è così. solo schifo per queste persone e i loro schiavetti.

  7. è il momento di ragionare.
    potrei aprire io una macelleria di carne suina in un paese islamico?
    No, sono consapevole che farei una grande offesa alla loro religione e alla loro cultura(oltre che rischierei altro).
    In Italia a parole siamo tutti ipocritamente animalisti(da sinistra a destra), con reati che puniscono i maltrattamenti e regole igienico sanitarie precise riguardo la loro uccisione per scopo alimentare.
    E’ naturale che si vieti ciò, la legge italiana vige sul territorio per tutti senza distinzione di sesso razza e religione.
    Altrimenti, bisognerebbe anche autorizzare la vendita di carne di cane per i cinesi, i serpenti per gli asiatici, autorizzare i korowai a mangiare carne umana.
    Vi invito a ragionare bisogna rispettare la cultura e le leggi del paese ospitante.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.