San Matteo: la statua in Comune e raccolta fondi per i fuochi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa

Con l’alzata del Panno è scattato il conto alla rovescia per i festeggiamenti in onore di San Matteo.  L’obiettivo principale, come lo scorso anno – scrive Le Cronache oggi in edicola – è riportare la statua all’interno di Palazzo di Città.

Don Michele Pecoraro, sacerdote della Cattedrale –  ha confermando il suo interesse a recarsi nuovamente al Comune la prossima settimana per incontrare il sindaco Enzo Napoli. «La settimana prossima vediamo: se vogliono entriamo altrimenti non fa nulla».

Un’associazione per raccogliere fondi per permettere lo spettacolo pirotecnico

I festeggiamenti in onore del santo Patrono di Salerno, San Matteo, riconducono inevitabilmente ai fuochi d’artificio. I fuochi si faranno? Al momento, non è dato saperlo con certezza ma di fatto c’è che i portatori si stanno organizzando affinché anche quest’anno ci sia il tanto atteso spettacolo pirotecnico allo scoccare della mezzanotte.

Da settimane ormai pare – scrive Le Cronache –  sia stata indetta una raccolta fondi per permettere lo svolgimento dello spettacolo pirotecnico. In città, intanto è nata l’associazione Fuochi San Matteo – Salerno, proprio con l’obiettivo di recuperare soldi per finanziare i fuochi d’artificio che andranno ad animare la festa di San Matteo del prossimo 21 settembre.

Da giorni, la neo associazione che si occuperà proprio dello spettacolo pirotecnico, ha messo in vendita esclusive t-shirt di San Matteo, a 15 euro l’una, acquistabili presso il Duomo di Salerno o nei pressi del Lungomare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. u maronn mo accuminciamm co i fuochi la statua al comune etc etc
    ma cacamient i ualler

  2. una festa religiosa di questa portata sta scadendo nel provincialismo e idolatria pagana, erano meglio gli anni 50 e 60, allora si festeggiava san matteo con devozione religiosa e come festa di una intera città senza fare distinzioni tra classi sociali o politiche-religiose al contrario delle ultime manifestazioni di questi anni con l’assenza in grande stile dei nostri politicanti falliti ex comunisti nel duomo di salerno, queste si che sono vergogne inaccettabili per la storia della nostra città, si stava meglio quando si stava peggio.

  3. raccogliere fondi per le famiglie disagiate invece di bruciare soldi ed inquinare l’aria.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.